=?ISO-8859-15?Q?Cesena: a SMAVI l'autotrasporto =E8 in festa?=

12/mag/2007 12.50.00 blu nautilus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


A SMAVI L’AUTOTRASPORTO È IN FESTA

Al 24° Salone dei Trasporti, fino a domani a Cesena Fiera, interessanti novità e curiosità. 

In esposizione anche un possente MAN 4X4 da 450 CV reduce dalla sua terza Dakar

Vecchie glorie in passerella: numerosi i collezionisti emiliano – romagnoli che presentano rari esemplari
di autocarri e furgoni d’epoca che hanno fatto la storia dell’autotrasporto italiano.

Cresce l’attesa per l’Autotrasporto Day di domani: al mattino il convegno FITA CNA su “Autotrasporto: nuove regole e strumenti per lo sviluppo” e il pomeriggio tante iniziative all’insegna del relax e del divertimento su misura per gli autisti e le loro famiglie.

Cesena, 12 maggio 2007  Allo SMAVI di Cesena l’autotrasporto è protagonista. Il 24° Salone dei trasporti, in programma fino a domani nel quartiere fieristico di Pievesestina, sta facendo emergere le tante sfaccettature del trasporto su gomma: passato, presente e futuro. 

La visita inizia ancor prima di entrare nei padiglioni. Ad accogliere i visitatori, all’ingresso di Cesena Fiera, c’è infatti un possente MAN M2000 4x4,rosso fiammante, dotato di un motore da 450 CV. Il mezzo ha partecipato a ben tre Dakar, l’ultima nel gennaio scorso con partenza da Lisbona e arrivo nella popolare cittadina senegalese.

Tra gli stand della sezione espositiva la rassegna propone quanto di meglio oggi l’industria e le aziende di servizio sono in grado di offrire per meglio le imprese di autotrasporto nel loro impegno quotidiano per il trasporto conto terzi, attività cava e cantiere, logistica: mezzi, allestimenti, accessori, tecnologie. Spazio anche alle soluzioni per abbattere i consumi  di gasolio e recuperare redditività, ai sistemi antifurto per il carburante e agli ultimi modelli di calzature studiate garantire il giusto comfort agli addetti al trasporto.

Grande interesse da parte degli autisti anche per l’area Test Drive in cui è possibile provare gratuitamente alcuni dei nuovi mezzi in esposizione.
Molto affascinante il viaggio nel passato offerto dal Raduno Camion Storici. L’evento, alla sua prima edizione, sta già riscuotendo consensi e interesse da parte degli addetti ai lavori in visita al Salone. Presenta un’accurata selezione dei mezzi d’epoca iscritti al Circolo Italiano Camion Storici “Gino Tassi”, primo ed unico club di questo tipo che riunisce circa trecento appassionati da tutta Italia, in prevalenza autotrasportatori, che hanno deciso di salvare dalla demolizione i loro fedeli compagni di lavoro una volta divenuti obsoleti. Preservandone la storia, il ricordo dei tanti viaggi insieme e il fascino “old style” delle forme non sempre arrotondate e dei colori vivaci con un accurato restauro unito alla ricerca, non sempre facile ed economica, dei pezzi di ricambio e degli accessori originali necessari a mantenerli perfettamente in forma e funzionanti. Una diffusa quanto inedita forma di collezionismo. Complessivamente il Circolo raccoglie quasi 600 mezzi e alcuni appassionati hanno, negli anni, dato ospitalità e nuova vita a decine di veicoli. Grazie all’accuratezza del restauro i mezzi vengono spesso richiesti per spot e produzioni cinematografiche.
Una passione contagiosa che conta numerosi estimatori anche in Emilia Romagna. Sono complessivamente dieci i mezzi presenti a SMAVI, coprono un arco temporale che va dal 1937 al 1969, provenienti da tutto il Centro Nord. Dalla Toscana è arrivato l’autocarro LANCIA Tre Ro del 1937, da Piacenza un autocarro OM Taurus 35 del 1938, da Forlì l’autocarro OM 469 del 1939. Da Piacenza, ma con targa Milano, è giunto anche l’autocarro LANCIA Esatau 112 (1952), è invece torinese il FIAT 615 fabbricato nel 1952, mentre da Bologna l’autocarro FIAT 1100 E della Carrozzeria fuori serie Castagna, datato 1958. Molto rappresentati anche gli anni ’60: è tutto marchigiano il FIAT 690 N antincendio (1960) che ha prestato servizio per diversi anni all’interno della raffineria Api di Falconara; dalle Marche anche l’OM Leoncino Furgone Monterosa (1962); da Parma il trattore stradale FIAT 690T (1963). E per finire in bellezza un furgone LANCIA Superjolly del 1969, un tempo utilizzato come libreria ambulante ed oggi riconvertito a sede mobile del Circolo Italiano Camion Storici “G. Tassi”.

Non meno curiosità e divertimento  per le gare di Braccio di Ferro Camionisti, organizzate dall’Associazione Noi Camionisti, e la presenza degli Angeli del Volante, il club italiano delle autotrasportatrici.

GLI APPUNTAMENTI DELLA GIORNATA CONCLUSIVA

Domani, domenica 13 maggio, SMAVI vivrà la sua ultima e più intesa giornata. Sarà un vero Autotrasporto Day.
Per tutta la giornata l’area Test Drive sarà a disposizione degli autotrasportatori per le prove mezzi, così come la rassegna di mezzi d’epoca del 1° Raduno Camion Storici.
Alle ore 9,30, presso la Sala Verde, è in programma il convegno Autotrasporto: nuove regole e strumenti per lo sviluppo a cura di Fita CNA. L’incontro, con la partecipazione del Segretario Nazionale FITA Maurizio Longo e del Presidente Nazionale FITA Franco Coppelli, farà il punto della situazione a pochi giorni dalla prima verifica trimestrale prevista dall’Accordo che i trasportatori hanno siglato nel febbraio scorso con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tra i temi all’ordine del giorno: maggiori costi d’esercizio, forte indebitamento, nuove norme sui tempi di guida. Inoltre verranno analizzate le novità che
hanno interessato in tempi recenti la categoria - dall'introduzione del Cronotachigrafo Digitale alla Carta di Qualificazione del Conducente - per comprendere, con l'aiuto di alcuni esperti, come far fronte alle esigenze di innovazione del settore garantendo un recupero di competitività per le imprese.
Dalle ore 15 partirà l’evento clou: Autotrasporto in Festa. Un intero pomeriggio di musica e animazione per tutta la categoria all’insegna della proverbiale ospitalità romagnola. L’area esterna di Cesena Fiera si trasfomerà in una piazza per fare da cornice ad una vera festa di paese con assaggi di prodotti tipici locali (piadina, vino ecc), la musica romagnola dell’Orchestra Romagna Mia, che si esibirà in pezzi allegri e festosi, in un’atmosfera di divertimento e relax per tutte le età. Gli autotrasportatori più forti potranno misurarsi nelle gare di Braccio di Ferro Camionisti organizzate dall’associazione Noi Camionisti. I più audaci potranno cimentarsi con l’indomabile Toro Meccanico o con il Pugnometro, mentre per i veri sportivi patiti del pallone sarà a disposizione l’immancabile Calciometro. Mogli e fidanzate potranno dilettarsi danzando i classici della tradizione romagnola e partecipando alle iniziative del club, tutto al femminile, Gli Angeli del Volante. Infine per i più piccoli giochi gonfiabili e animazioni su misura per tutto il pomeriggio.

SMAVI 2007 gode del patrocinio di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Camera di Commercio IAA di Forlì-Cesena, Comune di Cesena, Confartigianato Trasporti, Fita CNA, Accap Fiap


COLPO D’OCCHIO SU SMAVI
Organizzazione:
Puntofiere Srl; Periodicità: annuale; Ingresso: operatori e grande pubblico; Biglietto Ingresso: 5 Euro (intero), 3 Euro (ridotto), 1 Euro (ingresso con invito espositori e dal sito www.smavi.it); Orari: venerdì 14.30-18.30; sabato e domenica 9.00-18.30 ; Info: 0541 439572; website: www.smavi.it

Ulteriori informazioni per la Stampa:
Puntofiere Srl – 0541 439572 – www.smavi.it
Responsabile Comunicazione e Relazioni Esterne: Claudia Lugli - comunicazione@smavi.it – 0541 439575
Addetto Stampa Smavi: Gabriele Pizzi - ufficiostampa@smavi.it - 335 6781722








blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl