Discantinfesta 2010: Chi siamo, italioti miei? Dal 9 al 17 dicembre a Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda incontri con gli autori, reading, concerti, serate conviviali

Dal 9 al 17 dicembre a Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda incontri con gli autori, reading, concerti, serate conviviali Discantinfesta 2010: Chi siamo, italioti miei?

26/nov/2010 15.47.11 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Discantinfesta 2010: Chi siamo, italioti miei?

Dal 9 al 17 dicembre a Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda incontri con gli autori, reading, concerti, serate conviviali

 

La terza edizione di “Discantinfesta” prenderà vita dal 9 al 17 dicembre fra Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano e Massa Lombarda.

In questo 2010, in particolare, si parlerà - attraverso incontri con gli autori, reading, concerti, serate conviviali - di pubblici vizi e private virtù della penisola italica. Doveroso, quindi, il tributo a un acuto osservatore dell’italianità quale Ennio Flaiano, di cui proprio quest’anno si celebra il centenario della nascita. E curiosi gli spunti che alcuni autori, oggi pubblicati in antologia, hanno tratto dalla frase dell’indimenticabile Gianni Brera, frase il cui incipit dà il sottotitolo alla rassegna: «Chi siamo, italioti miei?».

Inevitabile pure un passaggio nell’enogastronomia, con un percorso che porterà gli spettatori a gustare alcune specialità regionali italiane, alla scoperta delle influenze culturali diverse che diversi cibi conservano e trasmettono.

Non poteva mancare la musica con un doppio appuntamento. “Imola per noi”, una sorta di gemellaggio romagnolo-genovese (Imola, a detta di molti, è ancora Romagna), pensato attraverso l’incontro tra due band del territorio - una specializzata nella (ri)visitazione rock del repertorio folk, l’altra nel canzoniere di Fabrizio De André - e l’incontro tra due autori che raccontano le vicende l’uno di un maestro imolese, l’altro di un cantautore genovese.

E ancora una serata dedicata all’Italiana in Algeri di Rossini, con la storia di Isabella, primadonna dominatrice tanto degli italici maschi quanto del Bey Mustafà.

Si divaga, infine, dal tema (perché dopo tutto “Discanti” significa anche “stonature”) con una serata dedicata al clima e ai suoi cambiamenti, durante la quale Ettore Contarini spiegherà a che punto siamo e fin dove potremmo arrivare.

 

Il programma in dettaglio

Giovedì 9 dicembre 2010, ore 21, Cotignola, Teatro Binario. Coraggio, il meglio è passato (Reading su testi di Ennio Flaiano). Un omaggio al celebre narratore e sceneggiatore Ennio Flaiano (1910-1972) nel centenario della nascita. (Ri)lettura ideata e diretta da Daniele Tassinari, con i volontari e volenterosi lettori “ingaggiati” da Controsenso. In collaborazione con Primola di Cotignola. Ingresso gratuito.

 

Sabato 11 dicembre 2010, ore 21, Massa Lombarda, Sala del Carmine. Imola per noi. Radìs e Bandeandré in concerto. Con la partecipazione di Emanuele Marfisi e Simone Repetto. Serata per Emergency.

I suoni della terra di Romagna, le canzoni di Fabrizio De André, due storie che vedono protagonisti un maestro imolese e un cantautore genovese. E un finale con le due band per la prima volta insieme.

I Radìs sono: Cres, canto e sonagli; Kurry, canto e flauti; assur, chitarra acustica; Marco, violino; Manu, piva e bouzouki; Mauro, fisarmonica; Lovo, basso elettrico; Gallo, batteria e percussioni.

Bandeandré è composta da: Gianluigi Tartaull, voce e chitarra; Raimondo Raimondi, mandolino e chitarra; Caterina Sangiorgi, flauto; Giacomo Sangiorgi, basso; Luca assura, fisarmonica; Loretta Pompignoli, percussioni; Stefano Fabbri, percussioni; Nazzarena Galassi, voce.

Emanuele Marfisi fa il maestro in una piccola scuola di campagna, sperduta nella bassa pianura bolognese. Diario di classe, il suo primo romanzo, edito da Discanti, ha vinto il Premio nazionale di letteratura umoristica Umberto Domina (Enna).

Simone Repetto, autore e attore teatrale, laureato al Dams di Bologna, ha partecipato - fra molte altre esperienze - alle sit-com Cameracafé e Piloti. La differenza fra gli uomini e i girasoli, edito da Discanti, è il suo primo romanzo.

Ingresso euro 5, prenotazioni Urp/Centro di comunicazione e ascolto, via Saffi 2, Massa Lombarda (Ra), tel. 0545 985890. Il ricavato sarà devoluto a Emergency.

 

Martedì 14 dicembre 2010, ore 21, Bagnacavallo, Centro culturale Le Cappuccine. Qualcuno ha parlato di clima? Ettore Contarini, autore dell’omonimo saggio/libello, edito da Discanti, racconta il clima e la sua possibile “evoluzione”. Perché tra ghiacci killer, nebbie assassine, nevicate maledette e piogge torrenziali, si fa strada l’ipotesi che a essere pazzo non sia il tempo, ma l’uomo. Interviene Pierluigi Randi (MeteoRomagna). Ingresso gratuito.

 

Giovedì 16 dicembre 2010, ore 21, Bagnacavallo, Centro culturale Le Cappuccine. Quanto vaglian gl’Italiani… Alla scoperta dell’Italiana in Algeri di Gioachino Rossini. Con Michele Antonellini e Alessandro Guidi. La storia di Isabella, catturata dai corsari d’Algeri, che si fa beffe del bey Mustafà fuggendo dall’harem insieme al proprio innamorato, è l’argomento di una delle opere buffe più note del grande compositore. Pirotecnica, allegra e folle. Antonellini e Guidi la raccontano attraverso divagazioni, ascolti e proiezioni. In collaborazione con Associazione musicale Doremi di Bagnacavallo. Ingresso gratuito.

 

Venerdì 17 dicembre 2010, Fusignano, ore 20.30, Ristorante La voglia matta. Chi siamo, italioti miei? Storie di italiani a confronto con altre culture e cibi di diverse tradizioni regionali italiane. A inizio serata, incontro con gli autori dell’antologia, edita da Discanti, Chi siamo italioti miei?. Intervengono gli autori Mauro Conti, Federico Garroni, Daniela Guerra e l’editore Michele Antonellini. Ingresso gratuito.

A seguire, la serata proseguirà con una cena a tema. Menù: cuscus con verdure, panzanella, spaghetti con alici e finocchietto selvatico, ossobuco alla milanese. Quota di partecipazione euro 25 bevande incluse, con prenotazione obbligatoria al ristorante tel. 0545 954034.

 

Bagnacavallo, negozi del centro storico, dal 9 dicembre 2010

Libri in libera uscita. Una mostra, in collaborazione con i commercianti che hanno voluto ospitare nelle loro vetrine natalizie il catalogo Discanti. Per vedere i libri fuori dai loro habitat naturali.

 

Discantinfesta 2010 è un’iniziativa di Discanti editore e Associazione culturale Controsenso, in collaborazione con i Comuni di Bagnacavallo, Cotignola, Fusignano e Massa Lombarda. Con il patrocinio di Provincia di Ravenna e Unione dei Comuni della Bassa Romagna. Direzione artistica: Michele Antonellini.

 

Informazioni generali: Discanti editore, tel. 0545 63002, www.discantieditore.it

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa: Pierluigi Papi, tel. 338 3648766, email info@pierluigipapi.com.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl