Week end d’autunno al Parco Nazionale d’Abruzzo

20/set/2011 13.15.57 AngeloM Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con l’autunno che entra nelle nostre case e nei nostri occhi spesso il fine settimana c’è ancora quella voglia di spostarsi per una breve gita, magari a contatto con la natura e con i prati e farsi baciare da un pallido sole di ottobre.

Una buona idea per fare tutto ciò potrebbe essere quella di passare qualche giorno a ridosso del Parco Nazionale d’Abruzzo, che poi come sappiamo non è solo d’Abruzzo ma anche Lazio e Molise. Questa è una delle aree storicamente più incontaminate dell’Italia tanto che è stato istituito nel 1923 per preservare la zona appenninica a livello di ambiente e natura.

Il Parco Nazionale attira un milione di visitatori l'anno ed è uno dei meglio attrezzati del nostro Paese per l'accoglienza dei visitatori, con numerosi e diffusi centri visita, aree faunistiche e una fitta rete di itinerari ecoturistici. Il vero protagonista della fauna di questo Parco è senza dubbio l'orso bruno marsicano, insieme al camoscio d'Abruzzo e al lupo. Oltre che nella fauna e nella flora, il suo fascino sta nell'aspra orografia delle montagne, nei suggestivi borghi medievali, nelle necropoli e nei tratturi.

Per chi volesse passare qualche giorno da queste parti potrebbe unire le lunghe passeggiate alla scoperta della natura del parco o dei centri arroccati sull’Appennino, come: Pescasseroli, Castel San Vincenzo, Scanno, ecc… ad una bella giornata di relax in una delle Spa Abruzzo presenti sul territorio. Ce ne sono davvero diverse e alcune sono poste anche a ridosso del Parco Nazionale, proprio per poter spendere un fine settimana di riposo nel miglior modo possibile.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl