Corinaldo (Marche - AN) nella rete di 27 paesi membri e 30 località d'eccellenza europea. Il Sindaco Livio Scattolini a Bruxelles per la firma del documento ufficiale.

COMUNICATO STAMPA Corinaldo (Marche - AN) nella rete di 27 paesi membri e 30 località d'eccellenza europea che si impegnano a lavorare su nuove prospettive e azioni comunitarie condivise di turismo sostenibile in Europa.

11/ott/2008 12.10.14 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

Corinaldo (Marche – AN) nella rete di 27 paesi membri e 30 località d’eccellenza europea che si impegnano a lavorare su nuove prospettive e azioni comunitarie condivise di turismo sostenibile in Europa. Il documento è stato firmato dal Sindaco di Corinaldo Livio Scattolini (comune EDEN designato per l’Italia) e dai rappresentanti delle altre destinazioni europee 2007 e 2008, il 7 ottobre, in occasione degli Open Days a Bruxelles.

 

Nuovo appuntamento europeo per il Comune di Corinaldo (Marche – AN), premiato il mese scorso tra le venti destinazioni europee d’eccellenza (progetto EDEN) al Forum Europeo del Turismo a Bordeaux, in rappresentanza dell’Italia. Il sindaco di Corinaldo Livio Scattolini, accompagnato dall'Assessore al Turismo Fernando De Iasi, ha infatti preso parte all'Open day a Bruxelles (Belgio), dedicato alle Destinazioni Turistiche d'Eccellenza Europee E.D.E.N. premiate nel 2007 e 2008,  svoltosi nella sede della Commissione Europea il 7 ottobre scorso, Building Charlemagne, room Alcide De Gasperi. Le 30 località europee individuate e premiate dal progetto EDEN negli ultimi due anni si sono infatti ritrovate a Bruxelles per iniziare a costituire una proficua rete di eccellenza. Durante la sessione si è discusso della messa in rete delle destinazioni attraverso la condivisione di specifiche azioni comunitarie a sostegno del turismo europeo che ogni anno attrae il 54% del turismo mondiale. Il documento sottoscritto contiene diversi obiettivi condivisi e mira a evitare l'affollamento, combattere la stagionalità, riequilibrare i flussi turistici indirizzandoli verso destinazioni non tradizionali, premiare forme sostenibili di turismo, creare una piattaforma di interscambio di buone pratiche a livello europeo, promuovere infine la messa in rete di tutte le destinazioni premiate, al fine di indurre altre località ad adottare il modello di sviluppo ispirato al turismo sostenibile. Le destinazioni firmatarie dei 27 Stati Membri concordano nel collaborare reciprocamente attraverso il portale web ideato dalla Comunità Europea (che sarà attivato nei prossimi giorni www.edenineuropa.eu), al fine di scambiarsi esperienze e buone pratiche, organizzare incontri annuali, da tenersi in una delle Destinazioni, raggiungere validi risultati nel perseguimento delle azioni riferite alla rete Europea, produrre le relazioni conclusive al termine di ogni conferenza. <Un progetto ambizioso – ha dichiarato soddisfatto alla fine dei lavori il Sindaco Scattolini -  nel quale Corinaldo entra di diritto con grande umiltà, ma altrettanta consapevolezza, con l’intenzione di farsi portavoce delle peculiarità e bellezze di un territorio, quello marchigiano nel quale è immerso, che nulla ha da invidiare a località più blasonate>. Questo l’intento del progetto EDEN promosso dalla Comunità Europea che intende promuove le destinazioni emergenti, tra le quali Corinaldo, dove l'obiettivo di crescita economica è perseguito in modo da assicurare la sostenibilità sociale, culturale ed ambientale del turismo. Il riconoscimento attira di fatto l'attenzione e dà visibilità al valore, alle diversità e alle caratteristiche condivise delle destinazioni turistiche europee d' eccellenza, con particolare riguardo a quelle meno conosciute. La sesta edizione degli “Open Days - Settimana europea delle regioni e delle città”, organizzati ogni anno dalla Commissione europea e dal Comitato delle Regioni dell’UE, si è svolta dal 6 al 9 ottobre. Circa 7400 gli esponenti politici europei, nazionali e regionali, esperti e rappresentanti del mondo economico, bancario e della società civile, che hanno partecipato a centinaia di incontri e seminari. Gli Open Days offrono l’occasione per scambiare conoscenze ed esperienze a livello europeo per quanto riguarda politiche del lavoro, innovazione, cambiamenti climatici e altre sfide attuali non ultima la coesione europea.

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini Comunicazione

info@alessandropiccinini.it

338.4169263 - 071.7922244

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl