"Daddy-O! - A tutto Rock'n'roll". Sarà presentato ?= =?iso-8859-1?Q?giovedì 15 marzo il lavoro di Beppe De Caro sulla storia?= =?iso-8859-1?Q? del rock and roll girato quasi interamente a Senigallia. ?giovedì 15 marzo il lavoro di Beppe De Caro sulla s

Il film-documentario dell'eclettico Beppe De Caro sulla storia del "rock and roll" girato quasi interamente a Senigallia tra luglio e agosto scorsi anche durante il "Summer jamboree" (Festival Internazionale di musica e cultura dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge ogni anno in agosto a Senigallia), sarà presentato in anteprima giovedì 15 marzo nell'ambito della 25° edizione del "Bergamo Film Meeting".

14/mar/2007 13.30.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA


"Daddy-O! - A tutto Rock'n'roll". Sarà presentato giovedì 15 marzo al 25° festival internazionale "Bergamo Film Meeting", il lavoro di Beppe De Caro sulla storia del rock and roll girato quasi interamente a Senigallia.

Protagonisti, i due esperti marchigiani Alberto Bellesini e Angelo Di Liberto. Tra le testimonianze anche quelle di Renzo Arbore e Manu Chao.


"Daddy-O! - A tutto Rock'n'roll". Il film-documentario dell'eclettico Beppe De Caro sulla storia del "rock and roll" girato quasi interamente a Senigallia tra luglio e agosto scorsi anche durante il "Summer jamboree" (Festival Internazionale di musica e cultura dell’America degli anni ’40 e ’50 che si svolge ogni anno in agosto a Senigallia), sarà presentato in anteprima giovedì 15 marzo nell'ambito della 25° edizione del "Bergamo Film Meeting".

Una <affettuosa dichiarazione d'amore per una musica che è stata ed è una linea guida per la vita> spiega l'autore, attore, regista, musicista bergamasco già ampiamente premiato in diversi contesti nazionali per "In braccio a Rita". Corto che già tradiva la passione per il rock and roll. "Daddy-O! - A tutto Rock'n'roll" è un lavoro di 35 minuti circa, in cui due amici raccontano la storia del rock and roll dalle origini, correggendo alcuni luoghi comuni e sottolineando l'importanza di una musica e una cultura <a cui sono debitori un po' tutti, dai Beatles, ai Velvet Underground, fino alla musica elettronica>. Per farlo, De Caro ha voluto due esperti e appassionati marchigiani come Angelo Di Liberto, direttore artistico del "Summer Jamboree" di Senigallia in arte Ol'Woogies e Alberto Bellesini in arte Memphis. Il loro preciso e documentato racconto li vede vestiti in stile e ripresi in diverse situazioni: su una splendida Chevrolet Bel Air del '53 di proprietà di Di Liberto, su una scialuppa di salvataggio al largo di Senigallia, dal barbiere, fino alle pompe funebri, in una carrellata attraverso le gesta e i momenti salienti della "rock and roll era". A questo racconto si intrecciano poi interviste e testimonianze di artisti, musicisti, appassionati, tra cui Renzo Arbore e Manu Chao, fatte da De Caro in diverse situazioni. Colori forti e montaggio che segue il filo
cronologico, "Daddy-O!" sarà proposto in seconda serata, nella sezione "Visti da vicino". Dopo il festival di Bergamo, sarà presentato ufficialmente anche a Senigallia e proposto in concorsi e festival per la distribuzione nazionale. Beppe De Caro si dice soddisfatto del lavoro. I due ciceroni Di Liberto e Bellesini che nel progetto hanno creduto subito, lo vedranno giovedì sera a Bergamo.

Si dicono curiosi, oltre che divertiti dall'idea di aver fatto gli attori. <Tra le cose che questo lavoro ha il merito di far emergere - rileva Di Liberto - c'è per esempio il debito che il rock and roll ha nei confronti dei neri. In pratica è stato il primo movimento interrazziale della storia. Inoltre, prima di quel periodo non esistevano i teen-ager con le loro problematiche>. Per questo, se qualcuno obietta al r'n'r l'assenza di contenuti profondi,  Di Liberto si dice d'accordo ma fa notare che <l'importante in questo caso non è il testo, ma il contesto. Dobbiamo molto a quel periodo. Parliamo degli Stati Uniti del dopoguerra, l'epoca del maccartismo e insieme del rock and roll che è stato importante, lo è e continuerà a esserlo per le generazioni che verranno>. L'urlo finale resta dunque: Rock'n'roll is here to stay!

 

Summer Jamboree
Ufficio Stampa e Relazioni Esterne
Alessandro Piccinini Comunicazione
Tel 338.4169263 - 071.7922244
alessandro@summerjamboree.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl