Tre eventi da vivere a Firenze

16/lug/2010 15.00.44 Hotel firenze centro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Firenze è una realtà senza tempo, che ha vissuto le bellezze del rinascimento e i colori della commedia dell'arte, che ti ruba il sorriso per l'inflessione simpatica di chi ci vive e meraviglia per l'accoglienza dei suoi ristoratori. Ma qualcuno non sa che dietro questo quadro prettamente turistico, fatto di alberghi al centro, gite organizzate ed itinerari sempre uguali,  la splendida Firenze offre tanto altro a chi vuole visitarla fuori dagli schemi, magari partecipando le feste tradizionali e gli eventi storici tipici del posto.


Ecco dunque una breve guida ai 3 eventi (con altrettante date) da conoscere prima di incamminarsi nella Firenze alternativa. Si raccomanda di assicurarsi di prenotare un hotel al centro di Firenze, in modo da goderseli senza doversi sacrificare nel traffico cittadino.


1. Il Capodanno fiorentino


Cade di 25 Marzo, ovvero nove mesi prima della nascita di Gesù Cristo, dunque il momento della visita alla Madonna da parte dell'arcangelo Gabriele. E' pure oggi una delle festività ufficiali del calendario della città, e per l'occasione non può mancare una festosa sfilata in costume che prevede la presenza, in mezzo al popolo di molti vertici dell,amministrazione comunale, per le vie della città fino alla Chiesa dell'Annunziata.


2. Il Maggio Fiorentino (www.maggiofiorentino.com)


Comincia il 30 aprile questa festa che ripropone il gaudio e la gioia di vivere che i primi giorni di primavera portava nella città, dove  nei tempi passati i cittadini mettevano le sbarre negozi e servizi pubblici per ballare cantare e divertirsi. Oggi il Maggio fiorentino dura tutto il mese e accoglie delle kermesse musicali ed artistiche tra le più importanti, dando spazio ad ospiti provenienti da tutto il mondo.


3. La festa della Rificolona


Il 7 settembre, giorno della vigilia della nascita della Madonna, la tradizione vuole che la città sia addobbata di lanterne di carta colorata, rappresentanti con la loro forma oggetti utilizzati tutti i giorni. Le lanterne (le Rificolone, appunto) poi vengono incendiate, in un clima di chiassosa allegria, dai ragazzi che tirano loro contro delle bucce di anguria.


Iniziati come occasioni di festa riservata ai soli cittadini, oggi questi eventi sono aperti a tutte le persone che si trovano sul posto  che, dai migliori alberghi di Firenze centro e dalle sistemazioni di periferia,  accorrono in massa per vivere la festa con il popolo fiorentino per tutto il loro corso.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl