Fontanellato: Il Comune partecipa alla Festa nazionale delle Citta Slow Italiane con la Culaccia di Bruno Rossi

31/mar/2009 12.22.44 Francesca Maffini - Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Fontanellato: Il Comune partecipa alla Festa nazionale delle Citta Slow Italiane con la Culaccia di Bruno Rossi

 

- comunicato stampa -

 

Anche il Comune di Fontanellato partecipa alla Fiera nazionale di Primavera delle Città Slow italiane che dal 17 al 19 aprile si svolge nel centro storico di Castel San Pietro Terme. Nell’ambito delle attività promozionali e della valorizzazione della rete delle “città del buon vivere e della buona tavola”, sarà l’assessore al Commercio Vittorio Bussolati a rappresentare l’amministrazione insieme al dirigente Andrea Ricco e al fontanellatese Bruno Rossi che presenterà uno dei fiori all’occhiello dell’enogastronomia locale “La Culaccia”, una esclusiva creazione del Salumificio Rossi di Fontanellato.

Il Comune di Fontanellato in particolare aderisce alla Festa cultural-gastronomica «convinto dell’importanza di fare promozione all’idea slow per vivere un tempo libero di qualità. Insieme ai produttori del territorio proporremo la Culaccia di Fontanellato, salume rappresentativo del nostro territorio. Inoltre promuoveremo alcune iniziative turistiche e culturali che il Comune ha deciso di sviluppare. Il territorio bolognese è infatti vicino alle terre parmensi e l’obiettivo è portare a conoscenza le bellezze storico artistiche del borgo abbinate alle nostre tradizioni eno-gastronomiche» ha sottolineato l’assessore Vittorio Bussolati, spiegando le motivazioni della partecipazione.

Arrivata ormai alla quarta edizione, la fiera si aprirà con due eventi di eccezione che, quasi contemporaneamente, si terranno la sera del 17 aprile: la Cena Slow all'interno dell'Istituto alberghiero Scappi, preparata dai futuri chef con tanti prodotti tipici e il concerto dei docenti dell'Accademia nel teatro comunale. Tante le Città Slow italiane sono state invitate: Orvieto, Acqualagna, Greve in Chianti, Guardiagrele, San Daniele del Friuli, Giffoni e Fontanellato.

 

Ufficio Stampa – Comune di Fontanellato

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl