Sviluppi e applicazioni della Fotografia Aerea

07/giu/2002 00.00.00 TS Interconsult Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La fotografia aerea è uno strumento nato in Francia a metà del XIX secolo e da subito è stata considerata utile per il rilevamento delle caratteristiche del terreno difficilmente percepibili dal livello del suolo. Inizialmente è stata molto usata in ambito archeologico, i resti sono maggiormente visibili dall'alto, grazie ad una visione d'insieme, come è più facile capire l'organizzazione delle costruzioni dei nostri antenati.

Con lo sviluppo della tecnologia aerea, e fotografica, lo foto dall'alto sono state commissionate ed utilizzate anche per studi geologi ed urbanistici.

Oggi alcune aziende si sono specializzate nella fotografia aerea per fornire ad archietti e costruttori dei modelli
con una visuale dall'alto per la progettazione o ricostruzione di edifici.

Anche il settore del turismo ha sempre più preso in considerazione le fotografie aeree, la realizzazione di depliant,
brochure e guide turistiche è diventata sempre più precisa e accattivante grazie ad alcune foto molto belle, 
che catturano l'attenzione dei turusti molto più di descrizioni testuali.

Gli attuali mezzi utilizzati dalla fotografia aerea sono:

1) Aerei
2) Satelliti
3) Elicotteri
4) Aerostati
5) Palloni Aerostatici

Fra gli ultimi utilizzi della fotografia aerea abbiamo servizi come Google Maps, Google Earth e Virtual Earth di Microsoft,
anche se sembrano essere stati superati da una tecnologia svedesevedi qui.


Realizzato da TS - Interconsult Srl

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl