Cavizzana e Baselga di Pinè: il Trentino nelle tue mani

Provate a cercare in rete "hotel Cavizzana": si tratta del comune più piccolo della Val di sole che conta poco meno di 260 abitanti complessivi.

27/apr/2011 16.56.50 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Trentino: un luogo magico dove si incontrano tantissime realtà turistiche differenti ma egualmente interessanti da vivere. Provate a cercare in rete “hotel Cavizzana”: si tratta del comune più piccolo della Val di sole che conta poco meno di 260 abitanti complessivi. Posto alla destra del torrente Noce,  è uno dei pochi comuni della valle non attraversato dalla strada statale che collega la provincia. Non temete, è facilmente raggiungibile tramite vie che si diramano dalla stessa. Noto nell’antichità per via di fucine adibite alla lavorazione del ferro,  Cavizzana basa la maggior parte della sua economia sull’agricoltura ed il turismo naturale.

Va infatti ricordato che nonostante la presenza della chiesa barocca di San Martino, patrono del paese, il piccolo borgo rimane fuori dai normali canoni turistici. Se siete interessati al contrario ad un turismo di tipo storico, la ricerca da effettuare in rete è quella sulle parole “hotel Baselga di Pinè”. Parliamo infatti di un territorio di una certa risonanza, di un paese presente nelle cronache fin dal 1160 quando iniziarono ad esservi le prime notizie di insediamento grazie ai canonici della Cattedrale di Trento. Fu da lì che nacque la Comunità Pinetana, sciolta solamente nel 1875 quando dalla stessa nacquero con la nascita dell’italia anche tre comuni ben distinti.

Un peccato che dello splendido castello medievale rimanga solo qualche rovina intaccata dal tempo. Ciò non toglie che il paese, con la sua ricca storia ha molto da offrire, sia in testimonianze che in relax e divertimento.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl