Alla Piccola Fenice di Senigallia due titoli rari da trovare nelle sale italiane

La programmazione della Piccola Fenice di Senigallia questa settimana propone "Apnea" (10 e 11 marzo), esordio di Roberto Dordit distribuito in una decina di copie in Italia e "Silenzio tra due pensieri" di Babak Payami (9 marzo, spettacolo unico alle 21.15), di cui sono girate altrettante copie nel 2005, dopo la confisca da parte delle autorità iraniane.

07/mar/2007 15.49.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Due rassegne, due titoli rari da trovare nelle sale italiane. La programmazione della Piccola Fenice di Senigallia questa settimana propone “Apnea” (10 e 11 marzo), esordio di Roberto Dordit distribuito in una decina di copie in Italia e “Silenzio tra due pensieri” di Babak Payami (9 marzo, spettacolo unico alle 21.15), di cui sono girate altrettante copie nel 2005, dopo la confisca da parte delle autorità iraniane. 

 

Due le rassegne che si intrecciano in questa settimana sugli schermi della Piccola Fenice di Senigallia. Prosegue quella dedicata a giovani autori di talento “La meglio gioventù” proposta dal Circolo Cinema Linea d'Ombra e dalla Mediateca delle Marche, iniziata la settimana scorsa con “Apnea” di Roberto Dordit ancora in programmazione sabato e domenica. Inizia invece la rassegna “Storie di Donne” organizzata dalla Scuola di Pace Vincenzo Buccelletti. Ricordiamo che prosegue anche la rassegna pomeridiana dedicata ai ragazzi. Il film di questa settimana è “Felix il coniglietto giramondo”, venerdì 10 marzo alle 18.30. La rassegna dedicata alle “donne di pace” si apre venerdì 9 marzo alle 21.15, con “Silenzio tra due pensieri” di Babak Payami, unico film di un regista uomo all’interno del programma. Opera impegnativa sotto diversi aspetti (tema e ritmo narrativo dal respiro lento e meditativo), la pellicola è arrivata in Italia in una manciata di copie nella programmazione del 2005. Il regista ha infatti subito la confisca dei negativi del film girato nel 2003, dovendolo poi rimontare con il materiale di prova che aveva a disposizione. La sua uscita nonostante la confisca e le imperfezioni tecniche inevitabili dovute alla travagliata vicenda, si deve al sostegno dell'Istituto Luce che ne ha . Come nel caso di “Apnea” di Dordit la cui uscita nelle sale è stata ritardata probabilmente dal tema scomodo (le morti sul lavoro), analoga motivazione c’è dietro le difficoltà della pellicola iraniana. Il soggetto affronta infatti la vicenda di un boia in un villaggio sperduto, costretto a sposare una donna condannata a morte, perché qualora morisse vergine sarebbe destinata al paradiso, fatto inaccettabile per le autorità religiose locali. Di fronte alla situazione paradossale, il boia finirà per ripensare sé stesso e il proprio ruolo nella comunità. Secondo Payami questo è il “Silenzio tra due pensieri”: <Il momento in cui un individuo o un'intera società, si risveglia da un incubo o da una convinzione cieca>. Gli altri titoli previsti nella rassegna “Storie di donne” sono: "Souvenir Srebrenica" di Roberta Biagiarelli, attrice e regista intensa e dai percorsi di indagine teatrale civile mai scontati, con cui il pubblico potrà confrontarsi di persona. Poi "Struggle" e "Il segreto di Esma". La rassegna “La meglio gioventù” prosegue invece sabato 10 e domenica 11, con doppia proiezione alle 20.30 e 22.30. Il titolo proposto è ancora “Apnea” di Roberto Dordit, l'interessante noir che da 3 anni circa attende di uscire nelle sale italiane per via forse di uno scomodo tema, quello delle morti sul lavoro. Morti che in media sono “Trevirgolaottantasette”, come spiega il titolo del cortometraggio che precede ogni proiezione. Il corto è firmato da Valerio Mastandrea e proposto rigorosamente in pellicola. “Apnea” di cui stanno circolando poche copie in Italia è stato selezionato al premio Amidei, al Taormina Film Festival, al Festival De Villerupt e De Montpellier. Ha vinto il premio miglio sceneggiatura al Festival De Santander. Nel cast, il protagonista è l’ormai apprezzatissimo Claudio Santamaria.

 

Il programma della Piccola Fenice nel dettaglio:

“Silenzio tra due pensieri” - Storie di donne / Cinema dai Festival, 9 marzo ore 21.15

“Apnea” + “Trevirgolaottantasette” - La meglio gioventù / Anteprima cinema 10, 11 marzo ore 20,30 e 22,30

“Felix il coniglietto giramondo” - Film per ragazzi, venerdì 10 marzo ore 18.30.
 
Prezzi
I prezzi dei biglietti vanno dai 2 euro al di sotto dei 14 anni, 3 euro per gli adulti accompagnatori per quanto riguarda i film per ragazzi. I titoli invece inseriti nelle rassegne come Cinema d'artista e Cinema dai Festival | Cinema dei maestri e Anteprima cinema, prevedono un biglietto d’ingresso di 5 euro, con possibilità di riduzione del 10% per soci FICC e soci COOP. Info fenicesenigallia.it, info@fenicesenigallia.it, 393.9567505. Info biglietteria del teatro 071.7930842

Ufficio Stampa
Alessandro Piccinini Comunicazione
071.7922244 - 338.4169263

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl