A BERGAMO, GRANDE SUCCESSO DEL TERRITORIO PROVENCE VERTE

29/nov/2011 14.49.57 Provence Verte Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si chiude con esito positivo la prima serata di presentazione ufficiale del territorio della Provence Verte , tenutasi a Bergamo giovedì scorso.
Numerosi i giornalisti e i tour leader che hanno partecipato all’incontro assaporando, dopo una breve presentazione introdotta da Viviana Vaglietti, i sapori di questa terra, che, strano a dirsi, risultano più mediterranei rispetto allo stereotipo francese.
 Il programma prevedeva un incontro conviviale e partecipato, con presentazione riservata  a professionisti del settore turistico. Invito a numero chiuso per gestire al meglio il rapporto con i partecipanti, incuriositi dai numerosi servizi offerti e dalle varie tipologie di turismo promosse. Formula studiata ad hoc per rispettare la filosofia provenzale dove il tempo sembra essersi fermato. Un’immagine di altri tempi con una gamma di colori che spazia dall’azzurro del mare di St. Tropez e Marsiglia, al rosso carico di bauxite delle rocce che proteggono dal vento il centro storico del paese di Cotignac, passando per il viola dei campi di lavanda. Ma in questo territorio verde anche le persone non possono essere racchiuse nello stereotipo del francese parigino palpitante, immerso nel traffico dell’”autoroute”, con “la puzza sotto il naso” . Al contrario, il provenzale non nega mai al turista un cordiale “ bonjour”, trasmette calma e serenità e rispetta l’ambiente preferendo al sacchetto di plastica il cestino di paglia usato anni fa anche dai nostri nonni.
Sensazione che la Vaglietti, responsabile della promozione in Italia della Provence Verte, con Elena Riceputi, responsabile marketing e comunicazione, hanno voluto trasmettere con l’allestimento della location, attraverso immagini suggestive e un piccolo omaggio per i presenti che, oltre al profumo di olive, caprini  e aglio, hanno potuto  percepire l’essenza di lavanda, timo e rosmarino, erbe aromatiche che arricchiscono il paesaggio locale.
L’attenzione dei presenti non poteva che soffermarsi sui sapori.  Un elogio ai vini:  fragranti, freschi e profumati. La Provence, infatti è la prima regione produttrice di vino rosè, di produzione più antica. Ma anche i rossi e i bianchi non sono da meno.
“ La serata è stata un’ occasione insolita  per scoprire un territorio che, non essendo promosso dai grandi tour operator- dice  Andrea Rossi di Giorni T.O.- può risultare semi sconosciuto nonostante i servizi offerti possano soddisfare tutti i tipi di turismo: dal privato ai gruppi, dagli sportivi agli amanti del relax e così via” .
La serata si è conclusa con la partecipazione a ingresso libero di coloro che volevano reperire informazioni e materiali sulla Provence Verte. Grande affluenza di curiosi e buon gustai che hanno apprezzato l’appartamento e la filosofia Lago, che rispecchia al meglio il messaggio di ospitalità provenzali.
“Interessante il discorso di Correns- commenta l’ospite Alice Pacchiana- il primo paese che si è convertito interamente all’agricoltura Bio. Non credevo esistesse un territorio così interessante a poche ore di macchina da Bergamo.” Tanti in conclusione i commenti positivi sulla Provence verte, e soprattutto sui suoi sapori.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl