Le meraviglie della Basilicata

30/ago/2011 19.49.59 Silvia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La bella cittadina di Scanzano Jonico, sorge in una zona pianeggiante lungo il litorale jonico della Basilicata, in provincia di Matera. Durante il Medioevo era sotto il controllo dei monaci basiliani di Sant’Elia di Carbone, successivamente, passò sotto il dominio di Pedro de Toledo, al quale si deve il palazzo baronale, comunemente noto come Palazzaccio. L’edificio è a pianta quadrata con torre merlata, e presenta una bella facciata arricchita da grandi finestre incorniciate da archi. All’interno, un’interessante cappella.
Al periodo aragonese, risale la torre di avvistamento che si erge nelle vicinanze della spiaggia. Un’altra, di forma cilindrica, si trova in località Terzo Madonna.
Un altro interessante edificio, sorge nella zona di Recoleta. Si tratta di una Masseria Fortificata risalente al XVII-XVIII secolo, che presenta un ampio portale, una torre quadrata e due torri agli angoli della facciata.
Imperdibile anche la visita alla chiesa dell’Assunta, al cui interno, custodisce la corona d’argento di una statua della Madonna del 1715, oltre a diverse sculture lignee del XVIII secolo.
Scanzano è famoso per la bellezza delle sue spiagge, bagnate dalle limpide acque dello Jonio, che ogni anno attirano migliaia di turisti. Splendida, la Spiaggia Terzo Cavone, di sabbia soffice e incorniciata dagli alberi. È il luogo ideale per un week end di inizio settembre. Gli hotel e gli alloggi alle tariffe più vantaggiose si trovano su expedia.it.
A 25 chilometri da Scanzano Jonico, si trova il piccolo paese di Tursi, che l’8 settembre sarà animato dalla Festa della Madonna di Anglona, che si svolge all’omonimo santuario, un monumentale edificio, situato su un colle a 263 metri s.l.m.
La cattedrale fu costruita tra l’XI e il XII secolo, e costituisce l’ampliamento di una preesistente chiesetta del VII-VIII secolo. Realizzata in tufo e travertino, presenta elementi architettonici di grande interesse. Di bell’effetto cromatico, le numerose formelle poste sulle pareti esterne, con figure di animali in rilievo. Pregevoli anche le decorazioni in tufo calcareo che adornano il frontale della facciata: bassorilievi che raffigurano l’agnello, i simboli dei quattro evangelisti ed altre figure simboliche.
La Festa della Madonna, può essere l’occasione giusta per visitare anche la splendida cittadina di Matera e i suoi famosissimi Sassi.
Con expedia è possibile trovare le offerte viaggi più convenienti, per trascorrere qualche giorno di relax tra queste splendide località della Basilicata.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl