Volti d'Africa in mostra a Marina Romea

Volti d'Africa in mostra a Marina Romea Nel mese di giugno al Boca Barranca le fotografie di Paolo Balboni Dal 5 al 30 giugno il Boca Barranca di Marina Romea ospita la mostra fotografica dal titolo "Portraits".

Persone Pierluigi Papi, Paolo Balboni, Paolo Balboni Dal
Luoghi Africa, Continente Nero, Senegal, Cuba, Dakar, Thiès, Marina Romea
Argomenti fotografia, arte, letteratura

25/mag/2012 10.14.33 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Volti d’Africa in mostra a Marina Romea

Nel mese di giugno al Boca Barranca le fotografie di Paolo Balboni

 

 

Dal 5 al 30 giugno il Boca Barranca di Marina Romea ospita la mostra fotografica dal titolo “Portraits”. In esposizione una ventina d’immagini realizzate da Paolo Balboni nel corso di viaggi in Africa e a Cuba.

 

Hanno detto e scritto delle fotografie africane di Balboni: «Una luce straordinaria, irripetibile, accecante. L’Africa è soprattutto questo. Un’intensità di vita e di paesaggio dove la fotografia è sempre ritratto. Perché nei posti come Thies, a 60 km da Dakar, nel Senegal, dove le scuole non hanno acqua, non c’è spazio per la finzione e per la posa: è tutto vero, sempre. Forse è questo che rende le foto magistrali di Paolo Balboni sempre sovrabbondanti: perché ospitano solo ciò che è, senza alcuna rappresentazione. In quegli sguardi si cattura l’anima del continente nero, colma di una verità alla quale l’occidentale è oramai disabituato. Una verità immediata e disarmante, perché privata della facoltà di ispirare metafore».

 

Paolo Balboni, fotografo autodidatta, libero nell’espressione e nell’immagine, rappresenta la vera figura di artista che attende l’ispirazione non forzata, ma veritiera e autentica.

In continuo contatto sinergico con la macchina fotografica, le sue fotografie nascono dalla pura casualità non solo dello scatto, ma, nell’attenta osservazione del luogo in cui si trova e delle persone che incontra. La foto si trasforma così in movimento, in contorni indistinti, mossi, in colori vivaci, in particolari dal tocco bizzarro e fantasioso.

Sembra che le persone che fotografa, testimoni tangibili della loro storia e della loro cultura, si trasformino nel racconto che ognuno di noi vorrebbe poter ascoltare. Le Persone dagli occhi indagatori e dal taglio ravvicinato sembrano chiederci da dove veniamo e cosa vogliamo; i particolari che ogni passante per strada ignorerebbe, come un cartello stradale o un paletto delimitante un marciapiede o un muro corroso dalle intemperie, piegati, accartocciati su se stessi, sembrano soldati reduci da lunghe e rovinose battaglie.

Caratteristica comune a tutte queste sfumature è la sensibilità con cui lo scatto carpisce l’oggetto, è l’importanza che viene data a persone e fatti di strada assolutamente marginali, è la mano e l’occhio che, uniti, non fanno altro che trasporre la realtà in immagine pura, palpabile, non scontata né anonima e, dunque, degna di essere ritratta.

 

La visita alla mostra è gratuita.

Per informazioni: tel. 0544 447858. Il Boca Barranca è anche ristorante pizzeria.

 

 

 

Ufficio stampa BOCA BARRANCA: Pierluigi Papi tel. 338 3648766 ppapi@racine.ra.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl