Sabato 21 e domenica 22 giugno torna "Artigiani a Ripe: così si lavora", rassegna di vecchi e nuovi mestieri tra creatività e gastronomia in Piazza Leopardi a Ripe.

19/giu/2008 12.30.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

 

Sabato 21 e domenica 22 giugno 2008, torna “Artigiani a Ripe: così si lavora”, rassegna di vecchi e nuovi mestieri tra creatività e gastronomia in Piazza Leopardi a Ripe, “il paese del mestieri” (Marche - AN). Presenti artigiani locali e artigiani in arrivo da Abruzzo e Trentino. Il ricavato della pesca di beneficenza servirà al restauro di parte della Chiesa di San Pellegrino. Musica dal vivo all’aperto. Stand gastronomici con piatti tipici. Ingresso libero. INFO: 071.7959019 / 071.7959201 e www.comune.ripe.an.it

 

Vino biologico, miele, olio, vecchie moto, creazioni di carta e stoffa, legno e ferro, vetro e terracotta, canne di bambù e cera, gioielli e piccole sculture in pasta di pane, ceramica, cosmesi naturale, navi in miniatura. Tante curiose meraviglie da scoprire tra i banchi di “Artigiani a Ripe: così si lavora”, rassegna di vecchi e nuovi mestieri tra creatività e gastronomia a Ripe, “il paese del mestieri” (Marche - AN), sabato 21 e domenica 22 giugno 2008. Una finestra di due giorni sul frutto della creatività e della sapienza tecnica artigiana che si ripete con successo da 13 anni. Quest’anno, la rassegna si inserisce anche in un coerente percorso attivato dal Comune di Ripe in collaborazione con la Pro Loco per la valorizzazione del “paese dei mestieri”, che dà appuntamento ai curiosi in alcuni week-end di giugno e luglio per una passeggiata alla scoperta delle botteghe artigiane (restano 28 e 29 giugno, 12 e 13 luglio, 26 e 27 luglio). L’appuntamento invece con questa due giorni di rassegna “Artigiani a Ripe” è in Piazza Leopardi, sabato 21 giugno dalle 18.30 e domenica 22 a partire dalle 17. Durante la manifestazione si svolgerà inoltre la pesca di beneficenza il cui ricavato sarà utilizzato per il restauro di una parte della Chiesa di San Pellegrino di Ripe. Tantissimi gli artigiani che rispondono ogni anno all’appuntamento con “Artigiani a Ripe: così si lavora”, in cui poter uscire dalle botteghe e mostrare in piazza la sapienza di mestieri antichi e passioni attuali. Per la comunità di Ripe l’artigianato è infatti un patrimonio culturale, sociale ed economico, l’attaccamento vitale a antichi saperi e mestieri che sembrano perduti nell’Italia di oggi, non è anacronistico ma parla invece di valori e potenzialità creative espresse quotidianamente e vitali per il futuro. Accanto agli artigiani di Ripe, quest’anno in piazza saranno presenti quelli in arrivo da Abruzzo e Trentino, grazie al gemellaggio con la Pro Loco del Comune di Opi (AQ) e la Proloco del Comune di Caderzone (TN). La rassegna si apre sabato alle 18.30 tra stand artigiani e stand gastronomici dove gustare prelibatezze locali e buon vino. Il menù di specialità gastronomiche preparate in loco prevede gnocchi fatti a mano alla papera e strozzapreti, la imperdibile oca al forno con patate, grigliata mista, contorni e panini e piadine con affettato vari. La manifestazione sarà inoltre caratterizzata da musica itinerante e serate di musica da ballo, rispettivamente con il gruppo folcloristico marchigiano “Le Canestrelle” (Pollenza) e il duo Mirco ed Elisa. Domenica 22 giugno alle 18 è inoltre previsto il concerto della Banda cittadina di Caderzone (TN). L’iniziativa “Artigiani a Ripe: così si lavora” si deve a Pro Loco Ripe, Comune di Ripe e Regione Marche - Giunta Regionale, Assessorato al Turismo, Vivere le Marche - L’Italia in una regione, con la partecipazione di Pro Loco Caderzone (TN) e Pro Loco Opi (AQ). Ingresso libero. INFO: 071.7959019 / 071.7959201 e www.comune.ripe.an.it

 

Elenco completo degli espositori

Fabbro della Nostalgia - Sebastianelli Fulvio

La fiorista di carta - Marisa Brescini

L’ortolano delle lune buone - Mazzanti Giacomo e Gilberto

Falegname delle teneri radici - Santini Pierangelo

Architetto delle piccole cose - Vernelli Egidio

Ricamatrici del Sorriso - Ferretti Maria, Secchiaroli Marta, Belogi Albina, Pierantognetti Mara, Pernacchia Edwige, Basili Ottavia, Spadini Stefania

Orafo della luce - Nacciariti Art Work

Parabicoli Cataldo - restauratore vecchie moto

Archimede dei monumenti - Titti Geremia, Natascia e Spadoni Bruna

Il ferraio delle buone cotture - meccanica Lepri forni a legna

Mognon Floriano - produzione di vino biologico

Londei Luca - Produzione di miele

Frantoio Tarsi - olio extravergine di oliva

Cinzia Lazzaro - Sculture in pasta di sale, oggettistica, cornici e scatole in tela grezza e tessuta a mano e in carta di riso; collane e gioielli in swarosky e perline varie

La stilista dei sogni colorati - Luciana Vedovelli

Il restauratore della pazienza - Valletti Enzo

La fata del filo magico - Rosanna Mosca

La coltivatrice di perline - Eugenia Piaggesi

Giocattolaio delle favole - Paolo Sebastianelli

La candelaia delle lacrime di luce - Anna Berti

Merlo Roberta - lavorazione vetro soffiato di Murano

Terrecotte Bonifazi - Lavorazione a mano di terrecotte tipiche e tradizionali

Scultore ceramista - Gianstefano Gatti

Laboratorio artistico alylù - Carletti Alice e Luana

Rossi Giancarlo, Savini Roberto e Cavasassi Nando - lavorazioni in bottiglia e navi in miniatura

La città della luce - laboratori artistici e cosmesi naturale

Eufoglia Antonella - bigiotteria in ceramica e pietre dure

Rita Manoni, Roberta Discepoli, Marisa Discepoli - borse in vari materiali, pizzi e centrini scala

Loredana, Emilietta Manoni - patchwork cucito a mano, pizzo rumeno, pitture country su numerosi materiali, decoupage

Ceramiche della torre - Pesaresi Morena

La maiolica di Zepponi Linda - decorazione artigianale della ceramica

Zandri Eleonora - lampade e con canne di bambù

Lo scarabocchio - oggettistica varia e gioielli con perline

Laura e Luciana Olivieri - restauro e conservazione del mobile, intarsio, decorazioni, quadri

Telefoni d’epoca di Giuseppe Renzini

Marcozzi cinzia - articoli di artigianato artistico

La sarta delle bambole - Rosina Campolucci

Maioliche artistiche - Magon Rossana

 

"Ripe. Il paese dei mestieri" (Marche - AN)


Ufficio Stampa
Alessandro Piccinini Comunicazione
info@alessandropiccinini.it
338.4169263 - 071.7922244


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl