Tre attrazioni londinesi

11/mag/2012 14.03.32 flavio4 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo una visita a Kensington Palace, eton college a national gallery ecco consigli per cosa visitare in città...

La Cattedrale di St Paul oltre che storico luogo di culto è anche un edificio dall'elevato valore architettonico: caratteristiche che la rendono una delle principali attrazioni londinesi che i turisti non dovrebbero trascurare durante la visita della capitale inglese.

 Il Reverendo Canonico Mark Oakley, tesoriere di St Paul, ha parlato della cattedrale come "uno dei più spettacolari edifici di Londra". Egli sottolinea che per qualcuno questa potrebbe rappresentare un'esperienza molto intensa e difficile da interpretare, spiegando che è ora disponibile un'audioguida completa per fornire assistenza.

Il Reverendo ha inoltre spiegato che, grazie all'"impressionante" progetto di ristrutturazione, è possibile vedere tutti i dettagli del luogo. Egli ha infatti affermato: "Per la prima volta in 15 anni possiamo osservare la cattedrale nella sua interezza,senza alcuna copertura."

Per chi ha già visitato la cattedrale, ecco un’attrazione molto diversa, il British Music Experience.

La musica rappresenta una delle principali istituzioni britanniche e alcuni dei più importanti artisti e gruppi a livello mondiale sono originari dell’Inghilterra. Visitand questa mostra ecco che i turisti della capitale avranno l’opportunità di celebrare queste band e di approfondire la propria conoscenza della musica del paese.

La terza favolosa attrazione che vi proponiamo è la torre di Londra, in quanto il suo raccapricciante passato la rendono una delle mete preferite dai turisti in visita alla capitale inglese.

I visitatori possono prendere parte ad una visita guidata degli Yeoman Warder, nel corso della quale verranno intrattenuti con racconti di intrighi, prigionie, esecuzioni e torture.

Gli stessi Yeoman Warders, le cui origini risalgono al regno di Edoardo V (1461-83), rappresentano un’attrazione.

Questi sono chiamati anche “Beefeaters” (letteralmente “mangiatori di manzo”) in quanto, essendo guardie del corpo della Regina, la loro mansione concedeva loro di mangiare tutta la carne di manzo che volevano al tavolo del re.

Nel XVI secolo i Beefeaters non godevano di ottima reputazione: Sir John Peyton, il Luogotenente della Torre, si lamentò che alcuni individui erano “inclini all’ubriachezza, ai disordini e alle liti”.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl