"Ma che mu..." iniziano i corsi di propedeutica musicale

23/nov/2004 14.53.34 Ufficio Stampa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

Oggetto: “Ma che mu...” iniziano i corsi di propedeutica musicale

 

 

E’ un bellissimo viaggio attraverso canti, ritmica, giochi e favole in musica, quello che sta per iniziare a Musikè a partire da giovedì alle 16,30 con i corsi di propedeutica musicale, giochi e attività musicali per bambini dai 3 ai 5 anni e dai 6 ai 10 anni.

Si tratta di un iniziativa che vede coinvolte tutte le realtà coordinate da Musikè, le ludoteche Stranalandia, Fantaghirò e Ambarabà, forti dell’esperienza legata al mondo dell’infanzia e la scuola di musica. Le finalità dei corsi sono quelle di favorire le esperienze che permettono al bambino di esprimersi con la musica, trasmettere messaggi, creando un clima di familiarità con l’universo sonoro, per conoscere grazie ad esso l’ambiente che lo circonda e per esprimere e comunicare i propri bisogni, stimolando la partecipazione emotiva del bambino e sviluppandone le capacità mentali. Durante il corso si ascolteranno e interpreteranno suoni, rumori e brani musicali, si produrrà il suono con il corpo attraverso esercizi e giochi, ma anche con strumenti musicali ritmici e melodici, semplici o complessi.

Si inventeranno e canteranno canzoni e musiche. Così sin da giovanissimi i ragazzi avranno la possibilità di sviluppare le capacità uditive, di usare la voce per il canto, di manipolare strumenti musicali, di riconoscere, interpretare ed utilizzare nella pratica gli elementi fondamentali del linguaggio musicale: tempo, altezza, dinamica, timbro. Durante il corso inoltre si realizzerà  il laboratorio “L’apprendista costruttore: come sviluppare la fantasia attraverso la costruzione di strumenti musicali” partendo da materiale ricavato da oggetti di uso comune come vasi, bottiglie di plastica, cotone… Questo gioco-lavoro avrà lo scopo di sviluppare la capacità di costruzione, la fantasia e la creatività dei bambini, che al termine del lavoro potranno ascoltare i suoni prodotti dagli strumenti da loro stessi costruiti.

A giugno poi nell’ambito dei saggi finali di Musikè dei ragazzi più grandi ci sarà un momento di spettacolo dedicato proprio alla rappresentazione del lavoro svolto durante l’anno dai piccoli allievi della propedeutica musicale. Informazioni: 0717920256.

 

Ufficio Stampa

Alessandro Piccinini

338.4169263

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl