Arte, mestieri, gastronomia, musica e spettacolari fuochi finali per la giornata clou de "Il Cappello di Paglia" (Montappone -AN)

26/lug/2008 15.10.00 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Arte, mestieri, gastronomia, musica e spettacolari fuochi finali per la giornata clou de “Il Cappello di Paglia” a Montappone (Marche - Fermo, AP), domenica 27 luglio. Borgo in festa dalle 18 in poi. Dalle 15 alle 17, ancora visite guidate alle aziende e possibilità di acquistare bellissimi cappelli in loco. Ingresso libero. Info e prenotazioni anche per visite di scuole e gruppi a richiesta, fuori dall’orario ufficiale, al 0734.760426 (orario d’ufficio), o 333.8258462 o ancora 339.7851293. Info www.ilcappellodipaglia.it

 

Arte, mestieri, gastronomia, musica e spettacolari fuochi finali per l’ultima giornata de “Il Cappello di Paglia” a Montappone (Marche - Fermo, AP), domenica 27 luglio. La giornata clou di festa nel borgo marchigiano re del cappello, inizia con la Visita guidata alle aziende aperte per scoprire “Come nasce un cappello” e acquistare capi direttamente in loco, dalle 15 alle 17. Le aziende che hanno aperto le loro porte al pubblico sono: Ferruccio Vecchi (Massa Fermana, Via Carlo Crivelli, 7), Sorbatti (Montappone, Via Leopardi, 18), Lorenzo Torresi (Massa Fermana, Via Ada Natali, 20). Dalle 18 si attivano tutti i punti chiave de “Il Cappello di Paglia” nel borgo antico, compresi gli stand dove si possono ammirare e acquistare in anteprima a prezzi convenienti, alcuni cappelli uomo, donna, bambino delle prossime collezioni autunno/inverno 2008-09. Gli appassionati troveranno anche le ultime novità dell’estate 2008. Tra le mostre inaugurate sabato 26, ricordiamo quella di bizzarri cappelli d’artista de “Il Cappellaio pazzo” e i “Cappelli storici dell’Arma dei Carabinieri” (ingresso libero). Il percorso espositivo prevede l’installazione d’arte nella casa diroccata sulla curva de la lama (lungo la salita al borgo) di Rossella Scoccia e Simona Tesei, la personale di Fortunato Frontoni “Paesaggi Paesani”, la mostra di Muturì ‘ntichi dalla collezione di Bruno Rastelli al Vorgu de li cappelli, la mostra di cucitrici d’epoca per cappelli dalla collezione di Nicola Orsili alla piazzetta de lo rammaglia. Presente anche quest’anno la libreria ambulante in collaborazione con la libreria “Incontri” di Fermo che propone libri di storia, arte, cultura, natura del territorio. Per raggiungere il Borgo Antico come un tempo, i bambini possono saltare “su lu carru co li vò” (su un carro trainato da buoi) e percorrere la Salita de lo rognecà. Nel borgo è già attivo lo “spiazzu de lì frichì”, laboratorio di decorazione del cappello e creatività con la paglia aperto a tutti. Inoltre, l’antica tradizione della lavorazione della paglia di grano rivive per le vie del borgo grazie agli anziani o agli artigiani che hanno appreso i segreti del mestiere. Dalle 18.30, inizia anche il pomeriggio di “Racconti sotto il cappello” a cura di bambini e insegnanti della Scuola Elementare C. Collodi di Montappone nella Chiesa Santa Maria in Castello (ore 18.30 - 19.30 - 21) e dalle 19.30 si può approfittare della cena tradizionale con “lo magnà de ‘naota” e piatti dal ricettario del 1928 di Cesare Tirabasso, al tramonto in fronte ai Sibillini lungo la Caminata de la vella vista. Piatti di tipicità preparati con prodotti genuini e che vengono presentati con il loro nome locale: il vì cotto, il caciù co’ la fava, il pà pé na settimana (fila tonna, sbilonga o ciuca), la pizza de’ nonna roscia e bianca a pèzzi, il frecandò, pummidori, coratella d’agnéllu co’ l’oe, vincisgrassi, tagliulì co’ la papera, ciausculu, lonza, prisuttu, ciambellottu. Piatti da gustare lungo la “camminata della vella vista” o seduti al “campu del la merennetta”. Domenica, il pomeriggio in piazza sarà condotto dal noto volto televisivo di Paolo Notari. Dopo i laboratori, alle 21.30 lo Spiazzu de lì frichì accoglie Serenate ‘mpruisate pe ‘nammorati matti”, musica e stornelli a impronta per innamorati del gruppo “La Damigiana”. La 7° edizione de “Il Cappello di Paglia” si conclude al borgo con gli ormai attesi magnifici fuochi notturni in musica, il grande spettacolo pirotecnico a cura di Serge Pierantonietti dalle 22.30. L’evento è promosso dal Comune di Montappone, dalla Pro Loco Montappone e numerose aziende del distretto di cappelli, con il patrocinio di Regione Marche, Provincia Ascoli Piceno, Camera di Commercio di Ascoli Piceno, su idea del creativo Giuliano De Minicis. Info e prenotazioni anche per visite di scuole e gruppi a richiesta, fuori dall’orario ufficiale, al 0734.760426 (orario d’ufficio), o 333.8258462 o ancora 339.7851293. Info www.ilcappellodipaglia.it

 

Gli orari delle mostre principali (ingresso gratuito)

La mostra “Il cappellaio pazzo” sarà inaugurata sabato 26 luglio alle 18 e resterà aperta fino all’8 dicembre. Domenica 27 luglio sarà aperta dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 22. Dal 28 luglio al 1° settembre, sarà invece aperta tutti i giorni dalle 21 alle 23. Infine, dal 1° settembre all’8 dicembre, si potrà visitare nei giorni di sabato, domenica e festivi dalle 16 alle 20. La mostra “Cappelli storici dell’Arma dei Carabinieri” nel Palazzo Municipale sarà inaugurata sabato 26 luglio alle 18.30. Resterà aperte dal 26 luglio al 31 agosto 2008. Gli orari di visita sono i seguenti: nei giorni feriali dalle 8 alle 13.30 e dalle 21 alle 23; il sabato e la domenica dalle 16 alle 20 e dalle 21 alle 23.30. Info e prenotazioni anche per visite di scuole e gruppi a richiesta, fuori dall’orario ufficiale, al 0734.760426 (orario d’ufficio), o 333.8258462 o ancora 339.7851293.

 

Il programma nel dettaglio

Domenica 27 luglio

 

ore 15-17

COME NASCE UN CAPPELLO

Visite guidate alla lavorazione del cappello

AZIENDE APERTE

Ferruccio Vecchi - Massa Fermana - Via Carlo Crivelli, 7

Sorbatti - Montappone - Via Leopardi, 18

Lorenzo Torresi - Massa Fermana - Via Ada Natali, 20

 

ore 18

IL CAPPELLO DI PAGLIA

DAL COVONE AL CAPPELLO RAMMAGLIATO

L’antica tradizione della lavorazione della paglia di grano

rivive per le vie del borgo antico fra storia e futuro

Tutti sono invitati a cimentarsi nelle varie lavorazioni

 

dalle ore 18

Salita de lo rognecà

SU LU CARRU CO LI VÒ

Per salire al Borgo Antico come un tempo su un carro trainato da buoi

 

dalle ore 18

Spiazzu de lì frichì

LABORATORIO DI DECORAZIONE

DEL CAPPELLO E CREATIVITA

CON LA PAGLIA

Aperto a bambini di ogni età

 

dalle ore 18

sabato e domenica

Vorgu de li cappelli

MUTURÌ  ‘NTICHI

dalla collezione di Bruno Rastelli

 

dalle ore 18.30

Chiesa S. Maria in Castello

(ore 18.30 - 19.30 - 21)

RACCONTI SOTTO IL CAPPELLO

a cura dei bambini e insegnanti

della Scuola Elementare C. Collodi, Montappone

 

dalle ore 19.30

Borgo Antico, Caminata de la vella vista

LO MAGNÀ DE  ‘NAOTA

Cena tradizionale al tramonto in fronte ai Sibillini con piatti dal ricettario del 1928 di Cesare Tirabasso

 

dalle ore 21.30

Spiazzu de lì frichì

SERENATE ‘MPRUISATE

PE ‘NAMMORATI MATTI

Musica e stornelli ad impronta per innamorati del gruppo “La Damigiana”

info presso punto informativo Borgo Antico

 

ore 22.30

Borgo Antico

I FUOCHI E LA MUSICA

GRANDE SPETTACOLO PIROTECNICO

a cura di Serge Pierantonietti

 

 

SABATO E DOMENICA

Borgo Antico

dalle ore 18

 

I cappelli della moda

            Cappelli di Montappone

            uomo, donna, bambino

            ultime novità e anticipazione

            collezioni autunno/inverno ‘08-‘09

 

Libreria ambulante

            in collaborazione

            con libreria “Incontri” di Fermo

            Libri di storia, arte, cultura,

            natura del territorio

 

Proiezione video Chapeau

            a cura di Davide Caporaletti

            e Giuliano De Minicis

            presentato in occasione della mostra

            de Il Cappellaio Pazzo

            a Prêt-à-Porter Parigi 2007

 

Muturì ‘ntichi

            dalla collezione di Bruno Rastelli

            Vorgu de li cappelli

 

Musica tradizionale e stornelli a impronta

 

Banchi di tipicita nel borgo antico

            Cucina di campagna con piatti tradizionali

            Pizza e pane della nonna con forno a legna

            Caciù co’ la fava, dolci fatti in casa

            Salumi nostrali

            Crostini “piglia e vai”

            Olive e cremini all’ascolana

            Vini dei colli fermani

            Vino cotto

            Mistrà da bere sotto al Tamburlà

 

 

IL CAPPELLO DI PAGLIA - Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini Comunicazione

Tel e fax 071.7922244  mobile 338.4169263

SONO DISPONIBILI GRATUITAMENTE FOTO AD ALTA RISOLUZIONE

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl