Tra masi e agriturismi

19/mag/2011 22.33.19 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Più o meno tutti hanno visitato o per lo meno conoscono, anche soltanto per sentito dire, cosa sia un agriturismo. Ma quanti possono dire la stessa cosa parlando di masi?

In effetti, le due cose sono abbastanza simili tra loro. Il maso, infatti, sorge in campagna e, come ogni abitazione rurale che si rispetti, ha stalla e fienile per gli animali. Inoltre è dotato anche di un locale dove avviene la preparazione del formaggio e degli altri cibi in generale. Era tradizionalmente abitato durante la stagione invernale, dall’autunno fino alla primavera inoltrata, quando i contadini erano di ritorno, con il bestiame, dalla trasumanza.

Il maso è una costruzione tipica delle zone trentine e sud tirolesi. Il materiale di costruzione varia a seconda della zona in cui ci si trova: generalmente, la maggior parte degli edifici è in pietra o in legno, se questi sorgono in una località particolarmente boscosa. Proprio per la presenza degli animali da allevamento, i masi sono attorniati da aree verdi destinate al pascolo, oltre che dai classici orti indispensabili alle colture.

Se la descrizione vi ha incuriositi e intendete approfondire l’argomento masi, vi basterà cercare qualche nome digitando “agriturismo Arco” o “agriturismo Ala” sul web. Molti degli antichi masi, infatti, grazie a recenti ristrutturazioni sono diventati la meta ideale per turisti a caccia di relax e tradizioni.  E non è raro trovare il tutto esaurito in queste piccole case immerse nel verde dei boschi e dei frutteti, quindi è proprio il caso di affrettarsi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl