Cosa faccio in vacanza? Addio turismo di destinazione … è in arrivo in Italia il TURISMO DI MOTIVAZIONE con dolomiti.it

11/mag/2010 19.37.03 WG Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Milano 11 maggio 2010 – Oggi 11 maggio è stata presentata a Milano al Ristorante Gold di Dolce & Gabbana la nuova veste grafica e tecnologica di www.dolomiti.it, il portale innovativo del turismo sulle Dolomiti. L’evento è stato patrocinato dal Ministro del Turismo Michela Brambilla e ha avuto come ospite d’onore e testimonial Pietro Piller Cottrer, campione mondiale medaglia d’argento Vancouver 2010. dolomiti.it è tecnologicamente più evoluto e presenta importanti novità nel turismo sul web. La fine del turismo di destinazione e la nascita del turismo di motivazione in cui è l’utente a scegliere la sua vacanza su misura. Un fenomeno dal 1997 già attivo negli USA, in Canada, in Nuova Zelanda e Australia. Il marketing si evolve da turismo di destinazione in cui l’utente poteva solo selezionare la meta preferita di vacanza, a turismo di motivazione potendo chiedersi ancor prima di aver fatto una scelta “cosa faccio in vacanza”? In Italia dolomiti.it è tra le prime piattaforme che utilizza il Web 2.0 per promuovere il turismo, avvicinando le sensazioni sul territorio agli utenti. A partire dalla sua Home Page che vuole essere definita “liquida”, ossia continuamente variabile con fluidità dei contenuti che si adattano alle esigenze dei suoi visitatori. dolomiti.it e il suo staff di redazione generano risposte ad aspettative, soddisfano preventivamente desideri, veicolano traffico sulle strutture presenti sul portale e sul territorio che le ospita accompagnando l’utente ad andare verso una destinazione dopo aver avuto stimoli motivazionali per visitarla. Si passa dunque dal concetto di turismo di destinazione a quello di turismo di motivazione in cui “io utente” scelgo “la mia vacanza” su misura, frase payoff di dolomiti.it. dolomiti.it pone dunque maggiore attenzione alle richieste degli utenti grazie ad un preparato staff di redazione, analizzando quotidianamente i clouds, le informazioni più ricercate e i trends, le tendenze che gli utenti creano attraverso i motori di ricerca su dolomiti.it ad esempio news divise per categoria – famiglia, sport, wellness, enogastronomia, eventi, promozioni e altro - che suggeriscono al turista il soggiorno ideale. “L'aver lavorato con personale giovane e con menti fresche ci ha permesso di intercettare le idee nuove che si stavano concretizzando in rete, da ogni angolo del mondo – afferma David Pirrello Presidente e CEO di dolomiti.it Srl - abbiamo scelto quella in cui credevamo di piu', emozionale ma concreta: “la Motivazione” con cui una persona sceglie di andare in un luogo a passare delle giornate che vorra' ricordare come un periodo di gioia e serenita'. Abbiamo creato le vie virtuali per portare fisicamente sul nostro territorio turisti motivati a conoscerci". Un’evoluzione importante per il turismo estivo e invernale sulle Dolomiti Patrimonio Unesco e di conseguenza in Italia, volta ad un aumento di afflusso di turisti da tutto il mondo. I contenuti di dolomiti.it infatti sono tradotti anche in lingua inglese e tedesca. www.dolomiti.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl