Il Presidente Errani ha inaugurato a Bologna una nuova struttura del Gruppo Centro Iperbarico Srl di Ravenna

15/ott/2010 14.56.40 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Presidente Errani ha inaugurato a Bologna

una nuova struttura del Gruppo Centro Iperbarico Srl di Ravenna

 

Il Centro Iperbarico Srl, società con sede a Ravenna, ha inaugurato nei giorni scorsi a Bologna un nuovo centro per le terapie iperbariche. La società, operativa in Emilia Romagna e nelle Marche dal 1989, è un punto di riferimento di eccellenza a livello nazionale nell’ambito della medicina iperbarica. Il primo centro iperbarico, che sin dal 1989 è guidato dal direttore sanitario Pasquale Longobardi, nasce proprio a Ravenna. Nel 1995 a quello ravennate si affianca il Centro Iperbarico di Bologna, diretto dal dottor Ferruccio di Donato, la cui nuova sede di Quarto Inferiore, frazione di Granarolo dell’Emilia, è stata ufficialmente inaugurata nei giorni scorsi.

 

«Chi ha bisogno deve essere curato, indipendentemente dai soldi, dal colore della pelle, dalla religione che professa, perché questo segna la civiltà di un paese - ha detto il Presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, presente all’inaugurazione - Inoltre deve essere curato in maniera appropriata. Il giorno in cui venissimo meno a questi valori vorrebbe dire che non sapremmo dare risposte a chi ha bisogno. Noi continueremo a lavorare in questa direzione per garantire l’universalità della sanità».

 

Oltre al Presidente Errani, al taglio del nastro erano presenti il Direttore della Ausl di Bologna, Francesco Ripa di Meana, l’assessore alla sanità della Provincia di Bologna, Giuliano Barigazzi, il sindaco di Granarolo dell’Emilia, Loretta Lambertini, il senatore ravennate Vidmer Mercatali e il parroco della città per la benedizione della struttura. Ospite speciale della giornata è stato il senatore Enzo Maiorca, uno dei più grandi apneisti di tutti i tempi, che nei festeggiamenti dell’inaugurazione proseguiti nella serata di lunedì con le visite del Centro aperto al pubblico, ha fatto un interessante intervento, insieme con il dr. Ferruccio Di Donato,  seguito da oltre 200 persone sui vantaggi della medicina iperbarica.

Tutte le autorità intervenute hanno rimarcato l’importanza che il Centro Iperbarico riveste per l’area bolognese dove il Centro risponde alle esigenze  di un bacino di oltre un milione e mezzo di persone per il quale è in grado di garantire circa 15.000 terapie iperbariche l’anno. A beneficiare dell’ossigenoterapia iperbarica potrebbero essere in tanti e soprattutto anziani afflitti da ulcere, necrosi, gangrene, osteomieliti e sordità improvvise tutte patologie per le quali la camera iperbarica è in grado di portare alla guarigione.  Grande orgoglio nelle parole di Loretta Lambertini, sindaco di Granarolo dell’Emilia, che ha rimarcato come la scelta di ristrutturare e convertire la vecchia scuola elementare “Rizzoli” come sede del Centro sia un grande successo della collaborazione tra pubblico e privato che per valore d’investimento e tempi di realizzazione non era assolutamente scontato data anche la situazione di crisi economica e tagli a livello nazionale.

 

Già nel 1995 era stato creato un centro analogo a Bologna, in va Tranquillo Cremona. Negli ultimi anni il Centro di Bologna, per poter soddisfare le aumentate richieste di terapie iperbariche, si è trovato nella necessità di poter disporre di una nuova sede di facile accesso, con spazi per i parcheggi e con locali più ampi per poter installare una seconda camera iperbarico. La sede a Quarto Inferiore risponde a queste caratteristiche ed è anche in una posizione logistica ottimale, trovandosi a poca distanza dalla tangenziale e quindi facilmente raggiungibile dagli ospedali di Bologna, Modena e Cento (FE).

 

 

Ufficio stampa per G&M Network Srl, Pierluigi Papi Tel. 338 3648766 papi@racine.ra.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl