COMUNICATO STAMPA:"CON IL NASO ALL'INSU'" DI ANGELO AMATO DE SERPIS AD ARIANO IRPINO E A CASTELLO DI CISTERNA

Allegati

22/apr/2010 00.26.54 Associazione Meridies Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"CON IL NASO ALL'INSU'" DI ANGELO AMATO DE SERPIS AD ARIANO IRPINO E A CASTELLO DI CISTERNA

 

COMUNICATO STAMPA

 

  

Nola- Doppio appuntamento il prossimo 23 aprile 2010 con la storia e con il folclore nell'ambito della XII Settimana della Cultura indetta dal Ministero per i Beni Culturali. Infatti ad Ariano Irpino, alle 10.00, a cura della Albus Edizioni e il Comune di Ariano Irpino, presso la Biblioteca Comunale "P.S. Mancini" in Via Marconi 2 e la sera a Castello di Cisterna, a cura della Pro Loco "Castrum", presso la Biblioteca Comunale "A. Di Sena" in Via Manzoni, ci sarà la presentazione di

 

"Con il naso all'insù"
Viaggio tra le meraviglie: la Festa dei Gigli, il Villaggio Preistorico di Nola

e le Basiliche Paleocristiane di Cimitile

di Angelo Amato de Serpis - Albus Edizioni 
Percorsi attraverso i beni culturali nolani

 

 

Gli incontri vedranno la partecipazione, oltre che dell'autore Angelo Amato de Serpis e della giornalista Letizia Nappi, ad Ariano Irpino dei ragazzi delle scuole cittadine, mentre a Castello di Cisterna di Andrea Di Sena (Pres. Pro Loco "Castrum"), Annamaria Esposito (Dirigente Scolastico) e la Commissione Straordinaria al Comune di Castello di Cisterna. L’appuntamento sarà l’occasione, oltre che di prendere conoscenza del racconto di Angelo Amato de Serpis, che sta già ottenendo un importante riscontro e gradimento di pubblico, anche di far conoscere più da vicino al pubblico e ai lettori il ricchissimo patrimonio archeologico, monumentale e folcloristico dell’area nolana.
 "Sono molto contento di questo doppio appuntamento ad Ariano Irpino e a Castello di Cisterna - ha commentato Angelo Amato de Serpis - e ringrazio molto la Albus Edizioni, il Comune di Ariano Irpino, la Libreria Guida di Nola, la Pro Loco e la Commissione Straordinaria di Castello di Cisterna per avermi voluto nelle loro città a presentare "Con il naso all'insù" e di poter far conoscere, a persone non di Nola, oltre che il racconto "Con il naso all'insù", anche la Festa dei Gigli, il Villaggio Preistorico di Nola, le Basiliche Paleocristiane di Cimitile, ma anche i numerosi altri beni monumentali e culturali dell'area nolana. Se anche uno solo dei tanti lettori di questo libro o dei partecipanti a tali incotri, in particolare i giovani, sia invogliato a venire nell'area nolana in visita ad uno dei luoghi descritti, ritengo allora che l'obiettivo di questo lavoro potrà ritenersi raggiunto".

 

L’area nolana è un piccolo scrigno, spesso ancora inesplorato dai più, di tesori archeologici, artistici, architettonici e monumentali. Angelo Amato de Serpis, attraverso il racconto di un ragazzo attento ed entusiasta del suo piccolo viaggio a Nola e dintorni, ci porta per mano a scoprire tre perle della cultura nolana: la spettacolare Festa dei Gigli, l’incredibile Villaggio Preistorico di Nola e lo splendido Complesso Basilicale Paleocristiano di Cimitile. Con la semplicità e le emozioni, anche ingenue, di un ragazzo non nolano in visita nella terra di San Paolino e di Giordano Bruno, possiamo penetrare nello spirito e nell’essenza più vera della Festa dei Gigli e di questi meravigliosi luoghi. Il racconto stimola anche la curiosità di conoscenza e la voglia di voler vivere direttamente queste emozioni e di andare a Nola e Cimitile, non solo attraverso la lettura del racconto, ma anche e soprattutto in prima persona.

 

La carnalità della parola di Angelo Amato de Serpis è “figlia” della sua semplicità. Che tu subito avverti, quasi toccando il leggerissimo spessore di un semplice aggettivo, il quale ti avvicina all’idea di “limitazione di peso”, la quale subito si traduce, con facilità, nei suoi concetti di “tollerabilità descrittiva”. Che non fa fatica ad alimentarsi del suo “impiego” della parola per comporre tutti i pezzi del prezioso “equipaggiamento” della narrazione, sempre ammantata di chiarissima luce. (dalla prefazione di Giuseppe Giusti)

Angelo Amato de Serpis (1970), nolano, è giornalista pubblicista dal 1994. È stato corrispondente dei quotidiani il "Giornale di Napoli" e de "Il Mattino" di Napoli. Attualmente è collaboratore di diverse testate giornalistiche e curatore di programmi culturali. È inoltre autore di diversi articoli di carattere culturale su varie riviste specialistiche e non e ha curato diverse pubblicazioni di carattere storico e ambientale. È presidente dell'associazione turistico-culturale MERIDIES, che punta alla valorizzazione del patrimonio culturale dell'area nolana, in particolare del Villaggio Preistorico e del Museo Diocesano di Nola. È ideatore ed organizzatore del Certame Internazionale Bruniano, dedicato al filosofo nolano Giordano Bruno, ed è stato coordinatore ed ideatore della manifestazione turistico-culturale  Apriti Sesamo organizzata dalla Provincia di Napoli e di Avellino.

 

 

Nola 22.04.2010

 

INFO: www.areanolana.it

 

Hai ricevuto quetsa mail in quanto iscritto alla mailing list dell'Associazione Meridies. Se non intendi ricevere informazioni e comunicato dal sito www.areanolana.it di Meridies puoi cancellare il tuo indirizzo di posta elettronica dalla nostra lista rispondendo alla newsletter ricevuta con oggetto "cancellami". I dati in possesso dell'Ufficio Stampa sono trattati in rispetto all'art. 7 del codice della Privacy  (d. lgs 196/2003), sulla tutela dei dati personali e saranno utilizzati al fine di aggiornarti sulle notizie da te prescelte.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl