Vela e trekking in Liguria per il rilancio della stagione turistica

15/mag/2012 16.23.32 Unionboat - noleggio imbarcazioni marittime e hous Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Vernazza e Monterosso, due dei borghi costieri più colpiti dall’alluvione, sono già pronti ad iniziare una nuova stagione turistica. E cosa c'è di meglio se non un itinerario che porti alla scoperta dei suoi sentieri e delle sue insenature?

La mattina del 26 ottobre 2011 il Golfo dei poeti era un mare fangoso. Centinaia di imbarcazioni senza governo strappate ai propri ormeggi dalla piena del fiume Magra vagavano fra i detriti portate in varie direzioni dalle correnti. Un centinaio non sono state più trovate. Alcune hanno navigato da sole, trainate dalla corrente, fino alle coste della Corsica e della Francia. La maggior parte sono state recuperate nei giorni successivi e trainate nei vari porti. “Continuavano a portarci barche di tutte le dimensioni, alcune erano semidistrutte, alcune, incredibilmente, non avevano neanche un graffio” ci dicono dal porticciolo turistico di Portovenere.

Il punto della situazione a sei mesi dal tragico evento ci parla di un territorio rinato, grazie soprattutto alla buona volontà e all’impegno delle popolazioni locali. Vernazza e Monterosso, due dei borghi costieri più colpiti dall’alluvione, sono già pronti ad iniziare una nuova stagione turistica; dai molti marina e club nautici della Foce del Magra, le barche a vela hanno ricominciato a partire per le escursioni alle Cinque Terre, non più trascinate dalla corrente su un mare di fango, ma sospinte dalle brezze primaverili sul mare finalmente di nuovo blu.

La costa ligure non è amata solo dagli appassionati di vela, ma anche dagli escursionisti che hanno sempre trovato in Liguria e nella zona delle Cinque Terre un vero paradiso dove camminare sospesi tra cielo e mare. Per questo la Regione Liguria ha voluto rilanciare il turismo anche attraverso il recupero dei sentieri danneggiati dall'alluvione: è di inizio aprile la notizia dello stanziamento di 552.000 euro per il recupero della rete dei sentieri della Riviera Spezina.

Per godere appieno delle meraviglie della Liguria risorta consigliamo di abbinare il trekking alla navigazione in barca a vela: il trekking perché la costa ligure di Levante è un territorio dal grande valore naturalistico, storico e culturale, abbracciato indissolubilmente al suo bellissimo mare.
La barca a vela è un modo sorprendente per entrare in contatto con questo territorio attraverso i vari borghi che costellano il Golfo Dei Poeti, da Bocca di Magra a Portovenere, passando per Lerici, La Spezia, Fezano e Le grazie, e senza dimenticare le isole Palmaria e Tino.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl