ACQUA LINDOS RICCA DI MAGNESIO E BICARBONATO

Massimiliano Maroni ha invece fatto una cronostoria delle Terme di Bognanco, prossime al 150° anniversario della scoperta delle fonti (1863-2013) ed elencato una serie di curiosità e di record davvero unici prima di introdurre il Dott. Attilio Ardizzi.

Persone Carlo Angela, Massimo Giro, Massimiliano Maroni, Attilio Ardizzi, Germano Bendotti, Marilena Bernardini
Luoghi Pavia, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, San Lorenzo, Bognanco, Gravellona Toce, provincia di Verbano-Cusio-Ossola
Argomenti medicina, anatomia, fisiologia, farmacologia, psicologia

05/dic/2011 09.09.27 FONTI DI BOGNANCO - VERBANIA - PIEMONTE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ACQUA LINDOS RICCA DI MAGNESIO E BICARBONATO

Dalle Terme di Bognanco per tutto il settore medico-farmaceutico

 

Un prodotto del Verbano-Cusio-Ossola sta diventando sempre più una risorsa importante per tutto il settore medico-farmaceutico italiano e non solo. E’ quanto sta accadendo all’acqua Lindos delle Terme di Bognanco, che sgorga effervescente naturale alla fonte con percentuali molto elevate di ione Magnesio (mg/L 356) e ione Bicarbonato (1997 mg/L), come risulta dall’analisi chimica del dipartimento Chimica Generale dell’Università di Pavia. Può essere considerata a tutti gli effetti un integratore di magnesio, un vero miracolo della natura per il nostro metabolismo, per la nostra salute e per chi fa attività fisica. Nell’incontro di presentazione svoltosi a Gravellona Toce riservato a medici e farmacisti delle provincie di Novara e VCO ed organizzato dalla Dott.ssa Marilena Bernardini hanno partecipato l’Assessore alle Terme della provincia del VCO Germano Bendotti, l’endocrinologo Dott. Attilio Ardizzi, Massimiliano Maroni delle Terme di Bognanco e del sindaco di Gravellona Toce Massimo Giro. Tema dell’incontro l’importanza di in prodotto naturale per una località termale, per un territorio e più in generale per l’indotto e su questo punto si è soffermato in maniera particolare l’Assessore alle Terme Germano Bendotti, che ha più volte rimarcato come in un periodo di contrazione dei mercati le Terme di Bognanco stiano investendo in maniera considerevole. Massimiliano Maroni ha invece fatto una cronostoria delle Terme di Bognanco, prossime al 150° anniversario della scoperta delle fonti (1863-2013) ed elencato una serie di curiosità e di record davvero unici prima di introdurre il Dott. Attilio Ardizzi. E qui inizia la parte tecnica dell’incontro coordinato dalla Dott.ssa Marilena Bernadini dell’omonima farmacia di Gravellona Toce. Il Dott. Attilio Ardizzi ha illustrato come l’acqua Lindos della fonte San Lorenzo appartenga al ristretto gruppo delle acque magnesiache bicarbonato-solfato-alcalino-terrose, fino ad oggi rinomata per le cure idroponiche codificate dal prof. Carlo Angela. Soggiorni climatici e curativi durante la bella stagione, particolarmente indicati per la digestione, le malattie dello stomaco, del duodeno, del fegato e delle vie biliari, dell’intestino tenue e crasso, tutt’oggi convenzionati con l’ASL al solo costo del ticket. Nel corso degli anni si sono scoperte ulteriori proprietà: diuretiche e talvolta lassative, di azione tampone su acidità gastrica e metabolica, di azione terapeutica su vari metabolismi fisiologici (lipidico, glucidico e proteico), di riduzione dei valori di iper-colesterolemia e iper-glicemia. Per arrivare ai giorni nostri, che viene prescritta ed utilizzata per l’ipomagnesemia da chemioterapia, per l’idrocolonterapia, il diabete, il colesterolo, l’ipertensione, l’osteoporosi, l’emicrania, lo stress, l’insonnia e la sindrome premestruale. Si inizia a parlare anche di magnesioterapia con l’acqua Lindos, che trova utilizzo anche in dietologia, naturopatia, omeopatia e nutrizionisti. Il magnesio è considerato un antidepressivo e un modulatore dell’umore, la sua carenza ne provoca stanchezza e nervosismo. E’ fondamentale per il corretto funzionamento delle cellule nervose, la trasmissione degli stimoli elettrici e la produzione di energia. Stimola l’assorbimento e il metabolismo di altri minerali, quali il calcio, il fosforo, il sodio e il potassio e migliora l’utilizzo delle vitamine del complesso B e le vitamine C ed E. È importante per la formazione di ossa e denti. Il magnesio è presente in molti prodotti alimentari, ma la cottura ne riduce la disponibilità fino al 75% e, per questa ragione, oggi si parla di costante carenza di magnesio e delle relative conseguenze. Ecco dunque spiegato perché le acque minerali magnesiache hanno un ruolo fondamentale per la nostra salute. Il magnesio è vitale per chi fa attività fisica o lavori pesanti: significa un recupero più rapido, muscoli più rilassati, meno stress e maggiore capacità di sforzi prolungati, oltre a circa 300 reazioni metaboliche ed enzimatiche fondamentali per il corpo umano. Contrasta l’effetto stimolante del calcio e svolge un ruolo importante per le contrazioni neuromuscolari, è dunque utile nei crampi e nella tensione muscolare di origine nervosa. Il Bicarbonato ha invece proprietà digestive e svolge una forte azione di contrasto sulla formazione di acido lattico. Questa è la cronaca di quanto emerso a Gravellona Toce e sembra essere di buon auspicio per un prodotto naturale del nostro territorio e per l’intera provincia del VCO, che sarà divulgato a livello nazionale da GamFarma, soprattutto nel settore oncologico.

 

Terme di Bognanco

www.bognanco.net 

Tel. 0324 23 41 09

foto per gentile concessione maurizioparacchini.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl