CAMPOGALLIANO, DA NATALE ALL'EPIFANIA MOSTRE E MUSEI. Comunicato stampa.

Ilpubblico può visitare le collezioni comunali, composte da un nucleo dibilance storiche che a partire dalla stadera di epoca romana fino allabilancia elettronica mostrano l'evoluzione degli strumenti per pesare,che conservano le più antiche testimonianze dell'uso fatto dall'uomonei diversi mestieri e professioni Oratorio San Rocco in Piazza Castello.INVITO A VIRGILIO GEORGICO, una mostra fotografica che fino al 7gennaio presenta le immagini fotografiche di Giorgio Giliberti autoredelle bellissime pagine illustrate che insieme ai testi scelti da Gianfranco Maretti Tregiardini,vero cerimoniere delle parole, compongono il libro dedicato a Virgilio.

22/dic/2006 13.49.00 Museo della Bilancia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CAMPOGALLIANO, DA  NATALE ALL'EPIFANIA  MOSTRE E MUSEI
Per tutte le prossime festività si puo' visitare il Museo dellaBilancia e  le mostre sia la museo che in Oratorio San Rocco dellaGalleria. Un gadget a tutti i bambini e i ragazzi che visiteranno lemostre.


Dalla mostra LA LUCE IN TASCA - ESPERIMENTI E GIOCHI INTERATTIVI PERSCOPRIRE I SEGRETI DELLA LUCE - all'esposizione fotografica delleimmagini del libro di Giorgio Giliberti per l'edizione straordinaradella Bilanciai di Campogalliano, ai percorsi museali da scoprire nelleloro novità e proposte interattive, sono molte le occasioni per farenelle prossime feste una visita a Campogalliano . Ecco, in sintesi,orari e biglietti.

Museo della Bilancia. Il Museo (via Garibaldi 34a, tel. 059527133) resta aperto il sabato (ingresso gratuito la mattina) e igiorni festivi 10-12.30  15-18.30 (ingresso gratuito per ciclisti ediversamente abili). L'1 gennaio apertura solo il pomeriggio. Ilpubblico può visitare le collezioni comunali, composte da un nucleo dibilance storiche che a partire dalla stadera di epoca romana fino allabilancia elettronica mostrano l'evoluzione degli strumenti per pesare,che conservano le più antiche testimonianze dell'uso fatto dall'uomonei diversi mestieri e professioni

Oratorio San Rocco in Piazza Castello.INVITO A VIRGILIO GEORGICO, una mostra fotografica che fino al 7gennaio presenta le immagini fotografiche di Giorgio Giliberti autoredelle bellissime pagine illustrate che insieme ai testi scelti da Gianfranco Maretti Tregiardini,vero cerimoniere delle parole, compongono il libro dedicato a Virgilio.Il volume, diviso in trilogia (arte,danza, natura), abbina a versiestratti dal poema latino immagini fotografiche cariche di tensioneemotiva dai particolari arcaici di bilance conservate al museo,scolpiti e accarezzati dalla luce, alle pose plastiche di unaballerina,Tersicore moderna messa a confronto con i leggiadri Geni delleStagioni, che danzano su un mosaico ravennate, per giungere allesuggestioni di un territorio fluviale, cristallizzato nella brina oilluminato dalla Luna che il mantovano Virgilio ben doveva conoscere.
Apert il sabato e i giorni festivi10-12.30  15-18.30 (ingresso gratuito).

Museo della Bilancia. LA LUCE IN TASCA - ESPERIMENTI E GIOCHIINTERATTIVI PER SCOPRIRE I SEGRETI DELLA LUCE - Al Museo della Bilancial' allestimento di una mostra dedicata ad una collezione particolare esuggestiva,
fino al 3 giugno 2007. Esperimenti, giochi, postazioni interattive eoggetti curiosi che raccontano l’evolversi di uno degli elementi piùrivoluzionari dell’ultimo secolo: la luce elettrica. La versione“portatile” di questa straordinaria innovazione tecnologica hastimolato la fantasia di designer “ante litteram”, chiamati a fare iconti con uno strumento che necessitava di praticità ma non poteva farea meno di ingombranti batterie. Ecco in esposizione al Museo dellaBilancia di Campogalliano (Modena) il frutto di anni di collezionismoda parte di Giordano e Alessandra Dal Prato, che hanno raccoltoesemplari rari e curiosi in grado di raccontare l’inventiva al serviziodel progresso. Il “viaggio intorno alla luce” si snoda lungo unpercorso affascinante, dove si possono scoprire curiosità come ladinamo, le macchine elettrostatiche che fanno scoccare scintille acomando o fanno fluttuare i capelli magicamente nell’aria - come laRizzacapelli proveniente da Experimenta – . Un percorso dove nonpossiamo lasciarci sfuggire i segreti delle onde, del codice Morse,delle proprietà di rifrazione, riflessione e scomposizione della luce,della camera ottica di Ames in cui, grazie ad illusioni ottiche,bambini diventano giganti o adulti camminando diventano gnomi, e perfinire le pile storiche. I “pezzi unici” in mostra fanno la gioia dipiccoli e grandi: dagli esemplari di fine ‘800, che emettevano esililampi, a torce in bachelite tipiche degli anni ’30 e ’40, dalle torcelitografate degli anni ‘50 fino alle divertenti torce in plastica deglianni ‘60 che diventavano ventilatori, accendini, spazzole tascabili contanto di specchietto. E ancora la torcia a forma di fungo ideata perrammendare i calzini (in cui doveva essere infilata) o le torce a formadi leprotto o cane per rendere più facile al medico la visita dellagola dei piccoli pazienti… mille strane e interessanti “pile” tutte dascoprire! La mostra è visitabile il sabato (ingresso gratuito lamattina) e i giorni festivi 10-12.30 15-18.30 (ingresso gratuito per ciclisti e diversamente abili). L'1gennaio apertura solo il pomeriggio, mentre dal lunedì al venerdì èaperta su prenotazione. Ingresso gratuito per tutti il sabato mattina.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl