A Grado il convegno internazionale di Archeologia Subacquea, il 4 e 5 maggio.

30/apr/2010 14.20.30 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Martedì 4 e mercoledì 5 maggio 2010 si terrà presso l’Auditorium Biagio Marin di Grado il Convegno Internazionale organizzato nell’ambito dell’Iniziativa Adriatico-Ionica per dare vita ad un confronto sui temi della conoscenza e fruizione del patrimonio storico-archeologico sommerso.

 

Si terrà a Grado, presso l’Auditorium Biagio Marin, nelle giornate di martedì 4 e mercoledì 5 maggio 2010, il convegno internazionale “Archeologia Subacquea del Mare Adriatico e del Mar Ionio. Ricerca, tutela e Valorizzazione dei Relitti”, organizzato da Iniziativa Adriatica-Ionica Presidenza Italiana e dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Friuli Venezia Giulia - Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia, con il patrocinio del Comune di Grado.

Il Convegno nasce nell’ambito dell’iniziativa adriatico-ionica, avviata dalla Conferenza di Ancona del 2000, che vede la partecipazione di otto stati membri (Albania, Bosnia, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Serbia e Slovenia) e che ha come obiettivo il potenziamento della cooperazione regionale tra le due sponde adriatiche promuovendo il coordinamento nei settori della sicurezza, della lotta al terrorismo e all’immigrazione clandestina, ma anche alla cooperazione interuniversitaria e agli scambi culturali. In linea con questi obiettivi, il convegno è incentrato sul tema della conoscenza e della fruizione del patrimonio storico-archeologico sommerso, costituendo un’importante occasione di confronto per tutti i partecipanti, provenienti da Italia, Croazia e Slovenia.

 

I lavori inizieranno martedì 4 maggio alle ore 9.00 dopo i saluti del Sindaco di Grado avv. Silvana Olivotto, del Soprintendente per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia Luigi Fozzati, del Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Friuli Venezia Giulia Giuseppe Bilardi, del Direttore Generale per le Antichità del MIBAC Stefano De Caro, del Direttore del DISCAM-Università di Trieste Claudio Zaccaria e di Simonetta Minguzzi del Dipartimento di Storia e Tutela Beni Culturali dell’Università di Udine. Il programma del convegno prevede fino alle ore 19.00 e dalle ore 9.00 alle 17.30 del giorno successivo, gli interventi di numerosi studiosi sul ritrovamento ed il recupero di relitti dall’età antica all’età moderna, sulle metodologie e i criteri di protezione, sui sistemi di analisi e datazione per la ricostruzione del paesaggio costiero antico e sulla Convenzione UNESCO sul patrimonio subacqueo e sul Progetto Archeomar 2002-2010.


  

In concomitanza, sarà allestita all’interno del Museo Nazionale di Archeologia subacquea dell’Alto Adriatico di Grado un’esposizione di poster, visitabile durante le due giornate del convegno e presentata ufficialmente il 5 maggio alle ore 9.30.

 

Informazioni per il PUBBLICO

Comune di Grado

Ufficio Turismo e Relazioni esterne 

Tel +39_0431_898239-898224

Fax +039_0431_898205

turismo@comunegrado.it

urp@comunegrado.it

www.grado.info

 

Informazioni per la STAMPA

BLU WOM – www.bluwom.com

20123 Milano_Via San Vittore, 40

Tel. 02 87384640 Fax. 02 87384644

Business Dev Director: Patrizia Fabretti patrizia.fabretti@bluwom.com 

33100 Udine_Via Marco Volpe, 43

Tel. 0432 886638 Fax. 0432 886644

Responsabile Ufficio Stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl