Alla scoperta delle tradizioni linguistiche

12/mag/2011 21.57.42 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In “Se una notte d’inverno un viaggiatore”, romanzo tra i più noti di Italo Calvino oltre che autentico capolavoro della letteratura italiana, fa la sua comparsa a un certo punto della narrazione il professor Galligani. L’insegnante, che tiene un corso universitario di lingua e letteratura cimbra, aiuta, o per lo meno tenta di farlo, il protagonista a svelare il mistero che si cela dietro al romanzo “Senza temere il vento e la vertigine”, opera che come tutte le atre è poi destinata a essere letta solo parzialmente.

Alla lingua protagonista dell’episodio, il cimbro appunto, sono effettivamente dedicati musei e centri di documentazione, oltre che probabilmente alcuni corsi universitari. Il cimbro infatti, lingua appartenente al ceppo germanico, è diffusa in Italia nelle regioni del Veneto e del Trentino. Proprio qui, a Luserna, è presente un importantissimo centro di documentazione dedicato alle tradizioni e all’archeologia del luogo, con un occhio di riguardo, appunto, per tutto quel che rappresenta il patrimonio storico dei Cimbri. Luserna è infatti nota anche come ultima “isola cimbra”: questa lingua non solo è ancora utilizzata per telegiornali e quotidiani locali, ma è anche parlata da quasi tutti i suoi abitanti. In più la cittadina è un centro turistico molto apprezzato: i campeggi a Luserna sono tra le soluzioni preferite dai turisti che decidono di visitare queste zone.

E, cimbro o non cimbro, a visitare questi posti si resta stregati e spesso si decide di farvi ritorno. Se la visita avrà luogo durante la stagione invernale, non ci si può perdere una capatina alle principali stazioni turistiche del Trentino. La giusta sistemazione, allora, passa per i campeggi nell’Altopiano di Brentonico: punto di partenza ideale per le imprese sciistiche, a cavallo tra le Dolomiti e la Valle dell’Adige. Senza disdegnare, ovviamente, un approfondimento delle tradizioni.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl