Torna la sagra Sapore di sale a Cervia dal 9 all'11 settembre con un testimonial, il critico gastronomico Edoardo Raspelli

31/ago/2011 16.23.23 TatianaT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



EDOARDO RASPELLI A CERVIA  
TESTIMONIAL D’ECCEZIONE PER SAPORE DI SALE  2011

Direttamente dal set di Melaverde, alla 16^ edizione della festa della identità cervese in programma dal 9 all’11 settembre arriva a Cervia Edoardo Raspelli, giornalista, scrittore, enogastronomo, conduttore  televisivo
 
Dopo aver girato a Cervia per Melaverde, famosa trasmissione di Rete 4, una puntata dal titolo “Sotto Sale” dedicata la sale di Cervia (dovrebbe andare in onda il 9 di ottobre) ed aver partecipato al VIP MASTER Tennis a Milano Marittima nel luglio scorso, Edoardo Raspelli tornerà a Cervia sabato 10  settembre, questa volta nei panni di testimonial della festa dalla tradizione identitaria più sentita dai cervesi, e seguita dai turisti, ovvero Sapore di Sale.
Il critico della gastronomia più severo d’Italia sarà quindi “giudice” del sale dolce di Cervia, ma soprattutto assisterà e potrà commentare la storica “Armesa de sel” .
Enogastronomo di grande passione Raspelli è anche un profondo conoscitore del sale di Cervia e delle sue particolari caratteristiche e proprietà. La presenza a Cervia del più celebre critico gastronomico italiano in occasione della manifestazione Sapore di Sale è particolarmente gradita alla città proprio per l’eccezionale opportunità di intreccio della tradizione identitaria locale con la conoscenza e le competenze del critico unite alla innata simpatia caratteristica di questo personaggio dalla natura effervescente.

La rimessa del sale di Cervia
Settembre, il mese  conclusivo  di una stagione di duro lavoro per le famiglie dei salinari. Questo era motivo di gioia e  di un periodo festoso che vedeva i lavoratori del sale  e le loro famiglie protagonisti assoluti. Lunghe file di burchielle si muovevano dalle saline ai magazzini e qui sostavano  per il  controllo e  la consegna della preziosissima merce  detta “oro bianco”. La festa attirava  a frotte  gli abitanti dei paesi vicini, ma anche importanti personaggi del mondo della nobiltà che assistevano  alla rimessa, come  abbiamo notizia per l’arciduca Ferdinando d’Asburgo e l’arciduchessa Maria Beatrice  che  presero parte alla festa nel 1792.
Cervia ogni anno ricorda questo importantissimo momento che per secoli ha caratterizzato la città. Anche quest’anno il ricordo viene rinnovato attraverso la rievocazione storica della “armesa de sel “ ovvero del momento di  trasporto del sale sulla burchiella verso i magazzini.  Momento clou  dell’evento  con i salinari protagonisti assoluti ancora una volta. I 100 quintali di sale verranno naturalmente distribuiti a offerta libera  al pubblico  presente  sempre numerosissimo. La festa,  che ruota attorno al ruolo dei salinari, si arricchisce di anno in  anno di nuovi avvenimenti per rendere sempre più importante il passato cervese legato alla grande produzione del sale. Nell’area degli imponenti magazzini, sul piazzale dei salinari sarà di nuovo un brulicare festoso di gente come allora  sarà  anche quest’anno, nel week end dal 9 all’11 settembre.
 
Le novità del 2011
Sabato 10 settembre
 doppio appuntamento convegnistico. Alle 18.30 il Convegno dedicato al sale, vedrà porre l’accento sull’aspetto  più  peculiare del prodotto cervese.
Dal titolo "Il valore aggiunto del sale dolce di Cervia nel sapore degli alimenti” sarà anche l’occasione per la presentazione di nuovi prodotti “ sposati “ al sale cervese. E’ in programma infatti il primo taglio del prosciutto Dolce Maggiore al sale di Cervia,  della ditta Antica Pieve, in abbinamento alla prima birra artigianale al sale di Cervia. Un momento importante che conferma il valore e qualità del prodotto tipico cervese.
Sempre al centro di nuove riflessioni La riproduzione dell'anguilla è possibile; un Convegno si svolgerà sabato mattina, alla presenza degli autori della scoperta e riunirà a Cervia i ricercatori del corso di laurea in Acquacoltura e Igiene delle Produzioni Ittiche dell'Università di Bologna. Sarà presente e avrà la funzione di  coordinatore,  il responsabile del presidio Slow Food dell'anguilla di Comacchio.
La novità gastronomica di quest’anno è, senza dubbio, la mattonella dello chef al sale di Cervia, una rivoluzione gastronomica, in quanto permette di cucinare senza l'aggiunta di grassi risultando ideale per una cucina dietetica. Durante “Sapore di sale” sarà il Ristorante Deserto, a proporre tutti i giorni della festa carne e pesce cotti sulla mattonella di sale.
Sarà presente inoltre  Gal Delta 2000, che propone il Circuito enogastronomico del Delta con antichi sapori tra la terra e il mare" che occuperà una sezione speciale nello spazio del Piazzale dei Salinari.

Le iniziative sul sale
Venerdì 9 settembre l’inaugurazione
della “tre giorni” aprirà letteralmente le porte degli splendidi Magazzini del sale Torre. Alle 17.45 si alzerà il sipario sulla mostra che espone saliere d’autore e i sali dal mondo accanto all’esposizione e laboratorio di ceramica: le saliere e la tavola secondo Richard Ginori.
A completare i percorsi espositivi la mostra fotografica realizzata dal Parco del Delta del Po. Da sabato inoltre sarà allestito il laboratorio di fotografia di Antonio Amico, mentre uno spazio sarà tutto dedicato alla cosmetica con esposizione di creme, fanghi ed altri prodotti della salina.
 
L’enogastronomia è il filo conduttore della festa. Il mercatino dei sapori, allestito sul Porto Canale, propone i prodotti locali, Re indiscusso è il sale dolce di Cervia che si presenta sotto diverse vesti: dal Salfiore, il sale marino, ai prodotti creati con il sale, alla cioccolata al sale, ai salumi conservati nel sale di Cervia, agli acervi e i prodotti per il benessere legati alle saline, come i sali da bagno e i fanghi. Non mancheranno gli stand con le pubblicazioni sulla storia, le tradizioni cervesi, la flora e la fauna delle saline e gli altri prodotti tipici quali vino, miele, prugnolino - il liquore ottenuto dalle bacche di salina - i prodotti biologici e l’artigianato locale.
 
Gironzolando nel mercatino si può assistere alle esibizioni di norcineria con il sale di Cervia usato per conservare salumi e insaccati di mora Romagnola e fare una sosta all’Osteria Sapore di Sale (aperta dalle 18.30 alle 22.30 e gestita dal Ristorante Casa delle Aie) dove cuochi ed esperti dei laboratori del gusto curati da Slow Food sono impegnati a deliziare il palato con piatti unici della tradizione.
Mentre nell’area esterna dei Magazzini del sale l’Osteria del Gran Fritto propone il cono di fritto e risotto da mangiare in strada. Anche quest’anno il sale di Cervia sarà al centro del dibattito gastornomico, ecco allora le Chiacchierate all’Osteria Sapore di Sale con cuochi ed esperti e i laboratori del gusto realizzati da Slow Food (sabato 10 e domenica 11).
Non potrà mancare l’iniziativa Sale La Voglia di Vino a cura dell’Associazione Italiana Sommeliers di Romagna all’interno della splendida sala dei Magazzini del Sale che presenta tutti gli anni un assaggio dei vini più importanti dell’area romagnola. Inoltre i laboratori per la preparazione di pasta fresca, Sapore di pasta fresca, alla Sala Rubicone dalle 17 alle 19, (in collaborazione con l’associazione Casa delle Aie), i piatti d’Autore a cura di Cervia Auxilia, la focaccia al rosmarino e sale di Cervia a cura dei panificatori ASCOM, “L’acqua di Ridracoli”, a cura di Romagna Acque Società delle Fonti
Nel Piazzale dei Salinari tra gli stand del mercatino sarà possibile degustare le Cozze alla marinara (a cura della Cooperativa pescatori Cervia) e la piadina al sale di Cervia (a cura di CNA e Confartigianato).
I ristoratori locali aderiscono al Percorso del Sale e proporranno menu e piatti a tema. Nel Borgo marina  un’edizione speciale di Borgomarina Vetrina di Romagna attenderà il pubblico mentre nel centro storico gli stand di Cervia Gustosa proporranno le “lovarie” e i sapori regionali.
Tra gli appuntamenti serali: le iniziative musicali, “Sano per te” (incontro a cura del Labter Cervia e Parco del Delta del Po),
Sono in programma inoltre “Verso l’ecomuseo del sale” sessione itinerante del workshop “Saggezza e sapienza dei luoghi” e l’esibizione dei velocipedi di Comacchio lungo il Porto Canale.
 
Il MUSA, Museo del sale, rimarrà aperto nei giorni della festa con  orario prolungato e  proporrà  iniziative a tema.
Le Terme di Cervia per questa occasione lanceranno pacchetti completi di soggiorno e trattamenti specifici che utilizzano i prodotti al sale di Cervia, i fanghi delle saline e l’acqua madre.
Da segnalare inoltre l’Annullo postale dedicato alla sagra come di consuetudine farà la gioia degli appassionati di filatelia e sarà un souvenir particolarmente originale da portare agli amici o da tenere per sé.
 
Le visite in Salina
Per sperimentare dal vivo la “magia” delle vasche in cui viene prodotto il sale dolce, nessuna occasione è migliore delle visite guidate alla salina naturalistica e produttiva organizzate dal Centro Visite Salina di Cervia. Ogni giorno alle 10 si potrà visitare la Salina in barca o a piedi. La domenica alle 17 i salinari accompagnano i visitatori all’antica salina Camillone, sezione all’aperto di MUSA e  unica salina rimasta a lavorazione  artigianale come nel passato. Poi altre attività e visite alla salina saranno possibili  anche durante le giornate di festa.   Ad esempio al Capanno della Tradizione durante un  suggestivo percorso naturalistico-gastronomico in barca elettrica per una sosta  pic-nic a base di prodotti preparati con il sale dolce di Cervia. Passeggiata in Salina” lungo la via dei nidi, alla scoperta di flora e fauna della salina muniti di binocolo per il birdwatching. Oppure “Salina in barca, escursione in barca elettrica fino ai bacini salanti; Lo speciale servizio navetta permette di arrivare usufruendo della barca elettrica nel centro di Cervia dalle saline.

L’evento, come già negli anni passati  ha un proprio sito internet www.cerviasaporedisale.it   ed è stato inserito nel cartellone di WINE FOOD FESTIVAL della regione Emilia Romagna
www.winefoodfestivalemiliaromagna.com   e PiadinaDays www.piadinadays.it   
 

Per informazioni turistiche: tel. 0544 993435 www.turismo.comunecervia.it <http://www.turismo.comunecervia.it>
Per prenotazioni hotel: tel. 0544 72424 www.cerviaturismo.it <http://www.cerviaturismo.it>

Ufficio Stampa Turismo Comune di Cervia:
Annalisa Canali tel. 0544 915262 canalia@comunecervia.it
In collaborazione con Tatiana Tomasetta 338/9179905 ufficiostampa@tatianatomasetta.it

 
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl