Vince il Monticchio

09/nov/2009 11.47.56 girogustando Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Monticchio annata 2005 ha fatto strike e messo d’accordo i pareri ed i palati più autorevoli di tutta Italia, quelli dei degustatori delle Guide che una dopo l’altra stanno uscendo in questi giorni. A questa etichetta storica di Lungarotti saranno consegnati i Tre Bicchieri di Gambero Rosso, l’Eccellenza della Guida dell’Espresso, i Cinque Grappoli di Duemilavini – Ais, l’Eccellenza dei Migliori Vini d’Italia di Luca Maroni, tutti riconoscimenti cui sono da aggiungere le Super Tre Stelle dei Vini di Veronelli già portate a casa da Monticchio 2005 l’anno passato.

Dice Chiara Lungarotti, signora delle guide 2010 e amministratore unico dell’azienda: E’ una grande gioia ricevere giudizi così lusinghieri da tutta la critica enologica italiana, a conferma che il nostro Monticchio, al di là delle mode e delle tendenze, è un grande vino che esprime in modo completo quello che la nostra terra può dare. Credere in prima persona nei propri progetti è fondamentale ma è davvero gratificante vedere riconosciuto il proprio lavoro, che quanto a Monticchio è iniziato una vita fa, nel 1964.

Monticchio, riserva di Rubesco, denominazione Torgiano Rosso Docg, cru di un vigneto di dodici ettari, è un vino ottenuto per il 70% da Sangiovese e per il 30% da Canaiolo, due uve che sono la storia della viticoltura umbra. Alla maturazione per dodici mesi in legni di piccole dimensioni e di diverse età seguono tre anni e mezzo di affinamento in bottiglia che permettono a Monticchio di presentarsi sul mercato in una veste di grande eleganza, con profumi intensi, corpo compatto, notevole persistenza e una lunga vita davanti.

 

http://www.girogustando.it/News-e-Magazine-Vince-il-Monticchio-6112009.htm

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl