Turismo a Varese: Varese Convention & Visitors Bureau e l’Agenzia del Turismo del capoluogo lombardo concordano nel fare sistema

Turismo a Varese: Varese Convention & Visitors Bureau e l'Agenzia del Turismo del capoluogo lombardo concordano nel fare sistema.

01/mar/2011 19.25.27 redoffice Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si è svolta a fine febbraio, al City Hotel di Varese, l'assemblea dei soci di Varese Convention & Visitors Bureau. Dopo aver parlato dei risultati raggiunti con il progetto Road to Wellness e il sito vareseturismo.it, l’ente di promozione turistica e l’Agenzia del Turismo hanno dichiarato di voler collaborare insieme per la crescita turistica della Provincia di Varese

Varese Convention & Visitors Bureau e l’Agenzia del Turismo collaboreranno insieme per la crescita turistica della Provincia di Varese: è quanto emerso durante l'assemblea di Varese Convention & Visitors Bureau, tenutasi al City Hotel di Varese a fine febbraio. Erano presenti, oltre 170 soci del consorzio, anche il Presidente della Camera di Commercio, Bruno Amoroso e il Direttore dell’Agenzia del turismo, Paola Dalla Chiesa. I vertici di Varese Convention & Visitors Bureau hanno presentato i risultati dei primi due anni di attività, lanciando la proposta all’Agenzia del Turismo di assumere un ruolo di regia nel coordinamento della attività per la promozione turistica del Varesotto. Varese Convetion & Visitors Bureau è infatti un ente privato che raggruppa diverse associazioni di categoria con la partecipazione della Provincia e della Camera di Commercio e con l’obiettivo di riunire sotto un’unica gestione l’organizzazione delle proposte turistiche congressuali e leisure del territorio.

I dati dei primi due anni di vita di Varese Convention & Visitors Bureau e le proposte per la gestione futura sono stati introdotti dal Presidente uscente Guido Brovelli, che ha enunciato gli ottimi risultati raggiunti dal Consorzio Varesino come la realizzazione del progetto ‘Road to Wellness’ a sostegno del turismo ecologico ed del sito www.vareseturismo.it. “I risultati ottenuti sono molto buoni” ha dichiarato Brovelli. “Sul turismo più classico abbiamo puntato molto sull'ecosostenibile, soprattutto rimanendo capofila nel progetto Road to Wellness, che entrerà a regime nel 2011. E’ ora necessario elaborare un nuovo modello turistico per indirizzare gli scenari futuri”.

“L’obiettivo di questi anni”, ha poi enunciato Mauro D’Errico, Direttore dell’Area Leisure, “è stato quello di proporsi come sistema di imprese, sia a livello nazionale che internazionale. Bisogna essere pronti e reattivi alle esigenze del turista, per questo abbiamo puntato molto sul sito vareseturismo.it. Il Consorzio non nasce per commercializzare in maniera diretta ma per favorire la crescita e la visibilità dei soci”.

Sulla stessa linea Giovanni Luatti, Direttore Area Congressi, che ha proposto un nuovo modello organizzativo delle varie realtà sul territorio: “L'agenzia del turismo rappresenta un interlocutore importante, è il riferimento pubblico; noi siamo un ente privato. Siamo convinti che il sistema vinca solo aggregando i soggetti preposti a fare questo lavoro. La forza per il futuro pensiamo possa essere quella di mettere l'agenzia come regia e il consorzio come aggregatore di imprese. Il nostro riferimento sono i soci, supportati dalle associazioni di categoria. È per loro che dobbiamo creare il flusso necessario a sviluppare l’offerta turistica sul territorio. In un breve futuro dovremo poi discutere se sia più importante essere una realtà autonoma economicamente oppure che produce indotto e maggiori ricavi per i soci: noi crediamo in questo secondo modello”.

 

http://www.vareseturismo.it/varese-convention-visitors-bureau-il-futuro-del-turismo-varesino

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl