A spasso nel Trentino: Faedo e Nogaredo

21/nov/2010 18.40.07 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel Trentino ogni paese ha qualcosa da raccontare, un avvenimento storico, una leggenda, una presenza celebre...E' una regione, abitata sin dalla preistoria, che ha visto il passaggio di vari popoli ed è stata sotto diverse dominazioni, con tutte le battaglie che ne derivano.

Faedo, per esempio, è un paese piccolo che però può vantare il fatto di essere stato un centro minerario talmente importante da far sì che il vescovo di Trento promulgasse, nel 1208, il primo Statuto minerario d'Europa. Una gita a Faedo vi porterà in un borgo medievale, fatto di edifici che si stringono gli uni agli altri per non rubar spazio ai terreni; nei vicoletti del centro troverete abitazioni signorili edificate fra il XVI e il XVIII secolo. Oltre alle passeggiate in centro ed alle escursioni piedi e in bicicletta, potrete dedicarvi a deliziare il palato approfittando del fatto di essere giusto sulla Strada del Vino e dei Sapori, come si può dedurre rimirando il paesaggio circostante coperto da vigne.

La caratteristica per cui è più noto Nogaredo, invece, è la presenza di Palazzo Londron, sede di un tribunale dell'Inquisizione che condannò diverse malcapitate. Ogni anno, nel castello di Noarna, si tiene la manifestazione "Calendimaggio a Nogaredo delle strie", che propone delle riflessioni in chiave laica sul fenomeno delle accuse di stregoneria. Da vedere anche palazzo Candelpergher e la chiesa di San Leonardo. Per coloro che amano immergersi nel verde, nei dintorni non mancano sentieri per le camminate e per le corse in mountain bike.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl