Una black list per il turismo dell'orrore

27/ott/2010 19.18.55 Turisti per casa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Parlando dei tour che avrebbero dovuto essere organizzati ad Avetrana (ora pare bloccati dal sindaco), parto dal presupposto che le singole persone possono comportarsi come meglio credono e che, in altri tempi ma ancora oggi, la visione di immagini cruente o semplicemente il loro racconto attira molti (dai gladiatori romani, ai trapezisti odierni, che a volte tolgono la rete per aumentare la suspance). Però, in tempi nei quali la responsabilità sociale d’impresa è importante, si potrebbe provare a segnalare quali ditte abbiano provato a sfruttare questo tipo di turismo organizzando veri e propri tour con bus collettivi. Se qualcuno conosce i nomi dei trasportatori (Pugliesi, Calabresi e Lucani si diceva sui giornali) può segnalarli nel blog: http://www.turistipercasa.wordpress.com/

Per ascoltare le parole di qualcuno dei tanti che si sono recati sui luoghi del delitto (più per provare a capire, secondo me, che per condannare e basta) posto alcuni link presi da youtube:

 

http://www.youtube.com/watch?v=RXP2V36IKIk

http://www.youtube.com/watch?v=yAs-zYbgkgI

http://www.youtube.com/watch?v=lKDsROppjXw&feature=related

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl