In vacanza al Lago di Ledro

In vacanza al Lago di Ledro Uno dei paesaggi più spettacolari offerti dal Trentino è senza dubbio costituito dai laghi, grazie al contrasto cromatico e al gioco di specchi che si crea tra la superficie dell'acqua, il colore del cielo e il verde profondo delle foreste che circondano tutt'intorno lo specchio d'acqua.

16/ott/2010 00.30.03 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Uno dei paesaggi più spettacolari offerti dal Trentino è senza dubbio costituito dai laghi, grazie al contrasto cromatico e al gioco di specchi che si crea tra la superficie dell’acqua, il colore del cielo e il verde profondo delle foreste che circondano tutt’intorno lo specchio d’acqua. Uno degli esempi più noti e apprezzati è senza dubbio il Lago di Ledro: un lago di origine glaciale reso famoso anche dal ritrovamento dell’area palafitticola più grande e meglio conservata d’Europa. Attorno al lago sono presenti quattro spiagge, dotate di diversi servizi tra cui il noleggio delle imbarcazioni, a bordo delle quali è possibile godere al meglio del panorama circostante.

Se quindi avete intenzione di dedicarvi al surf oppure alla vela, allora è il caso di prenotare le vacanze a Pieve di Ledro o a Molina di Ledro. Due delle principali località turistiche che rendono possibili diverse attività come l’escursionismo, i giri sul lago in pedalò, catamarano o canoa, il surf e la pesca. Il lago di Ledro è infatti ricchissimo di diverse specie di pesci come trote, lucci, anguille. Da Pieve di Ledro è poi semplicissimo raggiungere la Valle di Dromaè, caratterizzata dalla presenza di numerose e diverse specie botaniche.

Se poi stabilite la sede delle vacanze a Molina di Ledro, sarete a due passi dal Museo delle palafitte: una struttura realizzata totalmente in legno e dotata di ampie vetrate in modo da creare continuità con l’ambiente circostante, nella quale è possibile prendere visione di reperti in ceramica, arnesi di terracotta, resti di animali e vegetali, utili a ricostruire costumi e abitudini, anche alimentati, dei primi abitanti della zona.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl