Georgica di Emilia Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi: la quarta edizione a Guastalla (RE) sabato 16 e domenica 17 aprile

21/feb/2016 22.27.46 Patrizia Paterlini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Come è tradizione da tre anni Guastalla (Reggio Emilia), antica capitale del Ducato dei Gonzaga, posta sul grande fiume nel crocevia tra Reggio Emilia, Parma e Mantova, ad aprile diventa il centro di una cultura verde, la meta ideale per  un turismo slow  rivolto a famiglie  con bambini e agli eco turisti  che vogliono regalarsi un week end  a contatto con la natura  coniugando  paesaggio, attività culturali e gastronomia.

Sabato 16 e domenica 17 aprile 2016, sulle sponde del Po, si rinnova l’appuntamento con Georgica di Emilia, festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi (www.georgica.it). Festa irrinunciabile per chi ha l’animo green, la manifestazione, realizzata, a cura di Vitaliano Biondi, dall’Associazione guastallese gemellaggi ed eventi con la collaborazione del Comune di Guastalla e l'adesione del Comune di Pomponesco (MN),  si pone l’obiettivo di ridare linfa e dignità al lavoro contadino, di difendere la cultura immateriale e di favorire la conoscenza di temi quali la difesa del territorio, la biodiversità e uno stile di vita più sano e rispettoso dell’ambiente.

 

Lo scenario che fa da sfondo a Georgica sono le sponde del Po; le stesse rive, che partire dagli anni ’20 e poi fino alla fine degli anni ’60, erano la “riviera” dei poveri, affollate di bagnanti, gare sportive, feste e balli nel grande chalet, di bambini e colonie elioterapiche sugli "spiaggioni. Oggi il fiume non è più balneabile, ma il territorio, che ha ispirato fotografi come Luigi Ghirri, scrittori come Gianni Celati cineasti come Cesare Zavattini, Pier Paolo Pasolini, Ermanno Olmi, Bernardo Bertolucci, pur piegato da un’agricoltura industrializzata e dall’intervento dell’uomo, racchiude ancora persistenze naturalistiche e culturali importanti, degne di essere scoperte: gli ambienti affascinanti delle golene, i monumenti, le chiese di campagna, numerosi tesori artistici da scoprire a piedi o in bicicletta, prodotti della terra ed eccellenze gastronomiche.

 

Così per due giorni dall’alba al tramonto, le sponde del Po accolgono centinaia di espositori nella grande mostra - mercato di fiori, frutta, sementi e ortaggi e una  serie di iniziative pensate appositamente per i bambini di ogni età. Ci sono laboratori creativi con materiali di recupero, esperienze di teatro-lettura, percorsi sensoriali dedicati alle voci del fiume, dimostrazioni dell’antica arte della falconeria e gli antichi giochi. Ma ci sono anche passeggiate a dorso d’asino, gli animali ammaestrati del pastore Antonio Toma e la mostra (a cura di Aerav) di esemplari di oche e anatre e di animali rurali di “bassa corte”.

Animano la manifestazione conversazioni con esperti sulle tematiche più curiose e interessanti relative alla cura degli animali domestici e d’allevamento, al lavoro dei campi, ai frutti della terra, all’orto, al giardino. E non mancano incontri dedicati agli orti comunitari, all’edilizia naturale, all’agricoltura sociale e all’uso consapevole delle risorse.

Sagra degli antichi sapori con specialità agroalimentari italiane e reggiane, Georgica presenta anche alcuni presidi Slow Food, mentre sono destinati ai buongustai i menù che spaziano dalla tradizione della terra a quella del fiume.

Non è finita: tra le proposte spiccano le visite guidate alle opere di bonifica, il festival di arte ambientale, le presentazioni di libri, i concerti, le animazioni, i laboratori per riscoprire arti antiche (dalla tessitura alle dimostrazioni pratiche di utilizzo della lana, dall’intreccio del salice), l'artigianato e il mercato del vintage.

Per l'occasione è attivo un collegamento fluviale che unisce la sponda reggiana di Guastalla alla sponda lombarda di Pomponesco (MN) dove, sarà allestito un mercato contadino con un ristoro e sarà possibile visitare con gli asinelli la riserva naturale della garzaia, nella golena del Po, attigua al porto.

Ingresso 3 euro Info: www.georgica.it  facebook: georgicadiemilia blog: georgica-guastalla.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl