L’Hotel St. George si rinnova e prolunga l’atmosfera natalizia in 1000 modi per voi

18/nov/2010 15.59.05 valevort Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si pensa sempre ai mercatini dell’Alto Adige, ma anche Milano da sempre offre proposte interessanti per cercare regali personalizzati e trovare un clima natalizio

Milano, 11 ottobre 2010 - Per i milanesi l’attesa del Natale e il clima gioioso che l’accompagna iniziano ufficialmente con la festa del patrono Sant’Ambrogio il 7 dicembre. Attorno a questa data si concentrano alcuni degli appuntamenti più caratteristici dell’anno, che rendono Milano una città dove godersi l’arrivo del Natale recuperando il gusto dell’attesa che ha accompagnato e accompagna l’infanzia di tutti.

Dal 4 al 12 dicembre 2010 si possono acquistare i regali di Natale per parenti e amici grazie all’Artigiano in fiera e alla Fiera degli O bej o bej, regalandosi la suggestione delle luci natalizie per le vie e sui Navigli aspettando la sorpresa del Natale.

Artigiano in Fiera, aperto gratuitamente al pubblico di ogni età, vede protagoniste la qualità e la bellezza del lavoro dell'uomo: le storie, i prodotti, le musiche e i sapori.
La fiera sarà suddivisa in 5 macroaree:
-    Italia, Europa e Paesi del Mondo, dove ogni prodotto artigianale è espressione creativa di una tradizione e una cultura del fare che appartengono alla storia del territorio e del popolo da cui nascono, presentandole in modo geniale e innovativo;
-    Ecoabitare: la casa e i servizi connessi con grande attenzione a sostenibilità ambientale e bioedilizia attraverso prodotti ad alta efficienza energetica, arredamento per esterni, wellness, sport e piscine;
-    Econavigare che attira un mercato qualificato di circa 3 milioni di visitatori provenienti dal Nord Italia, area territoriale con la maggior concentrazione di patenti nautiche e di proprietari di imbarcazioni.

Fiera degli Oh bej! Oh bej!, le origini risalgono al 1510 con l'arrivo a Milano di Giannetto Castiglione, incaricato da Papa Pio IV di riaccendere la devozione e la fede verso i Santi da parte dei cittadini ambrosiani. Arrivato nei pressi della città, Giannetto ebbe il timore di non venire accolto con favore dalla popolazione milanese, anche perché era il 7 dicembre, giorno in cui si festeggiava il patrono Ambrogio, in coincidenza con l’elezione vescovile del santo nel 374. Decise allora di offrire un gran numero di pacchi, riempiti con dolciumi e giocattoli, ai bambini milanesi, garantendosi un ingresso festante. Da allora si cominciò ad organizzare la fiera degli Oh bej! Oh bej!. con bancarelle di vestiti, giocattoli e prodotti gastronomici: mostarde, castagnaccio e firòn, cioè castagne affumicate al forno, bagnate di vino bianco e infilate in lunghi spaghi. Oggi le bancarelle si trovano attorno al Castello Sforzesco e offrono anche prodotti artigianali.

Inoltre il 7 dicembre 2010 si inaugura la stagione 2010-2011 del Teatro alla Scala con “Die Walküre” di Richard Wagner, affidato al direttore Daniel Baremboim

A questo si aggiunge la suggestione delle luci natalizie per le vie e sui Navigli, dove passeggiare in modo romantico immersi nell’atmosfera del Natale, aiutati anche dai colori della seconda edizione di Led, festival internazionale della luce. La manifestazione propone installazioni e proiezioni di luce di designer internazionali del calibro di Ingo Maurer, Ross Lovegrove, Matteo Thun e Karim Rahid, nei luoghi simbolo della città: dalla Triennale al Duomo, dal Castello alla Scala, dal quadrilatero della moda all’Arengario. E così Milano si trasforma in un palcoscenico di luce a cielo aperto.

E poi a tutti consigliamo di acquistare un panettone di pasticceria, dolce tipico milanese le cui origini leggendarie parlano di amore e cura e di altre caratteristiche tipiche della città: i protagonisti sono gran lavoratori e il principio del loro successo è ottenere il molto dal poco, investendo tutte le proprie energie senza risparmiarsi e per amore del prossimo.

Le storie parlano di panettieri al tempo di Ludovico il Moro o di cuochi alla corte degli Sforza o di una suora di gran cuore, che decisero di aggiungere al tradizionale impasto di pane, burro, zucchero, uova, canditi e uvetta per creare qualcosa di buono e di speciale da donare agli altri. Il successo, grazie agli ingredienti, all’ingegno e all’amore, è diventato tradizione.

E per chi oltre allo shopping ama la cultura e lo spettacolo, è sempre possibile godere di una serata con il musical “Mamma mia!” in scena al Teatro Nazionale, o una visita alla mostra di Dalì “Lo spettacolo si avvicina”, per scoprire il connubio dell’artista con Walt Disney in un film inedito.

 

Per tutti coloro che desiderano vivere tutto questo per prepararsi al Natale concedendosi un regalo anticipato, magari insieme alla persona amata, proponiamo il nostro pacchetto ViviMilano! che comprende:

-        sconto del 25% su pernottamento e prima colazione per chi arriva in Hotel con un biglietto di un concerto o evento già acquistato.

-        Sistemazione in camera Classic o Superior a seconda della disponibilità 

-        Colazione al buffet, a richiesta servita in camera senza supplemento

-        Connessione wireless gratuita

-        IVA inclusa.

 

Prenotate il vostro soggiorno all’Hotel St. George e sarete catturati dal clima natalizio milanese!

Ufficio stampa: Silvia Nidasio (StudiotreS) cell. 347 9726996 marketing@hotelstgeorge.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl