ALLA RISCOPERTA DELLA NAPOLI MEDIEVALE: I SEDILI E I LORO CAVALIERI

ALLA RISCOPERTA DELLA NAPOLI MEDIEVALE: I SEDILI E I LORO CAVALIERI Chi non conosce, nel bene o nel male, le tradizioni, i costumi, gli aneddoti su Napoli?

18/set/2008 15.48.03 Insolitaguida.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Chi non conosce, nel bene o nel male, le tradizioni, i costumi, gli aneddoti su Napoli? ma quanti, Napoletani DOC inclusi, possono dire di conoscere la storia di Napoli, Le vicende e gli eventi che hanno trasformato Napoli così come la conosciamo? Per colmare tale vuoto la Dott.ssa Luigia Salino, promotrice del progetto Insolita guida, ha pensato bene di organizzare una serie di eventi diretti a portare in luce i passati trascorsi di questa Napoli piena di misteri, ricordi tramandati di padre in figlio ormai andati persi con il passare dei secoli. Il primo appuntamento della serie è: “ALLA RISCOPERTA DELLA NAPOLI MEDIEVALE: I SEDILI E I LORO CAVALIERI”: una passeggiata narrata tra i vicoli dei quartieri “popolari” per poter rivivere l’atmosfera medievale attraverso l’architettura dei palazzi, delle strade e dei luoghi sacri. Filo conduttore di questo itinerario “insolito” è la rassegna dei Sedili localizzati nei più antichi quartieri partenopei. I sedili, o seggi, sono le piazze ove i nobili di un tempo si riunivano per trattare della res pubblica e privata. Ogni sedile è stato scenario e testimone di una infinità di eventi di ogni genere: delle vicissitudini, degli inganni, degli accordi e dei complotti dei Cavalieri, ras dei vari quartieri, e delle rispettive famiglie gentilizie titolari dei Seggi; storie degne di essere oggetto di un’opera teatrale di Shakespeare. Si rievocheranno, dunque, la storia delle famiglie degli Acton, CapeceMinutolo, i BocciaBoccia e tante altre ancora, con i loro intrecci e le loro tresche. La passeggiata, dalla durata di due ore circa, avrà come prima tappa quello che era l’ingresso marittimo di Napoli: via Mezzocannone con il suo Seggio di Porto. Salendo si arriverà al sedile di Nido, ove si innalzava la statua del Nilo, più conosciuta come “ o corp e’ Napul”, perché simboleggiante Napoli che allatta i suoi figli. Qui verrà rievocata la singolare vicenda che ha comportato lo “sfratto” della stessa statua in una piazza adiacente. Proseguendo verso il decumano maggiore si raggiungerà quella che era la parte più alta della città: il sedile Montagna, sede di un’antica famiglia di origine francese arrivata nel Regno di Napoli con gli Angioini, poi associata con due dei più autorevoli seggi dell’epoca: Il sedile del Popolo e quello di Forcella. Dopo un percorso ricco di miti e leggende, il tuffo nel passato terminerà con la chiesa di San Lorenzo, il cui campanile, in epoca borbonica è stato fregiato di tutti gli scudi gentilizi appartenuti alle nobili famiglie. Non mancheranno curiosità e aneddoti interessanti, come ad esempio la storia dei simboli del gioco dell’oca e collegamenti con l’ordine dei Templari. Si ricorda che per prendere parte al tour (6 € a persona; previsti sconti per CRAL, studenti, over 65) occorre prenotarsi ed è possibile farlo telefonicamente al 338 965 22 88 oppure on-line sul sito www.insolitaguida.it, dove è possibile trovare ulteriori informazioni e curiosità. Alle date già stabilite ( Domenica 28 Settembre, Sabato 11 Ottobre, Domenica 12 Ottobre ) verranno aggiunti altri appuntamenti in base alle prenotazioni ricevute.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl