Fare Birdwatching nella Sicilia Orientale

Fare Birdwatching nella Sicilia Orientale Nella Sicilia Orientale nei pressi di c'è un paesino montano chiamato Randazzo dove gli amanti del Birdwatching possono godere di tantissimi punti di osservazione perché, specie nella zona dei Nebrodi, c'è un ambiente ricco di vegetazione pluviale, di piccoli corsi d'acqua e piccoli laghi, habitat ideale per molti volatili.

19/dic/2009 10.06.42 Ai Tre Parchi bed and breakfast and bike & trekkin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nella Sicilia Orientale nei pressi di c’è un paesino montano chiamato Randazzo dove gli amanti del Birdwatching possono godere di tantissimi punti di osservazione perché, specie nella zona dei Nebrodi, c’è un ambiente ricco di vegetazione pluviale, di piccoli corsi d'acqua e piccoli laghi, habitat ideale per molti volatili. Inoltre, nei periodi di migrazione nei parchi dell’Etna, della Valle Fluviale dell’Alcantara e nel parco dei Nebrodi, il birdwatching si arricchisce perché la posizione di questi parchi è strategica dato che si trovano al centro del mediterraneo.

Il birdwatching interessante ed affascinante attività osservativa, si può praticare soprattutto al Lago Gurrida a pochi chilometri da Randazzo. Tutt’attorno al lago Gurrida è stato realizzato un percorso naturalistico e didattico accessibile anche ai disabili, adibito al Birdwatching. Qui, grazie a degli appositi capanni in legno, realizzati in modo da mimetizzarsi agli angoli e ai bordi del lago, tra la folta vegetazione pluviale, si possono osservare diverse specie di uccelli come la folaga, il germano reale, l’airone cinerino, l’airone rosso, il tufetto e la garzetta. C’e anche la possibilità di vedere assieme alle circa 250 specie varie di volatili censiti, diversi esemplari di rapaci e migratori quali, la poiana e il falco pellegrino.

Un alto posto dove si può praticare il birdwatching è nei pressi delle rive del fiume Alcantara, uno dei fiumi più importanti della Sicilia Orientale. Il fiume Alcantara nasce sui monti Nebrodi e scorre verso sud sino a Giardini Naxos, lambendo i fianchi della “Montagna” ossia del vulcano Etna, toccando le città di Randazzo, Mojo, Castiglione di Sicilia e Francavilla di S., nei cui pressi si sono formate le famose Gole dell’Alcantara.

Le Gole dell’Alcantara posto di notevole attrazione turistica, sono formate da tipiche e caratteristiche forme morfologiche causate da una delle tante eruzioni dell’Etna, dal contrasto di temperatura tra la lava calda e fluida e il freddo umido causato dallo scorrere delle fredde acque del fiume. Qui, il raffreddamento veloce della lava ha provocato fenomeni di cristallizzazione facendo nascere affascinanti forme di roccia a prismi perpendicolari. Poi lo scorrere incessante nei secoli del fiume, ha provocato un’erosione tale da conferire un aspetto ancor più affascinate alle pareti laviche di roccia basaltica.

<u><b> Edited by Matteo Ferretti</b></u>

http://www.aitreparchibb.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl