elettonica e storia del rock alla fiera di Forlì il 4 e 5 dicembre

08/nov/2004 20.00.55 blu nautilus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Grande Fiera dell’Elettronica
Fiera di Forlì - 4 e 5 dicembre 2004
Evento 2004: 50’anni di rock’n’roll

Alla Fiera di Forlì, i prossimi 4 e 5 dicembre, si rinnova l’appuntamento
con uno dei più importanti eventi nazionali "consumer" di settore; quello
con la Grande Fiera dell’Elettronica.
Le cifre sono quelle delle grandi occasioni: oltre 350 espositori, 20.000 mq
di esposizione e più di 20.000 visitatori attesi alla manifestazione.
La Grande Fiera dell’Elettronica ha un pubblico vasto ed eterogeneo:
appassionati del "fai da te", elettro-riparatori, "smanettoni",
radioamatori, "cacciatori" di buone occasioni o pezzi rari; questo perché
propone un panorama merceologico e un calendario di eventi collaterali
veramente ricchissimo.
Se poi, visto il periodo, si è a caccia di qualche idea regalo per Natale
non c’è che l’imbarazzo della scelta: cose utili o semplici gadget per tutte
le tasche .
Elettronica analogica, digitale e wireless: pc nuovi ed usati, periferiche,
accessori e ricambi; telefonia, lettori e masterizzatori cd/dvd, decoder,
proiettori, parabole, consolle per giochi…in pratica tutto quello che è
"home entertainment".
C’è poi un settore rivolto a CB e radioamatori: trasmettitori, antenne e
componenti. Apparati nuovi, surplus e cimeli del passato che riscuotono
sempre un grande successo.
A metà fra elettronica e bricolage vi sono espositori che propongono
attrezzature, schede e componenti per riparare o addirittura costruire da
soli svariati dispositivi elettronici.
Ai più talentuosi la manifestazione dedica il concorso dell’Inventore
Elettrico- Elettronico, giunto quest’anno alla decima edizione. Un po’ come
accadeva alla trasmissione televisiva "Portobello" chiunque abbia un’idea
innovativa ed inedita, in ambito elettronico, può iscriversi gratuitamente e
sottoporre la propria invenzione ad una giuria di esperti; in questi anni
diverse "scoperte" presentate al concorso sono poi state prodotte dagli
stessi inventori o dal mondo dell’industria.
Ma la Grande Fiera dell’Elettronica propone altre sezioni di grande fascino.
Il Salone dell’Astronomia amatoriale, un evento che in pochi anni ha saputo
riunire aziende di settore, rivenditori e tantissimi club di astrofili
provenienti da tutta Italia. E proprio l’UAI (Unione Astrofili Italiani)
organizzerà il 1° Meeting delle Sezioni di Ricerca UAI, in programma
domenica 5 dicembre dalle ore 9.30 presso la sala convegni della Fiera di
Forlì.
Questi gli argomenti in discussione: relazioni ed interventi delle nuove
sezioni di ricerca di Radioastronomia, Strumentazione, Spettroscopia dell’
UAI.
Al termine, previsto per le 11.30, conferenza pubblica su Astronomia ed
Elettronica al servizio dell’uomo con l’ingegner Claudio Maccone, di Alenia
Spazio, che interverrà sul tema "Possiamo evitare che un asteroide colpisca
la terra?", mentre l’ingegner Stelio Montebugnoli, Direttore del Centro di
Radioastronomia di Medicina (Bo) relazionerà su "Possiamo captare segnali di
vita intelligente nell’Universo?". La partecipazione è aperta a tutti gli
interessati.
Una novità per l’appuntamento forlivese è Photo Cine Video, rassegna
dedicata a tutti i fotoamatori che troveranno, oltre a macchine
fotografiche, obiettivi ed accessori nuovi, usati e da collezione, ben due
sale pose. Una, gratuita ed aperta a tutti avrà come tema gli anni ’50 con
ambientazioni e modelle abbigliate in puro stile Pin Up. L’altra sala pose,
organizzata in collaborazione con il circolo fotografico "L’impronta" di
Forlì, sarà dedicata al "Glamour". L’ingresso, su prenotazione (tel. 0541
439573) è di € 10,00 ed è riservato ai maggiorenni.
Un'altra novità, ancora più interessante per il grande pubblico della Grande
Fiera dell’Elettronica 2004, saranno gli eventi in programma per i 50 anni
di rock’n’roll e gli 80 anni della nascita della radio.
Parallelamente alla mostra mercato di dischi e cd usati e da collezione, che
ogni anno richiama un grande numero di appassionati, si svolgerà la XXXI
Convention Nazionale dei Fan Club, a cui hanno già dato adesione i Fan Club
ufficiali di Beatles, George Michael, Luis Miguel, Mark Knopfler, Paolo
Vallesi, Irene Grandi, The Darkness, The Cure, Kylie Minogue, ed altri
ancora… il tutto sotto organizzato con la collaborazione dell’UDU Ululati
dall’Underground, una associazione che raccoglie i migliori fans club e
fanzine musicale. Un movimento molto vasto ed interessante, che ha trovato
dignità grazie all’attività svolta da Giancarlo Passarella, giornalista
musicale, conduttore radiofonico, promoter, discografico e punto di
riferimento per il rock indipendente italiano.
Passarella curerà anche un convegno in programma nel pomeriggio (ore 15.30)
di Sabato 4 dicembre dal titolo "Dalle radio libere alle web radio. Flussi,
riflussi, anacronismi dagli anni ’70 ai giorni nostri: quale sarà il futuro
della radio?"
La musica e gli anni ’50 saranno i protagonisti anche di una serie di
esposizioni.
Molto bella, inedita e "intrigante" la mostra dedicata alle Pin Up, "icone"
degli anni ’50, con di immagini, oggetti e rarità dedicate al mondo delle
Pin Up, proveniente dalla collezione privata di Alessandro Battocchio (TV).
Un "fenomeno" esploso in America parallelamente allo scoppio della seconda
Guerra Mondiale. L’esercito americano considerò da subito la Pin-Up utile al
morale delle sue truppe e decise così di "arruolarle" e spedirle al fronte.
Così usate, all’inizio divennero in seguito una delle tradizioni più amate
dagli americani. Con la fine della guerra sembrava che anche l’epoca delle
Pin-Up dovesse finire, ma al loro "congedo" dal fronte, rientrarono in
patria e vennero subito "assoldate" dalla pubblicità che le sfruttò al fine
di vendere i prodotti più diversi e con particolare attenzione per tutti
quei prodotti rivolti al mondo maschile
Un’altra icona, questa volta tutta italiana, di quell’epoca?
La mitica Vespa prodotta dalla Piaggio e che ha "scarrozzato" diverse
generazioni di ragazzi e adulti. I modelli più significativi, curiosi o
customizzati saranno presentati dagli aderenti al Vespa Club di San Mauro
Pascoli.
E poi ancora: una mostra di Radio d’Epoca a cura dell’AIRE (Ass. Italiana
Radio d’Epoca) con annesso mercatino di radio, valvole e componenti, aperto
anche ai privati e un’altra mostra, questa volta a cura del Museo del Disco
d’Epoca, di Longiano che, dalla vastissima collezione, proporrà dischi,
poster, foto, autografi ed altri memorabilia del rock.
La "colonna sonora" della manifestazione sarà a cura di Radio Bruno presente
in fiera con speaker e dj e che selezionerà le migliori canzoni della storia
del rock. Inoltre, nel corso della "due giorni" dedicata ai 50 anni di Rock’
n Roll Radio Bruno effettuerà alcuni collegamenti su tutta la rete nazionale
per raccontare e commentare in diretta tutti gli appuntamenti della Grande
Fiera dell’Elettronica di Forlì.
La Grande Fiera dell’Elettronica, vi danno appuntamento sabato 4 e domenica
5 dicembre alla Fiera di Forlì, in via Punta di Ferro, orario 9/18. Il
biglietto d’ingresso, valido per tutti i settori espositivi costa € 8,00.
Sul sito www.blunautilus.it è possibile scaricare il biglietto per l’
ingresso ridotto ed altre notizie.
Organizzazione e informazioni: Blu Nautilus srl - tel. 0541439573 - fax
0541439584 www.blunautilus.it info@exporadioelettronica.it
INFOLINE solo nei giorni di Fiera (4 e 5 dicembre) tel. 0543.793512

Con preghiera di gentile segnalazione
Info per la stampa a cura di
Claudia Lugli - Blu Nautilus
Tel. dir. 0541 439575

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl