Carnevale di Venezia 2007, "Goldoni e i suoi fantasmi a Palazzo"

19/gen/2007 22.20.00 freelance Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

CARNEVALE DI VENEZIA 2007
GOLDONI E I SUOI FANTASMI A PALAZZO”
Vivi da protagonista l’atmosfera del ‘700 Veneziano con l’Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale
a Ca’ Mocenigo Gambara, Canal Grande

Teatro, spettacoli, tradizioni e cultura del cibo: ecco perché la rassegna intitolata “Goldoni e i suoi fantasmi a Palazzo: vivi da protagonista l’atmosfera del ‘700 Veneziano”, promossa da Oltrex Spa (www.oltrex.it) e organizzata a Ca’ Mocenigo Gambara (www.cagambara.it) si contraddistingue rispetto agli altri eventi del panorama veneziano.

Nei giorni sabato 10, giovedì 15, venerdì 16, sabato 17, domenica 18 e martedì 20 febbraio 2007, Ca’ Mocenigo Gambara rende omaggio a Carlo Goldoni, artista tra i più rappresentativi della  tradizione letteraria e teatrale veneziana, a 300 anni dalla nascita, con ICAI, l’Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale, creato e diretto dal Maestro Gianni De Luigi. ICAI nasce nel 2000 in seno al Teatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, con l’obiettivo di creare giovani attori professionisti. Attori, che si confrontano e si formano, con Maestri d’Arte del calibro di Dario Fo, Ferruccio Soleri e Carolyn Carlson.

Le cene-spettacolo “Goldoni e i suoi fantasmi a palazzo” (www.venice-carnival.org) saranno l’occasione per far rivivere i fasti del Carnevale con serate che faranno riecheggiare gli intrighi, la magnificenza e il declino del ‘700 Veneziano. Gli ospiti incontreranno Goldoni e i suoi Personaggi, amici e nemici, gli “spiriti” di uomini di potere e di donne innamorate, in un aristocratico Palazzo sul Canal Grande.

La rassegna è liberamente ispirata alle opere del commediografo, agli anni e all’atmosfera della sua vita. Il pubblico interagirà con i giovani attori e diventerà il Protagonista delle cene-spettacolo dove teatro, musica, commedia e gioia del cibo si fonderanno in un’esperienza decisamente unica.

A ricordare il ruolo fondamentale della Commedia dell’arte nella cultura veneziana contemporanea è il Maestro Gianni De Luigi, regista e Direttore ICAI - Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale.

L’idea di creare l’Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale risale ad alcuni anni fa”, spiega il regista che ha diretto con Carolyn Carlson la Biennale di Danza. “L’obiettivo - ricorda - era quello di formare a Venezia e nel Veneto degli attori che avessero una cultura della commedia dell’arte, intesa sia dal punto di vista filosofico sia da quello strettamente spettacolare, moderno e contemporaneo. Un progetto che si è concretizzato grazie al sostegno della Fondazione di Venezia nel 2000 e che ha dato vita un Istituto capace di formare dei veri attori professionisti in grado di inserirsi nel mercato del lavoro e anche turistico, che di fatto è quello che noi viviamo a Venezia”.

Il Carnevale di Venezia - conclude - può diventare un evento culturale di straordinaria importanza, ma ha bisogno di essere rinnovato, rilanciato in una direzione qualitivamente migliore, capace di sfruttare l’enorme potenziale storico, artistico e culturale della città”.

L’imprenditore veneziano Giuseppe Mattiazzo, amministratore di Oltrex Spa, che commercializza la dimora storica, già sede istituzionale dell’Associazione degli Industriali di Venezia e oggi spazio esclusivo per meeting e convegni, sostiene che realizzare eventi anche di alto profilo culturale sono indispensabili per divulgare l’immagine di Venezia nel mondo. “Ca’ Mocenigo Gambara - dichiara - in questi ultimi mesi si è trasformato in un palazzo che guarda al futuro con la polifunzionalità di puro centro servizi per le imprese. Visitando le sale si può conoscere la bellezza di un palazzo veneziano, viverne i fasti della Serenissima e diventare anche il protagonista di uno spettacolo teatrale”. “La rassegna - aggiunge - porta la firma di un importante regista veneziano, il maestro Gianni De Luigi, e coinvolge gli attori dell’Istituto della Commedia dell’Arte Internazionale, che formerà i futuri attori del teatro Veneto“.

Nelle 250 opere di Carlo Goldoni sono vivissimi i riferimenti al cibo. Un particolare che non è sfuggito agli abili Chef di Ligabue Catering. Il menu, che ripercorre quanto il Goldoni propone nelle sue commedie, farà così rivivere anche antichi sapori.


MENU
Aperitivo flute di prosecco con: Lingua salada e Soppessata ( da IL CAMPIELLO)
Torta di erbette (da LE MASSERE)
Risotto colla meola de manzo e la so luganega (da L’UOMO DI MONDO)
Raffioli con burro, cacio e cannella
(da UNA DELLE ULTIME SERE DI CARNOVALE)
Sontuoso buffet di carne arrosto (da CHI LA FA L’ASPETTA)
Il bodin al cioccolato (da IL SERVITORE DI DUE PADRONI)
Frittole (da IL CAMPIELLO)
Caffè e cioccolata (da LA BOTTEGA DEL CAFFE’)
Rosolio alla cannella (da I MORBINOSI)
 
CALENDARIO EVENTI
Sabato 10 e Giovedì 15 Febbraio 2006
Amor che nulla ha amato”
Goldoni cerca l’amore nelle sue commedie ma non gli restano altro che giochi carnevaleschi

Venerdì 16 e Sabato 17 Febbraio 2006 (esaurito)
Medicina della fantasia, miglior ricetta mai non fu trovata”
I fantasmi della Commedia dell’Arte incalzano la fantasia di Goldoni e la processano senza appello.

Domenica 18 e Martedì 20 Febbraio 2006
Gli ultimi Carnevali del Goldoni: quando la notte l’ampio vel distende”.
Nascita della commedia in una delle ultime sere di Carnevale. Gozzi travestito da Pantalone si burla di Goldoni con lazzi e giochi della commedia dell’arte.
OLTREX SPA
Organizzazione grandi eventi; marketing e comunicazione; prenotazioni alberghiere; logistica e servizi. Una società di servizi che non conosce frontiere, con mille soluzioni per una città dai mille segreti. Collabora con tutte le più importanti istituzioni della città: con la Biennale di Venezia, con il Comune di Venezia per il progetto Marchio ed i principali eventi, con il Salone Nautico Internazionale di Venezia, con il Salone d’Impresa, con la VeniceMarathon e con altri Enti e Fondazioni per le più importanti Mostre ed interventi di restauro. Tra le più recenti “storie di successo” ci sono Mazda Motor Italia, con il suo progetto di partnership con la città; Ricoh Italia, con il progetto “Pellicano”, che opera per il decoro e la pulizia del Canal Grande. E, ancora: Manpower, Fassa e la compagnia di navigazione MSC Crociere per il progetto ”Amici di Venezia” (www.oltrex.it).

CA’ MOCENIGO GAMBARA
Affacciato sul Canal Grande, già sede istituzionale dell’Associazione degli Industriali di Venezia, si propone come spazio esclusivo per meeting e convegni, dove ogni stanza testimonia la storia gloriosa di una Venezia a cavallo tra Seicento e Settecento. Situato accanto al Ponte dell’Accademia, era la residenza dei Mocenigo del ramo della Carità, imparentatisi nel 1678 con un’altra nobile famiglia veneziana: i Gambara. Dopo un lungo e delicato intervento di restauro, sotto la sorveglianza della Sovrintendenza ai Beni Artistici e Culturali, l’antico palazzo torna in vita con la nuova funzione di Centro Servizi per meeting, incontri d’affari, cene di gala ed eventi. (www.cagambara.it.)

Informazioni e prenotazioni
Oltrex 4M SPA
Tel +39.041.5242840 / 828
Fax +39.041.5221986

Ufficio Stampa e Accrediti
Federica Repetto
federicarepetto@yahoo.com

Vinci i biglietti per FIFA World Cup in Germania!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl