Impariamo in che modo tornare alla natura tra un aereo

27/feb/2012 16.17.40 luca Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E' di sicuro capitato a molti di noi di rendersi conto che trovare la natura dietro casa sovente è più semplice del previsto, persino in circostanze che veramente a qualunque cosa fanno pensare tranne che a quel percorso verso le origini che il contatto con la terra accende in ognuno di noi. Credo che pochi tra voi, passando una notte in uno degli Hotel Aeroporto Fiumicino, riterrebbero possibile la presenza di un paradiso naturale a due passi dalle piste di atterraggio. Però è proprio così. Per il tramite dell'attività del WWF l'Oasi di Macchiagrande di Focene conserva testimonianza di quell'ambiente costiero che un tempo era caratteristico dell'intera costa del centro italia, con stagni che danno la possibilità ai turisti più pazienti di osservare diverse specie di uccelli. Spostandosi di pochissimi chilometri all'interno del territorio di Fiumicino potrete visitare l'area di Foce dell’Arrone, un pezzetto di paradiso nel quale convivono, oltre ai già citati uccelli, numerose specie di mammiferi quali la puzzola, l’istrice, il riccio, la donnola e la volpe ed una pianta che vive solamente in altre due località del lazio: il ranuncolo favagello. Analogamente a tutte le aree protette, anche in questo caso vige la regola “visitatele e mantenetele”: il maggior numero di visitatori consentirà infatti ai gestori di adottare misure di conservazione sempre più mirate ed efficaci. 


Ricordatevi quindi che la vostra prossima sosta in uno degli Hotel Aeroporto nei pressi dell'Aeroporto Fiumicino potrebbe essere anticipata o seguita da un salto nella natura!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl