Galleria Colonna

24/dic/2010 14.14.35 romalive Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

http://www.romadascoprire.it/galleria-colonna

Palazzo Colonna: un po’ di storia.
Quando si accede all’isolato che è compreso tra via della Pilotta, via Nazionale e Piazza Santi Apostoli a Roma non si potrà non rimanere affascinati da un antico palazzo molto esteso: questo edificio possiede una forza suggestiva davvero imponente e il suo prestigio si accrescese pensiamo che apparteneva ai discendenti della nobile famiglia dei Colonna, il cui influsso in questa zona era davvero fortissimo.

Già nel ‘300 questo palazzo ospitò moltissimi personaggi illustri, tra cui Ludovico il Bavaro e Petrarca. Un nuovo lustro per l’edificio lo si ebbe però solo nel ‘400, quando papa Martino V risistemò l’intera città, trovata in condizioni disastrose, facendo di Palazzo Colonna la sua dimora. Il ‘500 è un nuovo secolo importante, visto che Isabella d’Este, marchesa di Mantova, alloggiò qui: la sua presenza fu decisiva per evitare il saccheggio da parte dei lanzichenecchi e il palazzo divenne il rifugio privilegiato per i molti che erano scappati a tali atrocità. La costruzione dell’ala più famosa del palazzo, la Galleria Colonna appunto, la si deve a Girolamo Colonna: l’inaugurazione ufficiale avvenne nel 1703, con la ricca collezione di famiglia messa in mostra, in particolare i splendidi dipinti di Raffaello, Tiziano e Veronese. Il fascino del passato è ancora presente in questo edificio, le sue suggestioni barocche sono di tutta evidenza, il visitatore si lascerà sicuramente conquistare dai preziosi affreschi e dalle architetture eleganti.

L’appartamento della Galleria.
Marcantonio II Colonna è stato il vero trionfatore della Battaglia di Lepanto del 1571: è proprio a lui che è stata dedicata l’intera decorazione della Galleria. Questo evento storico così importante viene raffigurato negli affreschi della Sala Grande e il loro splendore è dovuto alla maestria di pittori quali Coli e Gherardi. Risalgono invece al XVIII secolo gli affreschi della Sala dei Passaggi, con la meravigliosa “Allegoria della battaglia”. La Sala della Colonna, poi, è un’autentica celebrazione di Marcantonio II e della sua apoteosi. C’è comunque da dire che l’intera Galleria è stata ideata per essere vista essa stessa come un gioiello artistico: i capolavori pittorici sono innumerevoli e il fatto che ci si è avvalsi dell’estro di Tintoretto, Guido Reni, Pietro da Cortona e molti altri. I marmi antichi e le cornici dal vago e sensuale sapore barocco completano le splendide collezioni della famiglia Colonna. Molto interessanti, nell’ambito di questo appartamento, sono infine gli scrigni della Sala dei passaggi, davvero magnifici e preziosi, un autentico tesoro di legno e pietre preziose (un vero e proprio trionfo della lavorazione dell’ebano e dell’avorio).

L’appartamento della principessa Isabelle.
L’altra autentica meraviglia della Galleria Colonna è senza dubbio l’appartamento della principessa Isabelle. Si tratta in pratica, di un’ala del palazzo che risale al XV secolo e che risente ancora della importante residenza di papa Martino V, il quale visse qui fino al 1431. Le maggiori attrattive di questo appartamento vengono destate sicuramente dagli affreschi di Bernardino di Betto, pittore che è meglio conosciuto come il Pinturicchio, capace di rendere la Sala della fontana un vero capolavoro. Nel ‘500 fu invece il Cardinale Borromeo a soggiornare in queste stanze, il periodo di massimo prestigio e splendore per l’edificio: i maggiori artisti e pittori di quell’epoca passarono di qui e respirarono l’aria barocca delle sale. Si deve poi a Gaspard Dughet e a Carlo Cesi la ricca e vasta decorazione del periodo successivo. Perfino la pittura nordica trova una collocazione adeguata in questo appartamento: i quadri di Brueghel il Vecchio e le vedute di Van Wittel sono state gelosamente e preziosamente custodite e oggi ne beneficiano tutti i visitatori. Il nome dell’appartamento deriva dal fatto che la principessa Isabelle Colonna soggiornò qui fino al 1984: i nipoti hanno voluto dedicare alla sua memoria quest’ala così raffinata e dal passato importante.

 

Indirizzo: Piazza SS. Apostoli, 66   Roma
Telefono:  06 6784350
Orario: sabato mattina dalle ore 09.00 alle 13.00
Biglietto: 10  (€ 8 ridotto)

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl