Due film crudi e attuali sullo schermo della Piccola Fenice di Senigallia. Il 15 marzo "Souvenir Srebrenica" della marchigiana Roberta Biagiarelli, il 16 e 17 marzo invece "Pater Familias"

14/mar/2007 15.30.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

 

Due film crudi e attuali sullo schermo della Piccola Fenice di Senigallia. Il 15 marzo “Souvenir Srebrenica” della marchigiana Roberta Biagiarelli sulla strage di Srebrenica, il 16 e 17 marzo invece “Pater Familias”, film di esordio di Francesco Patierno realizzato nel 2002. Ultima replica di “Apnea” e "Vedi Napoli e poi muori".  

 

Ancora due rassegne che corrono insieme nella settimana di programmazione della Piccole Fenice di Senigallia. Tre i titoli proposti dal 15 al 18 marzo, cui si affianca come sempre la proposta per ragazzi. Dopo la travagliata pellicola iraniana, la rassegna “Storie di donne” va avanti con una produzione marchigiana di grande valore che ha trovato spazi di visibilità anche oltre i confini nazionali. Il 15 marzo alle 21.15, c’è infatti “Souvenir Srebrenica”, progetto di teatro-documentario di Roberta Biagiarelli e Luca Rosini, di cui l’attrice fanese è co-autrice, interprete e produttrice. Il lavoro a 10 anni dalla strage in cui il generale serbo bosniaco Ratko Mladic eliminò la popolazione musulmana di Srebrenica dopo 2 anni di assedio, è stato completato l’anno scorso, dopo il reportage “Srebrenica: Voci dall’oblio” regia di Luca Rosini, che nel dicembre 2005 ha vinto il Premio per il giornalismo Claudio Accardi. La rassegna “La meglio gioventù” prosegue invece venerdì 16 marzo alle 21.15 e sabato 17 marzo alle 20.30 “Pater Familias” di Francesco Patierno, altra pellicola che come molte di quelle proposte dalla Piccola Fenice, ha faticato a trovare una distribuzione. È infatti uscita nel 2002 grazie all’impegno economico indipendente di regista e attori prima, all’appoggio della Kubla Khan produzione poi e infine grazie all’interessamento dell’istituto Luce che l’ha fatto arrivare fino al Festival di Berlino. Primo lungometraggio di Patierno, per anni realizzatore di spot pubblicitari e autore di programmi televisivi, il film è tratto liberamente dal libro omonimo di Massimo Cacciapuoti (edizioni Castelvecchi), ricco di storie realmente accadute nella Napoli tormentata dal disagio sociale. Cronaca densa di flash-back, di una giornata di libertà dal carcere dopo 10 anni, il trentenne Matteo torna nel paesino d’origine ripercorrendo le strade del vecchio quartiere e ricordando gli amici di un tempo che ora non ci sono più. L’occasione è data dall'aggravarsi delle condizioni di salute del padre con cui non ha mai avuto un vero rapporto. Storie scioccanti e scabrose, non distanti dalla realtà, soltanto celate. Domenica 18 alle 20.30, c’è inoltre l’ultima possibilità per vedere “Apnea”, altro esordio ostacolato dal mercato per via del tema trattato. Ne girano in Italia solo poche copie. Il film di Roberto Dordit sarà preceduto dal corto in pellicola “Trevirgolaottantasette” di Valerio Mastandrea, entrambi su un tema di tragica attualità: le morti sul lavoro.

Sabato 17 e domenica 18 marzo alle 22,30 ancora un'occasione per assistere alla proiezione di "Vedi Napoli e poi muori". Per chi volesse vedere entrambi i film di sabato e domenica: quello delle 20,30 e quello delle 22,30, il prezzo del biglietto unico è di 6 euro.

Per la rassegna dedicata ai più piccoli, sabato 17 marzo alle 18.30 c’è il film d’animazione “Felix coniglietto giramondo”.  

 

La programmazione nel dettaglio

“Souvenir Srebrenica” - Storie di donne / Cinema dai Festival, 15 marzo ore 21.15

“Pater Familias” - La meglio gioventù / Anteprima cinema, 16 marzo ore 21.15 e 17 marzo ore 20.30 e 22.30

“Apnea” + “Trevirgolaottantasette” - La meglio gioventù / Anteprima cinema, 18 marzo ore 20,30 e 22,30

“Felix il coniglietto giramondo” - Film per ragazzi, 17 marzo ore 18.30

 

Prezzi
I prezzi dei biglietti vanno dai 2 euro al di sotto dei 14 anni, 3 euro per gli adulti accompagnatori per quanto riguarda i film per ragazzi. I titoli invece inseriti nelle rassegne come Cinema d'artista e Cinema dai Festival | Cinema dei maestri e Anteprima cinema, prevedono un biglietto d’ingresso di 5 euro, con possibilità di riduzione del 10% per soci FICC e soci COOP. Info fenicesenigallia.it, info@fenicesenigallia.it, 393.9567505. Info biglietteria del teatro 071.7930842

Ufficio Stampa
Alessandro Piccinini Comunicazione
071.7922244 - 338.4169263

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl