LAGO D'ORTA ALLA BIT

LAGO D'ORTA ALLA BIT LAGO D'ORTA ALLA BIT Il Consorzio fa il punto sul presente e promette "scintille" per il futuro Orta (No), 19 febbraio 2009 Oltre 155.000 presenze nel 2008 e la possibilità di illustrare al mondo le eccellenze del Lago d'Orta e i progetti per il futuro.

19/feb/2009 11.07.32 Consorzio Cusio Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LAGO D'ORTA ALLA BIT

Il Consorzio fa il punto sul presente e promette “scintille” per il futuro



Orta (No), 19 febbraio 2009


Oltre 155.000 presenze nel 2008 e la possibilità di illustrare al mondo le eccellenze del Lago d'Orta e i progetti per il futuro. Ecco che cosa ha spinto il Consorzio Cusio Turismo a partecipare alla nuova edizione della Bit, che si svolge a Milano dal 19 al 22 febbraio. Lo spazio del Consorzio si trova all'interno dello stand della Regione Piemonte.

In primo piano, dunque, le eccellenze del Cusio, da quelle del patrimonio artistico e culturale a quelle legate all'ambiente e al paesaggio, senza dimenticare l'enogastronomia e le numerose iniziative realizzate nei più svariati ambiti. “Ancora una volta il nostro Lago lascerà il segno – spiega il presidente del Consorzio Cusio Turismo Andrea Giacomini – stiamo promuovendo con forza il nostro territorio e lo faremo anche in questa occasione. Parleremo delle tante iniziative realizzate in ambito culturale, sportivo, ambientale, e annunceremo i progetti futuri. Abbiamo iniziative che ci consentiranno di rilanciare l'immagine del lago a livello nazionale e internazionale. Presenteremo, ad esempio, gli alberghi dedicati al made in Italy e le strutture che si alimentano con le energie alternative, illustreremo il progetto di bike-ospitality e le iniziative che a breve porteranno sul lago studenti e famiglie da tutta Italia”.

I temi lanciati quest'anno dalla Borsa Internazionale del Turismo si coniugano perfettamente alle iniziative sviluppate nel bacino del Consorzio. “Il nostro territorio – spiega infatti Giacomini – ha scelto un turismo moderno e consapevole, attento ai temi dell'ecologia e dell'ambiente, ma anche dello sport e dell'enogastronomia, senza dimenticare la cultura, la storia e percorsi religiosi e devozionali. Da noi le opportunità turistiche non mancano, e per illustrarle a tutti distribuiremo brochure e materiale promozionale”.

Insomma, un appuntamento importante per il turismo. In calendario conferenze, incontri, degustazioni, sfilate, proiezioni di immagini e dibattiti alla presenza dei media internazionali. “Non sarà però un'occasione per mettersi in bella mostra ma per far conoscere il nostro lago– conclude Andrea Giacomini - purtroppo in passato non si è fatto abbastanza. Per garantire un futuro al territorio, dobbiamo credere nelle nostre potenzialità e investire con forza e convinzione nel turismo”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl