PRN: Con la ri-elezione di Putin l'Europa prevede una "Positiva Stabilità"

PRN: Con la ri-elezione di Putin l'Europa prevede una "Positiva Stabilità".

Persone Giuliano Urbani, Alexander Babakov, Marino Zorzato, San Servolo, Vittorio Sgarbi, Giancarlo Galan, Maria Aznar, Franco Frattini, Vladimir Putin, Â Una, Barack Obama
Luoghi Italia, Europa, Russia, Veneto, Spagna, Venezia, Mosca, Ruse, Departamento del Beni
Organizzazioni Gruppo Interparlamentare Duma, Fondazione Alcide De Gasperi, AttivitÃ, cittÃ, stabilitÃ
Argomenti politica, ministeri, parlamento, istituzioni

11/feb/2012 16.58.22 PR Newswire Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Con la ri-elezione di Putin l'Europa prevede una "Positiva Stabilità"

 
[2012-02-11]
 

VENEZIA, Italia, February 11, 2012 /PRNewswire/ --

 

Una conferenza internazionale per stringere ulteriormente i legami tra Russia ed Europa in previsione del  ritorno di Vladimir Putin come Presidente della Federazione Russa

Durante la conferenza internazionale svoltasi oggi a Venezia gli esponenti politici russi ed europei hanno asserito che la possibilità del ritorno di Vladimir Putin come Presidente della Federazione Russa, assicurerebbe una situazione di "positiva stabilità".

Nonostante le recenti proteste avvenute a Mosca e quelle previste nelle principali città russe a ridosso delle elezioni, il pannello di politici presenti alla conferenza ha confermato che Putin è ancora il politico più popolare in Russia.

L'Onorevole Franco Frattini, Ex Ministro degli Affari Esteri in Italia, ha affermato " In Europa c'è ancora sfiducia nei confronti della Russia, noi dobbiamo essere i loro migliori amici...la Russia e l'Europa sono troppo piccole per lavorare individualmente. Dobbiamo lavorare insieme per avere un impatto globale...nonostante le critiche l'EU è pronta per riconoscere (Vladimir) Putin come leader. La stabilità in Russia è un valore aggiunto...sotto il comando di Putin la Russia ha fatto dei passi avanti. C'è bisogno di nuove riforme economiche e politiche, ma il progresso sostanziale è stato fatto, soprattutto se confrontiamo la situazione della Russia di oggi con quella di 15 anni fa."

"Le incombenti elezioni segneranno un punto importante della nostra storia comune. Questa sarà un'opportunità importante per rafforzare la cooperazione tra gli stati europei e la Russia...sono confidente nel fatto che Putin, il futuro Presidente della Russia, permetterà un nuovo accordo di cooperazione. Dobbiamo considerare la Russia, non solo come un partner strategico, ma come un amico leale."

Josè Maria Aznar, l'Ex- Primo Ministro spagnolo, ha commentato :" La Russia è la chiave per la stabilità dell'Europa e uscirà rafforzata dalle prossime elezioni...credo che Putin abbia un progetto per la Russia."

Il pannello sostiene che di tutti i candidati alle presidenziali , Putin sarebbe il più adatto a portare uno "sviluppo bilaterale delle relazioni tra Europa e Russia", aumentando la cooperazione nelle operazioni del settore economico e commerciale, della sicurezza energetica,  delle relazioni politiche internazionali e nella sicurezza internazionale.

Giancarlo Galan, Ex- Ministro per i Beni e le Attività Culturali e ed Ex-Presidente della regione Veneto, ha detto: " La Russia è il Paese più stabile del mondo. Il prossimo Presidente sarà in carica per sei anni. Sono certo che tutti sappiamo chi sarà il vincitore. Si tratta di qualcuno che ha già cambiato il mondo.  Se io fossi russo, voterei Putin. Fra sei anni cosa ne sarà di Sarkozy, della Merkel e di Obama? Loro sono politici decenti, ma saranno fuori dalla politica tra sei anni. Invece la Russia avrà ancora Putin. "

Il pannello ha concluso che a causa della crisi dell'Eurozona e la relativa stabilità economica e politica in Russia, la Federazione Russa è diventata un vicino e un partner sempre più importante per l'Europa.

Il Professor Vittorio Sgarbi, Presidente  del Padiglione Italia alla Biennale di Venezia, ha affermato: " Abbiamo dei legami stretti, ma credo che dovremmo rinvigorire  la nostra relazione per rafforzare i valori comuni che condividiamo."

La conferenza chiamata "Elezioni Presidenziali Russe: le aspettative dell'Europa", si è svolta all'Isola di San Servolo, a Venezia, ed è stata organizzata dall'organizzazione "Fondazione Alcide De Gasperi", con il supporto del think tank russo "The Institute of International Integration Studies.

I relatori della conferenza sono stati: l'On. Franco Frattini, Ex- Ministro degli Affari Esteri; José Maria Aznar, Ex- Primo Ministro di Spagna; Marino Zorzato, Membro del Parlamento Italiano; Alexander Babakov, Membro dello Stato Russo Duma e deputato vice- presidentedel Gruppo Interparlamentare Duma; Prof. Giuliano Urbani, Ex- Ministro per i Beni Culturali del Governo Berlusconi, tra gli altri Commissionario del  Governo per l'anno Italia- Russia.

NOTE

L' IIIS è un "think tank" russo basato a Mosca e creato nel 2008. Si tratta di  un'organizzazione pubblica non governativa e non commerciale, realizzata per per discutere e promuovere le relazioni tra la Repubblica Federale di Russia e i suoi vicini, attraverso tavole rotonde, seminari e conferenza in Europa e nel mondo. Il principale obiettivo dell'Istituto è quello di portare avanti gli studi dei processi di integrazione nello spazio post-sovietico, in Europa e in altre parti del mondo nei campi della politica, dell'economia, della difesa e della sicurezza


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl