PRN: GGGGOOOOLLLLLLLLLLLLLL: Il senatore batte il governatore nella sponsorizzazione del calcio

PRN: GGGGOOOOLLLLLLLLLLLLLL: Il senatore batte il governatore nella sponsorizzazione del calcio GGGGOOOOLLLLLLLLLLLLLL: Il senatore batte il governatore nella sponsorizzazione del calcio PR Newswire -- 2010-09-28 ST. CROIX, Isole Vergini americane, September 28, 2010 /PRNewswire/ -- La data della partitissima era lunedì, 20 settembre 2010, nell'arena di uno stadio molto speciale: il parlamento Earl B. Ottley di Charlotte Amalie, St. Thomas, capitale delle Isole Vergini americane.

28/set/2010 12.46.18 PR Newswire Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
GGGGOOOOLLLLLLLLLLLLLL: Il senatore batte il governatore nella
sponsorizzazione del calcio

PR Newswire -- 2010-09-28

ST. CROIX, Isole Vergini americane, September 28, 2010 /PRNewswire/ -- La data
della partitissima era lunedì, 20 settembre 2010, nell'arena di uno stadio molto
speciale: il parlamento Earl B. Ottley di Charlotte Amalie, St. Thomas, capitale
delle Isole Vergini americane. Uno dei primissimi punti all'ordine del giorno,
all'apertura dell'ultima sessione legislativa prima delle elezioni generali del
2 novembre 2010, era la mozione contro il veto del governatore del 20 agosto
2010 in merito a una misura legislativa davvero insolita: l'impiego di 50.000
dollari USA versati dai contribuenti delle Isole Vergini americane per
sponsorizzare la squadra di calcio di Montescudaio, Italia, del campionato
Promozione. Montescudaio è un idilliaca cittadina toscana del XII secolo, famosa
per i vini... ma si trova a più di 7.000 km (4.739 miglia) di distanza.

Alle 11.45 circa, Wayne A.G. James, il senatore alla guida della mozione,
solleva la sua snella figura di quasi due metri (6 piedi e 4 pollici) tra i 15
colleghi senatori e con deliberata lentezza propone la mozione di sfiducia, già
prevista e molto commentata. Per un attimo, cala il silenzio sulla sala, poi la
votazione. In meno di un minuto, che sembra lunghissimo, si decide: il senatore
Wayne A.G. James vince il confronto tra senatore e governatore - con l'esatta
maggioranza di due terzi necessaria per superare il veto del governatore.

Il collegamento tra Montescudaio, Italia, e le Isole Vergini americane, situate
al centro dell'arcipelago caraibico e famose nel mondo per la produzione di rum,
era stato concepito quando l'architetto Alessandro Sonetti, un comune amico del
senatore James e del sindaco di Montescudaio, Aurelio Pellegrini, aveva
suggerito che la cittadina toscana e le tre città storiche delle Isole Vergini,
ovvero Christiansted, Frederiksted e Charlotte Amalie, formassero un
gemellaggio. I due leader videro immediatamente il potenziale di amicizia,
scambi e turismo e, a dicembre 2009, il parlamento delle Isole Vergini approvò
la risoluzione numero 1744, che stabiliva la relazione di gemellaggio. In
seguito, il 4 luglio 2010, Montescudaio, sotto la guida del sindaco Pellegrini,
completava la relazione nel corso di una cerimonia formale a cui partecipavano,
oltre a James, una delegazione di 13 personalità dalle Isole Vergini e quasi
tutti i 2000 residenti della cittadina medievale di Montescudaio.

"Queste mozioni non sono mai facili e sapevo che questa sarebbe stata
particolarmente difficile, specialmente prima delle elezioni; ma ho sempre
saputo che con un po' di diplomazia isolana e la collaborazione dei miei
colleghi potevo farcela," commenta James. "Nella vita, e forse ancor più nella
vita politica, è necessario correre dei rischi. E bisogna sempre credere in ciò
che è buono."

E di rischi James ne ha corsi: malgrado la probabilità di un veto del
governatore, quasi subito dopo che la legislatura delle Isole Vergini aveva
approvato, il 27 luglio 2010, il suo emendamento per finanziare la squadra di
calcio italiana, il senatore annunciava la decisione legislativa il 3 agosto
2010, con un comunicato stampa, avviando una campagna congiunta di pubbliche
relazioni contro il veto, per spiegare il concetto innovativo della sua
iniziativa sportivo-turistica ai colleghi senatori, ai contribuenti delle Isole
Vergini e ai media internazionali.

"Il calcio è lo sport più diffuso e più popolare del mondo, la sua capacità di
riunire le persone è stupefacente," afferma James. "È grazie al mio background
negli affari che ho capito immediatamente il rilievo mondiale che avrebbe
assunto la notizia di una squadra di calcio italiana, di livello medio,
supportata da una meta turistica caraibica, facendo leva in cambio sul potere
del calcio in Italia per invitare gli Italiani a godere di calde spiagge
sabbiose lontane migliaia di chilometri."

Pare che James abbia avuto ragione, visto che dal 3 agosto 2010, secondo i dati
presentati da PR Newswire, notiziario americano, oltre 140 milioni di
spettatori, ascoltatori e lettori - dai passanti di Times Square, New York, agli
ascoltatori di Radio Vaticano fino a Yahoo Finance, con i suoi 62 milioni di
visitatori giornalieri - hanno avuto accesso alle informazioni riguardanti la
collaborazione sportivo-turistica ideata da James tra le Isole Vergini e
Montescudaio.

"Il Governo delle Isole Vergini non ha ancora mandato un centesimo di quei
50.000 dollari USA in Italia, tuttavia le isole hanno già ottenuto pubblicità
per milioni di dollari" dice James. "Pubblicità che si trasformerà in visitatori
per le nostre coste, che porteranno denaro fresco nell'economia delle nostre
isole. È ciò che chiamo "sfruttare bene il denaro".

Sulla stessa linea, in Italia, particolarmente in Toscana, James, assistito da
Pellegrini, ha lanciato una campagna sul campo. Da novembre 2009, ad esempio,
quando fu resa pubblica per la prima volta l'idea del gemellaggio tra le città,
si sono viste decine di giornali, riviste e presentazioni su media elettronici
relative all'amicizia internazionale e alla sponsorizzazione calcistica.

L'Italia è, per dimensioni, il quarto paese d'origine di turisti verso le Isole
Vergini americane, dopo gli Stati Uniti, il Canada e la Danimarca. Ma tra tutti
i visitatori delle Isole, gli italiani sono quelli che spendono di più pro
capite. Scelgono gli hotel migliori, mangiano nei migliori ristoranti e si
fermano, in media, 10-12 giorni nelle isole.

"L'obiettivo motore dell'iniziativa sportivo-commerciale è l'incremento del
turismo estivo", a detta di James. "I mesi della stagione autunno-inverno , da
ottobre a marzo, costituiscono la nostra alta stagione. Ci occorrono, però, più
turisti in estate: visto che gli Italiani sono in vacanza per l'intero mese di
agosto, sono i candidati perfetti per il turismo estivo. Attualmente riceviamo
circa 3.500 visitatori all'anno dall'Italia. Sarebbe splendido vedere crescere
questo numero di 1.000 unità come risultato diretto di questo progetto."

Nel frattempo, dall'apertura ufficiale della stagione calcistica italiana il 5
settembre, US Montescudaio ha vinto tutte le partite eccetto una, e James e
Pellegrini continuano a ottenere consensi per la loro idea turistico-sportiva
dagli elettori in precedenza stupiti dall'iniziativa.

"Ciò che Pellegrini e io abbiamo fatto è qualcosa di davvero unico, qualcosa di
buono. Dove c'è il buono, c'è Dio. E con Dio non si perde mai", conclude James.


Subject Codes: PC/t.100928064611325, PR/dest.Public, PT/lang.it, IN/LEI,
IN/SPT, IN/TRA, RE/Italy


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl