Intensa partecipazione del pubblico ai concerti e nuovi percorsi di "musica dilatata" in dialogo con poesia, prosa, cinema. Si è chiuso mercoledì 20 agosto, il 4° cartellone di "Interludio - Concerti alla Rocca Costanza" di Pesaro (Marche) a cura dell'

Si è chiuso mercoledì 20 agosto, il 4° cartellone di "Interludio - Concerti alla Rocca Costanza" di Pesaro (Marche) a cura dell' COMUNICATO STAMPA Intensa partecipazione del pubblico ai concerti e nuovi percorsi di "musica dilatata" in dialogo con poesia, prosa, cinema.

21/ago/2008 14.06.07 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Intensa partecipazione del pubblico ai concerti e nuovi percorsi di “musica dilatata” in dialogo con poesia, prosa, cinema. Si è chiuso mercoledì 20 agosto, il 4° cartellone di “Interludio – Concerti alla Rocca Costanza” di Pesaro (Marche) a cura dell’Ente Concerti. <Appuntamenti oltre l’evento acustico, che hanno incantato il pubblico e proposto con molta umiltà e rispetto anche autori come Vivaldi, Bellini e Puccini mentre si svolge lo stellare Festival rossiniano> conclude il presidente Guidumberto Chiocci. Info www.enteconcerti.it

 

Si è chiusa mercoledì 20 agosto la 4° rassegna “Interludio”, concerti alla Rocca Costanza di Pesaro (Marche) a cura dell’Ente Concerti pesarese, con una intensa partecipazione di pubblico e appuntamenti realmente pregevoli nel panorama italiano. Rassegna iniziata l’8 agosto che il presidente dell’Ente Concerti, Guidumberto Chiocci definisce di “musica dilatata”. <Quello che ha caratterizzato la rassegna – spiega Chiocci - è che abbiamo proposto appuntamenti che non si esauriscono in un avvenimento acustico, ma che dilatano la musica appunto, sia che si tratti di musica e poesia, musica e cinema o musica al di là dei confini capace di unire poli diversi>. Apprezzatissimo dal pubblico per esempio il concerto con cui si è aperta la rassegna che ha portato a Pesaro i Musici di Parma e Christoph Hartmann, magnifico oboe solista dei Berliner Philharmoniker. Apprezzato sia <per la qualità del gruppo e del solista> sottolinea il direttore artistico Federico Mondelci, sia <per il programma proposto tra Vivaldi e Bellini>, fa notare ancora Chiocci. <Non dimentichiamoci poi – continua il presidente - che Pesaro è una città certamente dotata musicalmente, nella quale c’è in questi giorni un Festival stellare dedicato a Rossini di cui godiamo. In questo senso, si sente anche l’esigenza di completare l’ascolto e abbiamo con molta umiltà e rispetto dato la possibilità di sentire anche Verdi, Bellini, Donizetti, Puccini>. Ecco allora perché particolarmente seguito è stato anche il concerto di domenica 17 agosto intitolato “Puccini’s Portrait” con l’Orchestra Sinfonica G. Rossini diretta da Marco Berdondini e affiancata dai solisti Anna Carnovali soprano, Kim Choon Sik tenore, Paolo Coni baritono, Daniele Rubboli voce recitante e dal Coro della Fortuna di Fano (maestro del Coro, Carlo Morganti). Interessante e molto partecipato anche il concerto di lunedì 11 agosto in cui l’Orchestra Sinfonica Rossini diretta da Daniele Agiman e affiancata dal mezzosoprano Anna Malavasi, ha messo a confronto i due poli Rossini / Beethoven. Un’apoteosi l’evento di domenica 10 agosto 2008 con “Il cielo dei segreti”, Simbologia astrologica in occasione delle nozze tra Costanzo Sforza e Camilla d’Aragona. Omaggio alla Rocca con musiche medievali e versi danteschi, che ha visto una straordinaria partecipazione di pubblico. La rassegna ha proposto anche un concerto jazz lunedì 18 agosto. Sul palco Dado Moroni al piano e Tom Harrell, tromba e flicorno, nome quest’ultimo che <ha incantato tutti nel pubblico e che attinge ai luoghi più profondi del dolore umano con una maestria toccante>. Il cartellone di “Interludio” si è chiuso mercoledì 20 agosto con l’atteso Thriller alla Rocca, proiezione del film The Lodger (1926) di Alfred Hitchcock con esecuzione di musica originale di Roberto Molinelli dal vivo da parte dell’Orchestra Rossini in formazione cameristica, <perfettamente coordinata con le immagini e che ha lasciato il pubblico a bocca aperta>. Traendo le conclusioni di questa 4° edizione di “Interludio”, <credo sia sempre più importante andare nella direzione di “musica dilatata” – ribadisce Chiocci - cercando e proponendo collegamenti, assonanze in maniera trasversale e con altre forme d’arte come la poesia, il cinema, la prosa. In fondo questa è poi la nostra missione, dare continui stimoli culturali che facciano venir voglia di approfondire>. Il cartellone di “Interludio - Concerti alla Rocca Costanza” è a cura dell’Ente Concerti di Pesaro, con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro/Banca Marche e il contributo di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Direzione Generale dello Spettacolo/Regione Marche, Giunta Regionale, Assessorato Cultura. La decorazione floreale è curata da ASPES Multiservizi s.p.a. Info Ente Concerti 0721.32482, www.enteconcerti.it

 

“Interludio 2008” – Ente Concerti Pesaro

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini Comunicazione

info@alessandropiccinini.it

338.4169263 – 071.7922244

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl