Festa del pesce azzurro nelle calli del Castrum di Grado.

16/giu/2009 16.50.38 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Per tutto il mese di luglio il centro storico di Grado ospiterà l’annuale rassegna dedicata al pesce azzurro: ricette tradizionali e creative combinazioni di sapori per degustare le molteplici varietà di pesce fresco di cui è ricca la laguna gradese.


Nella fitta trama di calli e campielli dell’affascinante cittadina lagunare sono celati locali e ristorantini che si impegnano a tramandare la tradizionale cucina gradese proponendo ogni giorno piatti tipici e combinazioni inedite capaci di valorizzare il pesce azzurro di cui è particolarmente ricca la zona, ritenuto in assoluto il migliore e più saporito. Merito dell’elevata salinità e della relativa profondità delle acque di quest’area dell’Adriatico, che la rendono particolarmente pescosa con un’offerta vastissima: il pescato va dall'acciuga all’aguglia, dall’alosa alla cheppia, dal lanzardo alla palamita, dalla sarda allo sgombro fino al tonno.
Per celebrare e far conoscere a tutti i visitatori questa ricchezza, ogni anno per tutto il mese di luglio il centro storico di Grado ospita una speciale rassegna enogastronomica, la Festa del Pesce Azzurro.

I qualificati chef gradesi possono così proporre le loro migliori specialità e cimentarsi in combinazioni sempre nuove per offrire a residenti e turisti piatti unici in cui la freschezza degli ingredienti si sposa con la tradizione culinaria locali. Ad ogni piatto, inoltre, si abbinano perfettamente i migliori vini locali. La manifestazione vede protagonisti tutti locali del centro storico ed in particolare i 6 ristoranti più famosi di Grado, riuniti sotto il marchio “Ristoranti del Castrum” proprio per la privilegiata location all’interno delle mura romane: Agli Artisti, Alla Borsa, Al Canevon, De Toni, Ovidio, Tavernetta all’Androna.

All’interno della rassegna, un appuntamento speciale è rappresentato dalla “Sardelada” organizzata dai “Portatori della Madonna di Barbana” il 12 luglio, giorno delle celebrazioni in onore dei S.S. Patroni Ermacora e Fortunato. Ai piedi del campanile del duomo si potranno gustare piatti semplici, ma sempre molto apprezzati come le “Sardele roste” e le “sardele in savòr” con il sottofondo della musica gradese.

 

Non solo degustazioni: il Comune di Grado ha deciso di dare la possibilità a tutti gli interessati di sperimentare dal vivo la pesca del pesce azzurro predisponendo dellel uscite in laguna a bordo della batele, le tipiche imbarcazioni lagunari a fondo piatto (per prenotazioni: sig. Zuliani – tel. 0431 83651).







Informazioni per il PUBBLICO
Comune di Grado
Ufficio Turismo e Relazioni esterne 
Tel +39_0431_898239-898224
Fax +039_0431_898205
turismo@comunegrado.it urp@comunegrado.it
www.grado.info



Informazioni per la STAMPA
BLU WOM
20123 Milano_Via San Vittore, 40
Tel. 02 87384640 Fax. 02 87384644
Business Dev. Director: Patrizia Fabretti patrizia.fabretti@bluwom.com
33100 Udine_Via Marco Volpe, 43
Tel. 0432 886638 Fax. 0432 886644
Responsabile Ufficio Stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl