Diecimila partecipanti e un grande spettacolo di Carlo Rambaldi per la prima edizione di ALBERT - La Mente in gioco

Diecimila partecipanti e un grande spettacolo di Carlo Rambaldi per la prima edizione di ALBERT - La Mente in gioco Chiude la prima edizione di Albert - la mente in gioco Un emozionante spettacolo di Carlo Rambaldi e la premiazione dei vincitori suggellano la prima edizione della grande kermesse dedicata ai giochi della mente Oltre 10.000 partecipanti; più di 3.000 iscritti ai giochi con punte di 400 giocatori in giornate-chiave dei weekend; più di 30 scuole del territorio (Vallo di Diano / Antica Volcej) e moltissime altre provenienti da altri luoghi della Campania e da altre Regioni del Mezzogiorno; oltre 1.100 sono stati i ragazzi delle scuole che hanno gareggiato: questi i numeri della prima edizione di Albert - La Mente in gioco, la grande kermesse che dal 20 aprile al 6 maggio ha coinvolto numerosi comuni del Vallo di Diano e dell'Antica Volcej (epicentro la Certosa di Padula) con tornei, giochi, seminari ed eventi con organizzati da Fondazione IDIS - Città della Scienza.

07/mag/2007 17.00.00 MFL comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Chiude la prima edizione di Albert - la mente in gioco

 

Un emozionante spettacolo di Carlo Rambaldi e la premiazione dei vincitori suggellano

 la prima edizione della grande kermesse dedicata ai giochi della mente

 

Oltre 10.000 partecipanti; più di 3.000 iscritti ai giochi con punte di 400 giocatori in giornate-chiave dei weekend; più di 30 scuole del territorio (Vallo di Diano / Antica Volcej) e moltissime altre provenienti da altri luoghi della Campania e da altre Regioni del Mezzogiorno; oltre 1.100 sono stati i ragazzi delle scuole che hanno gareggiato: questi i numeri della prima edizione di Albert - La Mente in gioco, la grande kermesse che dal 20 aprile al 6 maggio ha coinvolto numerosi comuni del Vallo di Diano e dell’Antica Volcej (epicentro la Certosa di Padula) con tornei, giochi, seminari ed eventi con organizzati da Fondazione IDIS - Città della Scienza.

Grande successo anche per il pulmino di ALBERT IN TOUR (organizzato da Città della Scienza) che, ad ogni tappa, ha coinvolto centinaia di cittadini - grandi e piccini per un totale di quasi 2.000 giocatori nei comuni di Contursi Terme, Buonabitacolo, Oliveto Citra, Casalbuono, Pertosa, Sant’Arsenio, Sala Consilina, Sassano, Monte San Giacomo, San Gregorio Magno, Campagna, Caggiano, Polla, Átena Lucana, Buccino, Padula.

L’evento conclusivo ha visto la partecipazione del Sindaco di Padula, Giovanni Alliegro, dell’Assessore ai Beni e Attività Culturali della Provincia di Salerno, Gaetano Arenare, del Presidente della Provincia di Salerno, Angelo Villani, e del Vicepresidente della Commissione Turismo della Provincia di Salerno, Luigi Giordano. La serata è stata condotta da Alessandro Cecchi Paone, ambasciatore di ALBERT alla presenza, tra gli altri, di Carlo Rambaldi e Daniele Masala, campione olimpico che ha salutato tutte le Federazioni che hanno partecipato ai tornei di ALBERT.

La corte esterna della splendida Certosa di Padula si è trasformata in palcoscenico esclusivo per lo spettacolo ideato e realizzato da Officina Rambaldi. Il gioco come passatempo ludico, come inganno del tempo, come ossessione, rompicapo, sequenza matematica, come metafora della guerra  delle situazioni di conflitto, come lingua universale di confronto e insieme di unione: questi tempi principali del suggestivo spettacolo che ha visto la partecipazione della compagnia teatrale di artisti di strada ATMO, dei musicisti Nunzio Pietrocola (ai timpani), Valerio De Bonis (ai tamburi di legno), Rocco Bitonto (ai tamburi), Silvio Giampietro (ai Metalli e gong), le musiche del Maestro Rosella Clementi e la regia di Rossella Sapio.

Giochi di fuochi pirotecnici, luci e ombre, citazioni da film d’autore (da 2001 Odissea nello Spazio a Il Settimo Sigillo, da Blade Runner a Il Conte Max fino a A Beautiful Mind), musiche, performance degli artisti di strada, colori e forme che si stagliano sulle pareti della Certosa in uno spettacolo totalmente immersivo che ha catapultato gli spettatori in una dimensione onirica.

La prima edizione di Albert - La Mente in gioco (promosso dalla Provincia di Salerno e cofinanziato dall’ Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali della Regione Campania e dall’Unione Europea) chiude i battenti, ma il successo della manifestazione ha spinto gli organizzatori a pensare già al futuro.

Nel suo intervento il sindaco di Padula, Giovanni Alliegro, ha annunciato l’intenzione di trasformare ALBERT in un appuntamento fisso della programmazione culturale della provincia di Salerno e della regione Campania. Su questa scia anche il Presidente della Provincia di Salerno Angelo Villani che ha dichiarato che la prima edizione di Albert è stata una scommessa vinta e l’obiettivo è quello di trasformarlo in un evento di caratura internazionale che caratterizzi sempre più il territorio.

 

L’evento è stato promosso dalla Provincia di Salerno, è stato realizzato nell’ambito del Programma Regionale

“EVENTI IN…CAMPANIA”, Assessorato al Turismo e ai Beni Culturali, e cofinanziato dall’Unione Europea

Fondo FESR POR Campania 2000-2006 (Misura 4.7 - Promozione e marketing turistico)

 

www.albertingioco.it

 

 

Ufficio Stampa

Neworld srl

tel _ 02.8692647

081.5587404 - 081.2291167

home@neworldsrl.com

Organizzazione

Fondazione IDIS - Città della Scienza

tel _ 081.7352448

info@albertingioco.it

 


 

Questo comunicato le viene inviato ai sensi dell'art. 13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003).
Qualora non intendesse più ricevere i nostri comunicati la preghiamo di inviare una e-mail di risposta con oggetto: cancella a questo stesso indirizzo.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl