Centro benessere in albergo per far ripartire il turismo

14/mar/2011 09.27.44 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli operatori del settore turistico non hanno alcun dubbio: il 2011 sarà l’anno dei prodotti dedicati al benessere e al relax. Per questo la maggior parte degli investimenti viene indirizzata ad alberghi e strutture ricettive che fanno del wellness il proprio fiore all’occhiello.

In effetti, l’anno in corso non sarà semplice per il turismo, soprattutto a causa dell’incertezza generata dalla crisi economica e della forte diminuzione del potere d’acquisto delle famiglie, sempre più restie a spendere denaro per il loro tempo libero.

Insomma, c’è una serie di fattori che, se non impediranno del tutto viaggi e villeggiature, senza dubbio incideranno su durata e qualità delle vacanze degli italiani. Realtà che, d’altra parte, già emerge dai dati del settore che, negli ultimi due anni, ha segnato una contrazione delle presenze turistiche pari al 12%, accompagnata nonostante tutto da un rincaro significativo dei prezzi nelle località di vacanza.

Anche per questo chi decide di partire darà sempre più peso al rapporto qualità/prezzo che una vacanza può offrire e che si traduce in un’offerta più variegata e originale da parte degli alberghi, che in questo modo sperano di attrarre l’interesse di turisti generalmente restii ad aprire il loro portafogli. Ecco quindi il proliferare di pacchetti vacanza basati sul biologico come sul relax e il wellness. A dire la verità, alcune località hanno già una tradizione abbastanza consolidata: basta cercare nel web qualche hotel benessere in Alto Adige per  

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl