buy tuscany

01/dic/2009 10.21.55 girogustando Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Oltre 140 buyers internazionali si sono riuniti il 23 e 24 novembre alla Stazione Leopolda di Firenze in occasione della prima edizione della Borsa turistica “Buy Tuscany”, l’evento organizzato da Toscana Promozione per favorire l’incontro tra domanda e offerta e promuovere le bellezze e i tesori della nostra regione nel mondo.

L'iniziativa ha previsto un workshop dedicato al turismo più tradizionale ed uno a quello congressuale. Nonostante la crisi economica, il settore in Toscana sta reggendo, segno di come il brand “Tuscany”, con tutto quello che rappresenta, sia ancora garanzia di qualità e motivo di forte richiamo anche oltre i confini nazionali. Soprattutto per i turisti scandinavi, per quelli tedeschi, anglosassoni  e, ultima frontiera da conquistare, per i Paesi dell’Est europeo.
Ma che cosa cercano i visitatori stranieri in Toscana? Arte, storia e cultura. Ma anche natura, mare e montagna. I turisti stranieri cercano tutto questo in Toscana, ma anche attraverso mete e itinerari alternativi, con orientamenti differenti a seconda delle diverse possibilità economiche.
La Toscana, tra le regioni italiane, resta una delle mete regine nella nostra penisola. Tuttavia la competizione è alta e non mancano anche aspetti su cui occorre vigilare con la massima attenzione per non disperdere un patrimonio secolare che rappresenta la vera autenticità di questo territorio.

Sul fronte dei seller, ovvero di coloro che in sostanza cercano di piazzare proposte e pacchetti turistici sui mercati europei, segnali incoraggianti arrivano dal mondo degli agriturismi, il cosiddetto turismo rurale, e dal termalismo, con alcune mete storiche sempre in primo piano come Montecatini.

 

http://www.girogustando.it/News-e-Magazine-Buy-Tuscany-27112009.htm

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl