Cose da non perdere a Roma

Cose da non perdere a Roma.

Persone Innocenzo X, Urbano VIII, Santa Francesca Romana, Augusto, Remo, Michelangelo Buonarroti, Livia, Agrippa, Bruto, Damiano, Massenzio, Vittoriano, Traiano
Luoghi Quartiere Ostiense, Roma, Italia, Spagna, Damasco, Rodi
Organizzazioni Montecitorio, Piazza Affari
Argomenti architettura, storia antica, arte

05/nov/2011 08.58.12 itarticlesteak Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma è una delle città più belle e ricche di storia al mondo. Per chi la visita c’è solo l’imbarazzo della scelta tra monumenti e musei, tanto che si rischia di perdersi alcune attrazioni di straordinaria bellezza ed importanza, magari per mancanza di tempo.

Ecco tutti i luoghi che andrebbero certamente visitati durante un viaggio a Roma. Iniziamo con via dei Fori Imperiali, una delle più suggestive strade della città, che separa i Fori Imperiali dal Foro Romano. Lungo la via si incontrano anche la basilica di Cosma e Damiano e la chiesa di Santa Francesca Romana. Alla fine della via inoltre è possibile ammirare il monumento simbolo di Roma nel mondo, l’Anfiteatro Flavio, meglio noto come il Colosseo.

Come dimenticare poi la splendida scalinata di Trinità dei Monti a Piazza di Spagna; il Palazzo della Borsa; il Palazzo di Montecitorio, Palazzo Borghese; e via Condotti con i suoi numerosi e splendidi negozi?

Da non dimenticare anche una visita al Complesso del Vittoriano, dedicato al primo re d’Italia e sede della tomba del Milite Ignoto.

Tra le cose da non perdere poi il Campidoglio, già centro religioso e necropoli della città antica.

Roma è piena di splendidi palazzi, tra i più significativi ci sono quelli che ospitano i Musei Capitolini, al cui interno si trovano l’appartamento dei Conservatori, con alcune opere importanti come le statue di Urbano VIII, di Innocenzo X di Algardi , lo Spinario, il ritratto di Bruto e la celebre Lupa Capitolina intenta ad allattare Romolo e Remo.

Una visita merita anche l’Arco di Costantino, costruito nel 315 d.C. per celebrare la vittoria dell’imperatore contro Massenzio. Il Foro di Augusto, inaugurato nel 2 a.C., racchiude il tempio di Marte Ultore e la stella sulla quale sorse nel ’400 la casa dei Cavalieri di Rodi; il Foro di Traiano (e i mercati Traianei) il più vasto dei Fori Imperiali, opera di Apollodoro di Damasco.

La Basilica di Massenzio; l’Arco di Tito; la Casa di Livia; il Palazzo dei Flavi; la Domus Augustana e lo Stadio sono anch’essi appuntamenti da non perdere con la storia di Roma.

Veniamo ora a vere e proprie icone della città e della cultura, nel mondo, come il Pantheon, tempio romano eretto da Agrippa e dedicato a tutti gli antichi dei; la Bocca della Verità sul lungotevere e la Piramide Cestia nel Quartiere Ostiense. La Fontana di Trevi, una tappa davvero imperdibile per chiunque si rechi a Roma e la Cappella Sistina con il celeberrimo affresco del Giudizio Universale di Michelangelo.

Tutte le principali piazze romane sono ricche di spunti di grande interesse, come Piazza Navona, con la celebre fontana dei fiumi di Bernini e naturalmente Piazza San Pietro, che con la sua Basilica diviene meta ogni anno di più di un milione di persone che giungono da ogni parte del mondo per visitare quello che è il centro della cristianità, nel cuore di Roma.

Per saperne di più su di Roma cliccare qui: http://viaromamagazine.it/28/comunicare-le-eccellenze-italiane-tra-moda-lusso-e-turismo/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl